Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
15 set 2021

Panini con lasagna, amatriciana e polpette: a Milano la gastronomia tutta da gustare

"L’idea di utilizzare le ricette tipiche italiane nasce dalla volontà di consentire ai più audaci di azzardare con le combinazioni tra pane e companatico"

15 set 2021
featured image
Uno dei panini farciti con piatti della tradizione
featured image
Uno dei panini farciti con piatti della tradizione

Milano, 15 settembre 2021 -  Panino con la lasagna, pasta all’amatriciana, orecchiette con cime di rapa, polpette al sugo, parmigiana di melanzane, insalata di polpo o baccalà alla vicentina. Sono solo alcune delle numerose trasformazioni in companatico di ricette della tradizione regionale italiana rese possibili da Gastronomia Ninin, locale che inaugura ufficialmente a Milano in Via Napo Torriani 10, zona Centrale, giovedì 16 settembre, con una sessione di assaggi dei panini più “coraggiosi” offerti al pubblico a partire dalle 18.  

La gastronomia nasce nel 2020 come brand virtuale in modalità dark kitchen durante i primi mesi di pandemia e prende corpo come locale “reale” in prossimità dell’estate in corso, diventando così il primo esempio di attività ristorativa in controtendenza rispetto al trend di virtualizzazione che ha investito la categoria, tra delivery e take away, per far fronte alle chiusure forzate. La proposta gastronomica, consumabile normalmente oppure all’interno di un morbido panino artigianale componibile a piacimento, prevede una selezione fissa di piatti iconici delle regioni italiane affiancata da ricette che variano settimanalmente o mensilmente a seconda della stagionalità, dell’estro del team di cucina e dalla disponibilità di materie prime, accuratamente selezionate in tutto lo stivale tra produttori di piccole o medie dimensioni caratterizzati da una filiera corta e dalla capillarità di presenza nei rispettivi territori come sinonimo di qualità. Singoli ingredienti, condimenti e intere preparazioni conservate in vetro sono anche disponibili in un’apposita dispensa fruibile dal pubblico all’interno del locale.

“Abbiamo scelto di dare letteralmente corpo ad una gastronomia nata virtualmente – ha spiegato Marta Volpi, fondatrice di Gatronomia Ninin e titolare della catena Bowls and More - perché crediamo che la ristorazione debba svolgersi in presenza, soprattutto quando si consumano piatti che nell’immaginario collettivo sono associati al concetto di convivialità. L’idea di utilizzare le ricette tipiche italiane come farcitura dei panini, invece, nasce dalla volontà di consentire ai più audaci di azzardare con le combinazioni tra pane e companatico, dando così modo di giocare con una tradizione che accomuna tutti gli italiani, quella del panino appunto”.

Gastronomia Ninin, che si estende per 40 mq aperti al pubblico, è dotata di 70 mq di cucina, che fungeranno da laboratorio gastronomico anche per le future aperture, la prima delle quali è prevista sempre a Milano, in zona Brera, a fine ottobre 2021 per poi approdare in altre città nei mesi seguenti.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?