Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Milano, laboratori per bambini: ecco come diventare veri detective dell'arte

Appuntamenti al Muse d'Arte e Scienza di via Quintino Sella

Ultimo aggiornamento il 29 agosto 2018 alle 14:52
Laboratori per bambini (Foto facebook MAS)

Milano, 29 agosto 2018 - L'inizio del nuovo anno scolastico è alle porte. In attesa di iniziare a studiare, c'è ancora tempo per divertirsi con i laboratori del Museo d'Arte e Scienza di via Quintino Sella 4. Si tratta di opportunità molto interessanti per bambini dai 6 agli 11 anni, accompagnati dai loro genitori, percorsi a tappe tra le meraviglie dei materiali dell’arte.

Gli appuntamenti sono giovedì 30 agosto e giovedì 6 settembre: dalle 10.30 alle 12.30 Marta, Lara e Peter guideranno i piccoli in un laboratorio teorico e pratico.  Toccando, annusando, scrutando con lenti d’ingrandimento e attraverso altre semplici esperimenti i bambini mettono alla prova i loro sensi, sviluppando capacità di osservazione e sensibilità critica alla scoperta dei trucchi per riconoscere oggetti autentici e distinguerli da copie o falsi. Mobili, tappeti, quadri e ceramiche, pietre, metalli, ambra e avorio, sono solo alcuni dei materiali che potrete toccare e studiare con mano.

Ma vediamo nello specifico. Giovedì 30 agosto #materialinaturali #ceramica #ambra #avorio. L’argilla usata già 5000 anni prima di Cristo. L’ambra, resina fossile che si forma in milioni di anni, veniva già usata dall’uomo 20.000 anni fa. L’avorio già presente 50.000 anni fa nelle zanne dei mammut. Materiali naturali che l’uomo ha impiegato per produrre oggetti meravigliosi e preziosi ma che oggi sono da tutelare. Vanno custoditi gli oggetti da scavo che ci raccontano l’esistenza di antiche civiltà; protetti gli animali che per troppi anni e senza criterio sono stati uccisi per le loro corna, zanne, denti; identificati e distinti dalle copie e dalle falsificazioni.

Giovedì 6 settembre #leculture #artebuddhista #arteafricana. Culture diverse e diversa spiritualità: una, quella buddhista, incentrata sulla raffigurazione di un uomo, rigidamente contenuta in un canone ben definito, e l’altra, africana, ispirata e alimentata da tutto ciò che è naturale e animale. Le posizioni del Buddha e i racconti della sua vita che quelle posizioni simboleggiano. Rituali e misteri delle popolazioni africane scoperti attraverso le maschere e le sculture.

Al termine di ogni percorso i ragazzi si confronteranno sulle “scoperte” fatte durante il percorso museale per creare la loro opera d’arte, ispirandosi a ciò che hanno visto, toccato e sperimentato. Il materiale scelto è la carta, nelle sue diverse forme, dal cartoncino all’ondulato, dalla carta uso mano alla velina. Perché la carta è un materiale antico e naturale come quelli conosciuti durante il percorso e permette di dare velocemente forma alla loro fantasia anche con elaborati 3D.

Laboratori in collaborazione con: Carte Dozio.  Quota bambino 8 Euro, accompagnatore gratuito. Prenotazione necessaria allo 0272022488

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.