Cioccolato
Cioccolato

Milano, 22 novembre 2019 - Tanti gli eventi in programma nel week-end del 22, 23 e 24 novembre tra mostre, concerti, laboratori, film, workshop ed inaugurazioni.

E per gli amanti dell'arte, ecco 10 mostre da non perdere tra Milano e la Lombardia in questo autunno-inverno. 

Immancabili, le 10 sagre più gustose del mese. 

 

Un PanettoneMILANO

Sabato 23 e domenica 24 novembre i pasticceri di ArtePanettone fanno tappa a Legnano, al Palazzo Leone da Perego. Sabato dalle 14.30 alle 19 e domenica dalle 10 alle 19.

Dal 16 novembre al 15 dicembre, torna a Milano Sound of Wander, la rassegna di musica contemporanea curata da mdi ensemble. La rassegna si apre sabato 16 novembre alle 21, presso la Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame, con un concerto dal titolo Re – Cycle (l’invenzione della materia). Attraverso il linguaggio musicale e artistico si vuole aprire una riflessione su un tema caldo della nostra epoca: l’ecosostenibilità e la necessità di preservare le risorse e la natura attraverso il riutilizzo e la conoscenza materica del mondo.

Canzoniere Grecanico SalentinoSabato 23 novembre alle 21.30 ai Magazzini Generali di Milano va in scena il Puglia Music Festival, naturale evoluzione de “La Notte di San Martino”. Grazie alla partnership tra le associazioni Pugliesi a Milano e SalentoUs, si è deciso di allargare gli orizzonti rendendo l’evento una vera e propria festa della musica, in cui celebrare le melodie della Puglia attraverso voci e suoni di artisti pugliesi, in un percorso di continuità rispetto alla tradizione. Una lunga notte, che vedrà la presenza di artisti noti nel panorama pugliese in uno dei luoghi storici di Milano in tema di eventi e concerti. Non mancheranno degustazioni di prodotti made in Puglia (taralli, panzerotti, rustici, pasticciotti,) Gli artisti che si alterneranno sul palco son Sciacuddhuzzi feat Emanuela Gabrieli, gruppo musicale etnico fondato e diretto da Francesco Attanasi una ensemble di strumenti acustici (voce, violino, fisarmonica, chitarra, contrabbasso e tamburello a sonagli) di estrazione prevalentemente popolare; Canzoniere Grecanico Salentino, fondato nel 1975 dalla scrittrice Rina Durante, primo vincitore italiano del prestigioso Songlines Music Awards. Il gruppo è composto dai principali protagonisti dell’attuale scena pugliese, che reinterpretano in chiave moderna le tradizioni che ruotano attorno alla celebre pizzica tarantata rituale; KALIBANDULU – The Jugglin From Mars, direttamente dal Salento con DJ Moiz & Don Leo, un sound system italiano di musica reggae/dancehall.

La mostra Magic Gilda magic winter sarà aperta al pubblico dal 21 novembre 2019 al 19 gennaio 2020 presso la galleria Gilda Contemporary Art a Milano (via San Maurilio, 14 - MM Cordusio). L’esposizione coinvolge 11 affermati artisti italiani e internazionali; tra di essi anche la pittrice emergente Luna Berlusconi che esporrà alcune opere della serie “Nudi”. Tema centrale della mostra sarà la dimensione magica della fiaba, in relazione con l’atmosfera malinconica e sospesa tipica dell’inverno.

A partire dal 23 novembre, nello ‘Spazi Natale EMERGENCY’ di Milano sarà possibile scegliere un regalo tra agende e calendari, accessori e capi d’abbigliamento, libri e giocattoli, gadget e prodotti enogastronomici. L’ampio ventaglio di proposte comprende anche soluzioni originali, come i gioielli ricavati dall’alluminio delle mine antiuomo. Gli Spazi Natale sono veri e propri temporary shop che offrono l'opportunità di scegliere regali “fatti per bene”, permettendo di sostenere le attività umanitarie dell'organizzazione: il ricavato sarà destinato agli ospedali di EMERGENCY in Afghanistan e Iraq. Lo Spazio Natale Emergency di Milano è ospitato all’interno della nuova sede di Emergency, in via Santa Croce, 19Lo Spazio è aperto dal 23 novembre al 24 dicembre, con orario continuato dalle 10 alle 19.30. Il 24 dicembre lo Spazio sarà aperto dalle 10 alle 14.

A Milano, domenica 24 Novembre, i Frati Missionari Cappuccini di piazza Cimitero Maggiore 5 invitano i cittadini al convento per l'inaugurazione della mostra di Presepi etnici. Torna infatti l'esposizione di creazioni dai 5 Continenti con più di 50 sacre rappresentazioni su 500 mq. I Presepi etnici raccontano le usanze di tutto il mondo, sono fatti di aghi di pino, resina, stoffa, terracotta e a scaldare Gesù nella culla figurano gli animali più esotici.
Quest'anno;anno, sono esposti in più anche i presepi realizzati dai bambini delle scuole materne ed elementari di Milano e Lombardia per il concorso “Crea il tuo Presepe” promosso dai Frati in autunno. La Mostra resterà visitabile le domeniche e i giorni festivi fino al 6 Gennaio 2019 (esclusi il giorno di Natale e di Santo Stefano) dalle ore 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18. Domenica 24 i visitatori potranno dedicarsi anche allo shopping solidale: oggetti etnici
dal mondo, accessori, arredi. I proventi di questa prima giornata di festa natalizia saranno devoluti alle Missioni dei Cappuccini in Asia, Africa e Brasile e alla popolazione italiana delle regioni colpite dal terremoto.

Laboratori wagamamaIngredienti, modalità di cottura, origine delle ricette e poi sperimentazione attiva, per scoprire in modo divertente sapori e usi della cultura panasiatica. Un viaggio tra i principi gastronomici e alimentari per assaporare il profumo di una tradizione oltreoceano ed essere partecipi di un’integrazione multietnica. Partono da qui i laboratori firmati wagamama “I segreti della cucina panasiatica”: gli appuntamenti a ingresso gratuito riservati alle famiglie con bambini da 5 a 10 anni e alle scuole primarie (classi terze, quarte e quinte). Lo staff del ristorante wagamama di Milano, via San Pietro all’Orto, è pronto ad accogliere gratuitamente i piccoli ospiti sabato 16, 23 e 30 novembre dalle 10.00 alle 12.00 e le scuole fino a fine mese (lunedì, martedì, mercoledì, dalle 9.30 alle 12). I laboratori, guidati dall’head chef wagamama, prevedono una prima fase dedicata alla formazione in cui vengono esposti i principali ingredienti utilizzati nei piatti del menu, l’utilizzo e l’origine, per poi proseguire con la parte dedicata alla sperimentazione. Qui i bambini diventano protagonisti e, sotto la supervisione del personale wagamama, si dedicheranno alla creazione di alcune ricette della tradizione panasiatica. Un’esperienza tutta da gustare insieme ai compagni d’avventura. Al termine dell’incontro, per ogni piccolo partecipante, un simpatico omaggio per vivere anche a casa un’esperienza da mini chef wagamama e far crescere la passione per la cultura asiatica. Info e prenotazioni (fino a esaurimento posti): Famiglie e scuole: marketingwagamama@migebar.com.

Dal 23 novembre arriva a Milano il mercato contadino In Cuccagna con Gusto. Ogni secondo e quarto sabato del mese alla Cascina Cuccagna c’è una nuova opportunità per chi ha a cuore uno stile di vita sano, sostenibile e a misura d’uomo .In programma per ogni giornata di mercato anche piccoli e grandi eventi agricoli. Sabato 23 novembre alle 11 c'è il workshop "Marmellata di mele cotogne" con il Gruppoverde Cuccagna e Il Cucinista (10/12 euro, iscrizioni: info@cuccagna.org); alle 11.30 c'è il "Percorso mela" con l'azienda agricola Roncaglia Bio, un percorso sensoriale e degustativo per tutti i bambini dai 5 agli 11 anni (attività gratuita, su prenotazione); e per finire il vin brulè proposto dagli stessi produttori. 

Domenica 24 novembre alle 18 presso Spazio Classica - Milano (via Ennio 32) si esibiranno William Grosso (ideatore dello spettacolo e voce solista), Rosario Di Leo (arrangiatore e pianista), Fabio Gosta (contrabbassista) e Andrea Lo Palo (batterista) nello spettacolo "L'Opera è jazz" in cui verranno eseguiti brani d'opera di Verdi, Rossini, Donizzetti, Bizet e Mozart riarrangiati e reinterpretati in chiave jazz.
 
Banco di GarabomboDal 2 novembre al 6 gennaio 2020 torna a Milano il Banco di Garabombo, per il ventiduesimo anno il più grande tendone natalizio d'Europa dedicato al commercio equo e all'economia solidale. E' infatti organizzato dal 1997 da Chico Mendes Onlus, Radio Popolare e cooperativa Librerie in Piazza: l’iniziativa - dal 2012 riconosciuta come Manifestazione tradizionale Milanese e patrocinata dal Comune di Milano - conta ogni anno oltre 100mila visitatori in uno spazio di 400 metri quadri, oltre 2000 referenze, proposte e idee regalo originali, etiche e sostenibili, che provengono da tutta Italia e dal Sud del mondo. Nel consueto rispetto dei tre principi cardine del commercio equo e solidale: rapporti diretti coi produttori, pagamento del prezzo equo e condizioni di lavoro giuste, regolari, continuative. Il Banco di Garabombo offre alla città di Milano un’occasione per trasformare gli acquisti natalizi in gesti concreti di costruzione di un’economia più giusta e sostenibile per le persone e per l’ambiente. Oltre alle eccellenze del commercio equo e solidale, un'intera sezione è dedicata al gusto equo, locale, bio. Sono dunque presenti a Garabombo prodotti da terreni confiscati alle mafie e fatti in carcere, prodotti biologici, di filiera corta, da cooperative sociali italiane e presidi slow food. Pane, frutta, salumi e formaggi a km zero, pasta, olio e vino anti mafia, biscotti, dolci, panettoni, torroni, caffè, cioccolato e spezie dal Sud del mondo. Quest'anno viene inoltre lanciata l'iniziativa Solidali con Riace, attraverso la quale l'associazione Chico Mendes raccoglie fondi per sostenere la comunità e l'economia locale di Riace. Il Banco di Garabombo si svolge presso il parcheggio di via Mario Pagano a Milano (fermata M1) dal 2 novembre 2019 al 6 gennaio 2020, tutti i giorni in orario 9-20. Ingresso libero.

''Madonna Litta' a MilanoUn capolavoro di Leonardo che torna nella città in cui è stato dipinto: la Madonna Litta, dopo trent'anni, torna dall'Ermitage fino al 10 febbraio 2020, ospitata al Museo Poldi Pezzoli. La Madonna Litta mostra notevoli affinità stilistiche con la seconda versione della Vergine delle rocce, conservata alla National Gallery di Londra. Conobbe una notevole fortuna, come dimostra il grande numero di copie eseguite da artisti lombardi. Nell’Ottocento, inoltre, era l’opera più famosa di una delle più importanti collezioni di opere d’arte milanesi, quella dei duchi Litta (da cui deriva il soprannome con cui è conosciuta in tutto il mondo). Insieme alla Madonna Litta verranno presentati una ventina tra dipinti e disegni eseguiti da Leonardo e dai suoi allievi più vicini.

MudecI depositi del MUDEC - Museo delle Culture aprono in esclusiva grazie agli eventi "Aperti per voi" del Touring Club Italiano. In tutti gli ultimi sabati del mese fino a giugno 2020, i volontari del Touring accompagneranno i visitatori in un tour unico alla scoperta delle collezioni del museo. Un focus dedicato di mese in mese sulle diverse tipologie di opere e oggetti d’uso ripercorrerà trasversalmente le collezioni dedicate a Africa, Cina, Giappone, Islam, strumenti musicali, Oceania, Amazzonia e le raccolte archeologiche precolombiane. Le visite sono gratuite su prenotazione

Fino al 6 gennaio 2020 al presso il MUBA - Museo dei Bambini di Milano - sarà possibile scoprire la nuova mostra-gioco Natura, per bambini dai 2 ai 6 anni. La mostra nasce con l’obiettivo di ampliare la capacità di osservazione dei più piccoli, fornendo strumenti che possano facilitare l’esplorazione della natura e proponendo attività ed esperienze extra-ordinarie, non possibili in una situazione naturalistica tradizionale. Non solo: l'iniziativa intende offrire suggestioni con lo scopo di stimolare la curiosità attraverso le quattro categorie di percezione sensoriale quali spazio, materia, forma e colore declinate in altrettante aree di gioco. Saranno infine pre iste diverse installazioni dedicate alle forme presenti in natura, agevolando l'interazione dei piccoli.

Alla Fabbrica del Vapore di Milano la mostra “Io, Robotto", in scena fino al 19 gennaio 2020. Un percorso sul sogno dell’uomo di replicare la vita e creare un suo doppio in grado prima di duplicarne le movenze, di comunicare con lui e infine di sviluppare un’intelligenza artificiale con cui confrontarsi. Un’esperienza umanistica sul rapporto tra l’uomo e la macchina, a indagare ogni argomento dello scibile umano, dalla letteratura alla biomeccanica.

falseFino al 19 gennaio 2020 Palazzo Reale ospita la grande mostra su Giorgio de Chirico, che ricostruisce l’irripetibile carriera dell’artista attraverso un centinaio circa di capolavori, a distanza di quasi cinquant’anni dalla personale del 1970.

Il Museo del Novecento fino al 1 marzo 2020 dedica la più ampia retrospettiva milanese degli ultimi 50 anni all'artista Filippo De Pisis, protagonista della pittura e della scrittura tra le due guerre. Viaggiatore instancabile e figura versatile, ha attraversato Paesi e movimenti pittorici lasciando la propria personale impronta. Fra i 90 dipinti esposti si possono ammirare vivaci vedute cittadine, ariosi paesaggi delle montagne a lui care, combinazioni di nature morte e intensi ritratti.

A Palazzo Reale la mostra "Guggenheim. La collezione Thannhauser, da Van Gogh a Picasso" in programma a Palazzo Reale fino al 1° marzo 2020. La mostra presenta circa cinquanta capolavori dei grandi maestri impressionisti, post-impressionisti e delle avanguardie dei primi del Novecento, tra cui Paul Cézanne, Pierre-Auguste Renoir, Edgar Degas, Paul Gauguin, Edouard Manet, Claude Monet, Vincent van Gogh e un nucleo importante di opere di Pablo Picasso. L'esposizione racconta la straordinaria collezione che negli anni Justin K. Thannhauser costruì per poi donarla, nel 1963, alla Solomon R. Guggenheim Foundation, che da allora la espone in modo permanente in una sezione del grande museo di New York.

'Intorno a Leonardo. Opere grafiche dalle collezioni milanesi'Il Castello Sforzesco di Milano ospita fino al 15 dicembre 'Intorno a Leonardo. Opere grafiche dalle collezioni milanesi', mostra che si concentra sulla fortuna e la diffusione di alcune invenzioni grafiche di Leonardo da Vinci. Il percorso, che prende avvio dalla Testa di Leda (circa 1504-1506), disegno autografo del Maestro poi ritoccato dagli allievi, presenta nove preziose e rare opere grafiche, realizzate tra gli anni novanta del '400 e la fine del '500. (Tutte le informazioni).

Fino al 2 febbraio 2020 il Mudec - Museo delle Culture presenta Oriente Mudec. Il progetto si snoda attraverso due mostre dal 1 ottobre al 2 febbraio 2020 e un programma di iniziative per raccontare le sfaccettature della cultura giapponese e l'incontro artistico-culturale di Europa e Asia, e in particolare di Italia e Giappone. Nella prima mostra sonno esposte le opere di provenienza soprattutto giapponese, per la maggior parte provenienti dalla Collezione Passalacqua, e illustra i primi rapporti storici tra l'Italia e il Giappone. La seconda mostra si focalizza sulle avventure imprenditoriali e sugli scambi artistici dalla fine dell'800: hanno subito l'incanto del Giapponismo molti artisti e intellettuali europei, da De Nittis a Rodin, da Van Gogh a Gauguin, da Toulouse-Lautrec a Monet, da Galileo Chini a Giovanni Segantini e molti altri.

Si respira l'immensità della Cina nella mostra sull'Esercito di Terracotta fino al 9 febbraio 2020 a Milano alla Fabbrica del Vapore. Un'esposizione davvero unica nel suo genere, che trasporta il visitatore indietro nel tempo di L'Esercito di Terracotta alla Fabbrica del Vapore2.200 anni, a Xìan, nella parte orientale del grande Paese asiatico dove si trova il grande sito archeologico.  Trecento pezzi, tra soldati e oggetti, per "la più grande e completa ricostruzione" della colossale area archeologica, 50 Km quadrati di necropoli "qualcosa di comparabile soltanto alla piana di Giza, o a Machu Picchu - ha detto il curatore, Fabio Di Gioia -. Opere che escono dalla Cina solo in rare occasioni, e in numero limitato. Mentre nella mostra italiana, grazie all' utilizzo dei calchi usati per i restauri si è potuto ricostruire una delle 'fossè in cui si trova diviso l'esercito". Un percorso di 1.800 mq, con 170 soldati, e sale espositive. 

Al via la mostra Io e Leonardo. Artisti della Permanente e l’eredità di Leonardo”Le 45 opere esposte  nello spazio eventi di Palazzo Pirelli  (frutto di una selezione fra le 158 che costituivano l’elenco originale delle opere provenienti dalla Permanente di Milano) raccontano i molti volti dell’interpretazione contemporanea di Leonardo. La mostra sarà aperta al pubblico fino al 3 dicembre, con ingresso libero da via Filzi 22.
Orari9.30-13 e 14.15-17, dal lunedì al giovedì. Il venerdì 9.30 - 12.30. 

Fino all'1 marzo 2020 nella Sala Fallaci del Comune di Cologno Monzese la Mostra delle Macchine Leonardesche. Mostra composta da 30 macchine ricostruite partendo dai disegni leonardeschi del Codice Atlantico.
L’obiettivo principale della mostra è stimolare la creatività dei giovani incoraggiando lo sviluppo di nuove idee attraverso forme dirette di interazione per comprendere ciò che il Genio fiorentino ci ha lasciato in eredità. 

Anthea, mostra personale dell’artista Eldi VeizaDal 22 novembre 2019 al 6 febbraio 2020 Copernico Milano Centrale ospita nella sua Gallery di via Lunigiana ANTHEA, mostra personale dell’artista Eldi Veizaj a cura di Giorgia Sarti. In occasione di questa mostra, Eldi Veizaj ha creato un nuovo ciclo di opere, al di là di qualunque forma di realismo come è nella natura della sua poetica, che accompagnano i visitatori in un viaggio in cui la visione di forme floreali emerge dalle profondità marine con la leggerezza e la freschezza che da sempre contraddistinguono la sua cifra stilistica.  Il lavoro dell’artista nasce infatti dall’urgenza di trovare uno spazio all’interno del quale poter liberare la potenza delle forme che attraverso una morbida fusione di colori e segni si materializzano in fiori accennati, che sembrano volere uscire dai limiti della figura e tendere verso nuovi e più profondi significati.

Mercatino in piazza PortelloDal 22 novembre al 6 gennaio il meglio dell’artigianalità e dei prodotti tipici del Trentino arrivano a Milano con il tradizionale mercatino natalizie di piazza Portello. Un’incantata atmosfera di montagna, le caratteristiche casette in legno illuminate da calde lucine, i prodotti tipici dell’enogastronomia e dell’artigianato trentino sono gli ingredienti che rendono speciale  ed unico il natale di Piazza Portello. I visitatori saranno accolti da un vero clima natalizio tra le più tradizionali specialità delle Feste: oggetti in legno e ceramica, vetro soffiato e decorazioni natalizie, arredamento per la tavola, candele e lana cotta. Un mercatino che, quest’anno, si arricchisce ulteriormente con nuove bancarelle, dove trovare tantissime idee per i regali di Natale e non solo. Passeggiando tra vin brulè, calde ciambelle e lucine colorate, il pubblico potrà acquistare prodotti tipici, come miele, salumi e formaggi, e gustare alcune delle prelibatezze della gastronomia trentina, dai panini caldi con carne salada e wurstel alla polenta fino allo strudel. Il mercatino sarà chiuso al pubblico il 25 e 26 dicembre e il 1 gennaio.

Social MarketLush, brand etico di cosmetici freschi e fatti a mano, supporta la tutela dei diritti umani e sostiene piccole associazioni che si adoperano per restituire dignità a chi vive in condizioni di disagio.  Il fine settimana del 23 e 24 novembre Lush propone un appuntamento con i volontari di Marse, associazione che da oltre 30 anni promuove il benessere delle comunità più svantaggiate nell’area milanese.  Lush Milano Duomo, Lush Milano Stazione Centrale e Lush Naked Shop ospiteranno i membri dell’associazione Marse, e sosterranno concretamente le loro attività devolvendo tutti i proventi della vendita del week end della crema Charity Pot (ad esclusione dell’iva) a favore del progetto Social Market. Il Social Market è un emporio solidale aperto a Cinisello Balsamo nel 2015, grazie alla collaborazione con diverse realtà del territorio, che aiuta persone in condizione di fragilità economica dei Comuni di Cinisello, Cusano, Cormano e Bresso. I nuclei familiari, inviati dai Comuni o dai centri di ascolto locali, possono trovare uno spazio dove fare la spesa scegliendo i prodotti alimentari o casalinghi, uscendo dalla logica assistenzialista e ricevendo consigli e supporto nell’orientamento ai servizi territoriali.  Il progetto intende dare supporto economico e sociale attraverso l’istituzione di un polo solidale di riferimento per la cittadinanza. Il Social Market funziona come un centro di smistamento dei beni alimentari per i nuclei appartenenti alla nuova povertà, che vivono in condizione di fragilità socio-economica non cronica e favorisce una distribuzione alimentare capillare nel territorio.  Grazie al supporto di Charity Pot sarà possibile una ristrutturazione dello spazio destinato alla raccolta alimentare e l’acquisto di celle frigorifere per lo stoccaggio del fresco.  Oltre a supportare concretamente il Social Market, l’appuntamento di sabato 23 e domenica 24 novembre promosso da Lush e Marse è volto a sensibilizzare i clienti sul delicato tema della nuova povertà, spesso difficilmente identificabile, e della tutela della popolazione indigente che vive sotto la soglia di sostentamento. 

East Market di MilanoEast Market, il mercatino vintage milanese dedicato a privati e professionisti, dove tutti possono comprare, vendere e scambiare, compie cinque anni. Dalla prima edizione del novembre 2014 presso il Lambretto Studios, la crescita è stata esponenziale: 500mila presenze di pubblico stimate, 5mila espositori coinvolti in oltre 70 edizioni. Un appuntamento diventato ormai un must per appassionati, famiglie e curiosi, ma, anche punto di riferimento del vintage internazionale. 300 selezionati espositori da tutta Italia propongono migliaia di oggetti insoliti e stravaganti. Dai più ricercati capi d'abbigliamento vintage all'artigianato più raffinato, dai più rari dischi in vinile ai colorati complementi d'arredo. Negli oltre 6000 MQ dell’ex fabbrica aeronautica in zona Mecenate si trovano anche vari articoli di collezionismo, modernariato, usato, pulci, design, scarpe e borse, libri, fumetti, poster, riviste e stampe, elettronica, militaria, giochi e videogiochi, riciclo e riuso, stranezze varie, piatti, porcellane e utensili e molto altro ancora. Per il prossimo appuntamento assieme ai 300 espositori ci saranno molti degli venditori storici che hanno accompagnato East Market in questi anni come Alt Means Old, Danny Ru Vintage, Vintagames, Grazia Ferrari, Tiziana Vintageafropicks, Sin Control Vintage, Riffblast e Level XXX. Tra le novità: Inima Pop Art con le sue Madonne artistiche personalizzate con i colori e le forme dell'arte messicana, Evelyne Aymon che porta centinaia di cerchietti fatti a mano e personalizzati con stoffe e accessori di tutti i tipi e Fliki Design che realizza complementi d'arredo recuperando elementi industriali e vintage. Come da tradizione East Market si distingue per un connubio di moda, fai da te, mercato del riciclo che strizza l'occhio alle nuove tendenze del fashion e della musica, con multiformi articoli e idee sempre diverse. L'idea di vintage che propone East Market è anche cultura e consapevolezza del riciclo. Non solo valorizzare il senso estetico e funzionale degli oggetti, ma anche informare e sensibilizzare il pubblico sugli aspetti ecologici sottesi a questa cultura. Accompagnano il mercatino le aree food & beverage. East Market Diner.

 

BERGAMO

ACROSS THE UNIVERSESabato 23 novembre alle 20.30, Il Teatro Giovanni XXIII di Sotto il Monte propone lo spettacolo ACROSS THE UNIVERSE. Parole, immagini, scatole sonore, musiche originali, per viaggiare nel cosmo”, una produzione di Progetti e Regie, associazione culturale creata dalla regista Sara Poli che da sempre dedica particolare attenzione alle tematiche al femminile e al teatro civile.  Lo spettacolo sarà interpretato dall’attrice Laura Mantovi e dalla violoncellista Daniela Savoldi: il risultato è uno spettacolo di suoni e parole, un viaggio nei misteri dell'Universo grazie a spunti ripresi da Margherita Hack, Cicerone e Papa Francesco. 

Da venerdì 22 a domenica 24 novembre torna il Salone del Mobile alla Fiera di Bergamo, appuntamento dedicato alla filiera dell’arredamento e design giunto alla 17esima edizione. La manifestazione si caratterizza per l’alta qualità delle ambientazioni proposte, le immancabili novità e gli eventi collaterali che anche quest’anno completeranno al meglio la visita del pubblico tra gli stand. Ogni giorno dalle 18 alle 19, il pubblico sarà accolto da una piacevole degustazione gastronomica all’ingresso dei padiglioni. espositivi. In proramma anche show cooking all'insegna dei piatti imperdibili italiani. Protagonista David Fiordigiglio, a soli 23 anni chef Resident di Forte Village Resort presso il ristorante Hell’s Kitchen, scelto direttamente dallo chef Carlo Cracco, e chef ambassador per La Montina Franciacorta, che presenterà nei suoi show cooking ricette tradizionali appartenenti alle diverse regioni italiane. In ogni show cooking lo chef svilupperà due ricette regionali: un piatto classico, tipico della tradizione e un piatto che, pur di origini tradizionali, viene interpretato in chiave creativa.

Venerdì 22 novembre ultimo appuntamento con la rassegna musicale “Percorsi Sonori”!. Alle 21, nella sala espositiva del municipio a Pradalunga, si esibirà in concerto il Gafarov Ensemble. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

LibriDomenica 24 novembre, dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 17 presso la Biblioteca Gavazzeni, in piazza Mercato delle scarpe, si terra il "Mercatino dei libri inutilizzati dal Sistema bibliotecario urbano". Sarà possibole acquistare i libri inutilizzati, il ricavato è a disposizione del Sistema bibliotecario urbano per le attività culturali delle biblioteche cittadine. 

Domenica 24 novembre, alle 15, il Museo dei Tasso e della Storia postale organizza “Sulle tracce di mercanti, corrieri, santi e artisti: viaggio nel borgo medievale di Cornello” visita guidata dedicate ai bambini e alle loro famiglie alla scoperta del borgo medievale di Cornello e dei Tasso. I piccoli esploratori, attraverso alcuni elementi presenti nel borgo, ricostruiranno, assiene a un’operatrice museale, la storia locale e quella della famiglia Tasso. Visite consigliate ai bambini dai 6 agli 11 anni. Partecipazione gratuita.

 

CioccolatoBRESCIA

Da venerdì 22 a domenica 24 novembre a Monticelli Brusati, torna la nuova edizione di "Cioccolato in Franciacorta e prodotti locali" che si terrà nella scuola materna comunale e palestra delle scuole medie. Fitto il programma di eventi collaterali e iniziative a tema: sabato 23, dalle 14 alle 16, si terrà il concorso "Miglior torta casalinga al cioccolato". I partecipanti dovranno consegnare la propria torta presso la scuola materna. I tre vincitori saranno premiati con prodotti tipici locali. Alle 20.30 presso la sala della comunità andrà in scena la commedia in dialetto "L'eredità de la poera Sunta". Ingresso libero. Domenica 24 apertura degli stand dalle 9.30 alle 20 con mercatino degli hobbisti e intrattenimento musicale dell'Accademia Musical-Mente. Alle 11.30 premiazione del concorso "miglior torta casalinga al cioccolato" e a seguire dimostrazione del "Diamantino di Monticelli Brusati", dolce creato dal pasticcere Pietro Rodella.

Dal 15 novembre al 6 gennaio si terrà la mostra 'Africa Now', mostra d'arte contemporanea africana negli spazi Mo.Ca Centro per le nuove culture, in Via Moretto, 78 a Brescia. L'esposizione porterà in città 22 opere di artisti provenienti da tutto il continente per promuovere il recupero della dignità culturale e fornire ai visitatori un'immagine utile a cambiare i pregiudizi.  Le opere rappresenteranno l'Africa con tutte le contraddizioni e l'incontenibile vivacità che la contraddistinguono attraverso l'utilizzo di diversi materiali, tessuti e colori dall'arte figurativa a quella astratta. Una varietà culturale che dimostra l'impossibile omogeneità artistica di un continente così vasto ma accomunato allo stesso tempo dalla tradizione e dall'evoluzione.  L'esposizione è possibile grazie alla collaborazione tra le due realtà artistiche Stelva Artist in Residence e Mo.Ca che rinnovano un connubio culturale consolidato e stabile cresciuto attraverso la cooperazione nella manifestazione Meccaniche della Meraviglia.

Laboratorio di falegnameria per bambiniDa venerdì 15 novembre fino al 7 dicembre a Villa Carcina (nella sala civica di via Lazio 6) per 4 settimane consecutive, ogni venerdì e sabato, si terrà il Laboratorio di Falegnameria con mastro Mecchi per i piccoli di 4 e 5 anni  (sabato 16, 23 e 30 novembre e il 7 dicembre, dalle 10 alle 12)  e per bambini da 6 a 9anni (venerdì 15, 22 e 29 novembre e il 6 dicembre dalle 16.30 alle 18.30). Massimo 8 iscritti accompagnati da un adulto. Contributo spese per il laboratorio: 35 euro, comprensivi di tessera associativa e assicurazione. Info e prenotazioni: 339 2285379.

Sabato 23 e domenica 24 novembre a Marone, torna la nuova edizione della Festa dell’Olio Novello. Ricco il programma di iniziative collaterali organizzate per l'occasione: inaugurazione della Strada dell'olio e convegno a tema, Crociera dell'olio sul battello e gemellaggio con Barbariga. Stand nell'area di villa Vismara, in via Lungolago e piazza Vittorio Emanuele.

Sabato 23 novembre a Casto, si terrà il "November Fest", Festa della Birra. Apertura degli stand gastronomici dalle 20 e dalle 23 fino alle 3 divertimento assicurato con la musica degli anni '70, '80, '90. Presenta lo show Michele Ravani. La serata sarà trasmessa in diretta su Radio 51.

Tutto pronto a Fiesse per la 29esima edizione la Sagra del Pursel, che si terrà da venerdì 22 a domenica 24 novembre, presso la palestra comunale delle  scuole elementari.

Domenica al MarteS con Storie d'amoreDomenica 24 novembre il MarteS – Museo d’Arte Sorlini apre di nuovo le sue porte ai bambini e alle loro famiglie per il nono appuntamento di Domenica al MarteS, questa volta interamente dedicato alle “Storie d’Amore”. Una nuova e appassionante occasione per avvicinare i bambini all’arte e per immergersi nella sorprendente raccolta di pittura della collezione Sorlini lasciandosi condurre alla scoperta di un tema, l’amore appunto, che caratterizza numerosissime delle tele raccolte dall’imprenditore bresciano. L’Amore con i suoi protagonisti, simboli, vicende, soggetti e motivi allegorici: domenica 24 novembre piccoli e grandi Ospiti del MarteS si immergeranno nell’osservazione attenta dei dipinti e scopriranno storie e aneddoti che lasciano senza fiato. Rifletteranno sul legame tra i diversi “attori” delle Storie e indagheranno gli espedienti messi in campo dai pittori per suggerire emozioni, sentimenti che l’arte trasmette. Al percorso di scoperta e conoscenza seguirà un momento dedicato alla pratica creativa e alla manualità: un laboratorio a tema per la realizzazione di un biglietto da dedicare, con amore e affetto, ad una persona del cuore. 1° turno dalle 14.30 – 2° turno dalle 16.30. I laboratori hanno una durata di 90 minuti. Sono ammessi bambini dai 5 agli 11 anni, che devono essere accompagnati da un genitore (o da un adulto) per tutta la durata del laboratorio. Il costo è di € 3,00 a partecipante. Posti limitati.  Per informazioni e prenotazioni: prenotazioni@museomartes.com oppure 338.9336451. Il prossimo appuntamento si svolgerà il 26 dicembre e avrà come tema “Santi e Miracoli”.

 

Lo stilista Lorenzo RivaCOMO

Al Museo della Seta di Como fino al 31 marzo la mostra  “ll maestro è nell’anima. Lorenzo Riva - Cinquant’anni di alta moda”, la prima mostra personale dedicata allo stilista Lorenzo Riva, curata da Paolo AquiliniFamoso in tutto il mondo per aver vestito le più prestigiose spose del Jet set internazionale, Riva è maestro indiscusso anche nel pret a porter, nei vestiti di alta moda e nei sensuali abiti da sera. La mostra del Museo della Seta celebra cinquant’anni di attività esponendo abiti, bozzetti, rassegne stampa internazionali e per la prima volta sottolinea il genio eclettico dello stilista monzese attraverso le sue poco note ma incredibili collaborazioni. Alla base dell’esposizione, un'ampia e lunga catalogazione dell’archivio dello stilista, formato da abiti, accessori, fotografie, bozzetti raccolti nel corso degli anni: tutti elementi in mostra che raccolgono ed esprimono un omaggio alla sua sfaccettata attività, che tocca anche varie collaborazione con il mondo del cinema: “I panni sporchi” di Monicelli del 1999, “Il tempo delle mimose “di Bracco del 2013 e “La migliore offerta” di Tornatore del 2015 sono i titoli di alcuni film nei quali Riva veste le attrici con i suoi straordinari capi. Veste anche star del cinema: Isabella Rossellini, Penelope Cruz, Jerry Hall, Chiara Mastroianni solo per citarne alcune. Da martedì a domenica dalle ore 10 alle ore 18

Fino al 18 gennaio alla Biblioteca Comunale Paolo Borsellino di Como appuntamento con "In rima!", l’esposizione di antichi libri di poesia, in belle edizioni stampate tra il sedicesimo e il diciannovesimo secolo, accosta opere di autori classici e poemi eroici a operette poetiche minori. Il percorso espositivo è frutto, ancora una volta, dalla ricchezza e varietà del patrimonio antico della biblioteca. Da lunedì a venerdì 9.30-19, sabato 14 – 19. 

Dal 17 al 26 novembre a Como in scena BuonissimaMente. Coltivare la bontà, produce felicità e benessere! Una serie di eventi, spettacoli, incontri e laboratori, diretti a bambini e ragazzi, quindi contestualmente alle famiglie ed agli educatori, che pongano al centro i giovani, come fulcro ben definito della città. Si è scelto di intitolare questa edizione "BuonissimaMente" per ricordare a tutti i bimbi e a tutti coloro che bimbi non lo sono più, che la La fontana di Camerlatabontà è un valore universale, avente la capacità di plasmare il cuore e la mente di ognuno di noi, creando pertanto un volano di positività nella società. 

Gli Amici di Zinviè, in collaborazione con TerraLuce Onlus presentano Raperonzolo detta Rapunzel: una fiaba musicale per tutta la famiglia, uno spettacolo dove si guarda, si canta e si ride. Ricavato a favore delle missioni delle Figlie di San Camillo in Africa e India. Appuntamento al Teatro Nuovo di Rebbio venerdì 22 novembre alle ore 21, sabato 23 novembre alle 21 e domenica 24 novembre alle ore 16.30.

Nell’ambito della mostra dedicata a Mario Radice presso la Pinacoteca civica, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Como ha raccolto materiali privati - foto, racconti, aneddoti, ricordi, testimonianze - legati alla edificazione della Fontana di Camerlata negli anni ’60, coinvolgendo tutti coloro che hanno legato un momento della loro vita alla fontana monumentale. La ricerca ha avuto lo scopo di coinvolgere la comunità direttamente attraverso il racconto di una fase storica significativa della città. Con l’obiettivo di valorizzare con uno sguardo contemporaneo e dinamico il materiale raccolto, l’Assessorato ha avviato una collaborazione con l’I.S.I.S. Paolo Carcano di Como, affidando agli studenti la rielaborazione e la restituzione alla cittadinanza di questi documenti. Il progetto sarà visibile gratuitamente alla cittadinanza dal 19 al 24 novembre 2019 all’ingresso della Pinacoteca civica, ultimi giorni per visitare anche l’esposizione dedicata al Maestro comasco.

 

8) Il torroneCREMONA

Nove giorni per omaggiare uno dei dolci tipici della tradizione gastronomica lombarda, il torrone. Dal 16 al 24 novembre torna infatti la Festa del Torrone di Cremona, una kermesse che alla gola unisce divertimento, incontri e spettacoli, per un programma ricco di iniziative dedicate quest’anno a un unico leitmotiv: il tempo. Tra i principali eventi gastronomici dell’autunno, la Festa del Torrone di Cremona ospiterà espositori provenienti da tutta Italia e dall’estero, costruzioni giganti di torrone realizzate da Sperlari, degustazioni, spettacoli teatrali e cortei storici. Inoltre la Cremoncino Street Parade, una parata tra le vie del centro storico in collaborazione con Sperlari e The O.S.B. Academy, con personaggi del mondo dei musical e del circo, tra suoni, balli, colori, bolle di sapone e torroncini per tutti. Per i bambini tante le iniziative previste, come la ludoteca itinerante dei giochi antichi, laboratori di cake design, laboratori di inglese con i personaggi Disney.

Manierismo a CremaLa mostra Il Manierismo a Crema. Un ciclo di affreschi di Aurelio Buso restituito alla città, realizzata dal Museo Civico di Crema e del Cremasco nelle sale della pinacoteca, presenta al pubblico un ciclo di ventisette dipinti murali, rara testimonianza superstite dell’opera del cremasco Aurelio Buso de Capradossi.  La mostra, realizzata in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Cremona, Lodi e Mantova e il Complesso Museale Palazzo Ducale di Mantova, rappresenta un’iniziativa collegata alla grande mostra Giulio Romano a Mantova. Con nuova e stravagante maniera poiché Aurelio Buso fu attivo a Mantova nel cantiere di Palazzo Te nel 1531, proprio assieme a Giulio Romano. È un evento al quale il Museo Civico di Crema e del Cremasco ha iniziato a lavorare nel 2018 quando, grazie al sostegno dell’Associazione Popolare Crema per il Territorio – Banco Popolare ha potuto acquisire 22 nuovi strappi d’affresco di Aurelio Buso da collezione private. Tali dipinti sono stati in seguito restaurati, anche con il contributo di Regione Lombardia. Il Museo presenta ora il ciclo completo degli affreschi condividendo con la Città la nuova acquisizione, i restauri ed uno studio scientifico di approfondimento sull’opera del pittore cremasco. La curatela scientifica della mostra e degli studi su Aurelio Buso è affidata a Gabriele Cavallini eMatteo Facchi, mentre l’allestimento espositivo vede la collaborazione dell’Architetto Elisabetta Nava. Oltre all’acquisto degli strappi d’affresco nel 2018, l’Associazione Popolare Crema per il Territorio ha sostenuto anche la realizzazione degli allestimenti della mostra che presenta ai cittadini un intervento importante per la tutela e la valorizzazione della memoria storico artistica.Regione Lombardia ha concesso il patrocinio ed un contributo che ha permesso la realizzazione degli studi sull’artista cremasco e la pubblicazione del catalogo scientifico della mostra. Dal 20 ottobre 2019 al 6 gennaio 2020 Sala Cremonesi, Museo Civico di Crema e del Cremasco.

Fino al 23 novembre in scena a Cremona presso Casa Sperlari la mostra "Sotto il cielo di Cremona", esposizione d'arte del Gruppo Cremonarte. Aperto tutti i giorni tranne il lunedì, dalle ore 17 alle ore 19. Ingresso gratuito. 

La Compagnia El Turass Teatrovare mette in scena la 'La Locandiera' di Carlo Goldoni, sabato 23 novembre alle 21.15 al teatro parrocchiale Primo Ferrari di Castelverde.

Domenica 24 novembre dalle 15 alle 17 visite guidate e laboratori didattici per bambini e famiglie alla scoperta delle collezioni del museo civico pizzighettonese.

 

LECCO. I Macchiaioli – Storia di una rivoluzione d’arteLECCO

Domenica 24 novembre il Convento e la Chiesa di Pescarenico saranno aperti dai volontari della parrocchia per visite libere e guidate, dalle ore 15 alle 18. 

Venerdì 22 novembre alle 20.45 al Cenacolo Francescano, la Cooperativa sociale Sineresi invita allo spettacolo "Pinocchio!" per festeggiare i suoi primi cinque anni. Un evento culturale per tutti, in collaborazione con il Teatro Cenacolo Francescano, e con il patrocinio di Comune di Lecco, Consorzio Consolida e Confcooperative dell'Adda. Ingresso libero, con prenotazione obbigatoria su: www.sineresi.it/Pinocchio  oppure  www.teatrocenacolofrancescano.it

Dal 24 al 29 novembre 2019 alla Quadreria Bovara Reina di Malgrate, mostra itinerante "Com'eri vestita?" contro gli stereotipi che colpevolizzano le donne vittime di stupro. Inaugurazione: domenica 24 novembre 2019 ore 17. La mostra è allestita - anche con personalizzazioni - dalla classe 5^ D del Liceo Artistico Medardo Rosso di Lecco. Letture, con musica dal vivo, a cura di Francesca Corti. I vestiti esposti rappresentano simbolicamente quelli indossati durante la violenza subita e sono accompagnati da brevi suggestioni che le donne hanno voluto condividere, raccontando alcuni elementi della loro esperienza. Ingresso libero. L'iniziativa è organizzata da Telefono Donna Onlus di Lecco, con il patrocinio dei Comuni di Lecco e Malgrate

Fino a domenica 19 gennaio 2020, Palazzo delle Paure a Lecco ospita una mostra interamente dedicata ai Macchiaioli: l’esposizione di oltre 60 opere, che ripercorrono la "storia di una rivoluzione d'arte", con le vicende del movimento artistico che ha rivoluzionato la pittura italiana dell’Ottocento, attraverso i suoi maggiori esponenti. La mostra a cura di Simona Bartolena, rappresenta un nuovo capitolo dell’indagine sull’arte del XIX secolo, iniziata lo scorso anno con l’approfondimento dedicato all’arte lombarda, la rassegna curata da Simona Bartolena, prodotta e realizzata ViDi - Visit Different, in collaborazione con il Comune di Lecco e il suo Sistema Museale Urbano Lecchese, presenta autori quali Telemaco Signorini, Giovanni Fattori, Giuseppe Abbati, Silvestro Lega, Vincenzo Cabianca, Raffaello Sernesi, Odoardo Borrani, in grado di analizzare l’evoluzione di questo movimento, fondamentale per la nascita della pittura moderna italiana. Ad arricchire la mostra sono in programma una serie di attività didattiche, incontri e visite guidate gratuite per bambini e adulti. La mostra sarà visitabile dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 19, il sabato, la domenica e festivi dalle 10 alle 19, chiusa il lunedì. L'ingresso alla mostra costa 10 euro (intero), 8 euro (ridotto: ragazzi dai 14 anni ai 18 anni, over 65, gruppi precostituiti di adulti oltre le 15 persone) e 5 euro (ridotto speciale scuole e bambini dai 6 ai 13 anni). E’ gratuito per i visitatori disabili muniti di certificazione attestante una invalidità superiore al 74%, un accompagnatore visitatore disabile solo in caso di non autosufficienza, giornalisti con tessera in corso di validità, bambini fino ai 5 anni, accompagnatore scolaresche 2 per gruppo, accompagnatore gruppi adulti 1 per gruppo, possessori abbonamenti Musei Lombardia Milano. La biglietteria chiude un'ora prima.

Arturo Bonanomi. Tra lago e monti”: la Torre Viscontea ospitale opere dell’artistica lecchese dedicate al territorio, scorci paesaggistici di montagne, vallate, antichi borghi e vedute del lago. La mostra è visitabile fino all'1 dicembre il martedì e il mercoledì dalle 9.30 alle 14 e da giovedì a domenica dalle 15 alle 18, chiusa il lune.

Liberi di respirare, Amianto Killer”: presso la sede di API Lecco in via Pergola 73 è allestita la mostra sul tema dell’amianto e dei suoi rischi, curata dal Gruppo Aiuto Mesotelioma e dal Liceo Artistico Medardo Rosso. Visitabile fino a giovedì 21 novembre.

 

LODI

Filippo Caccamo al Teatro delle VigneDal 9 novembre al 15 dicembre  in Bipielle Arte (via Polenghi Lombardo-piazzale della stazione) in scena a Lodi la XXII edizione di "Le Stanze della Grafica d'Arte" e dal 21 dicembre 2019 al 19 gennaio 2020 la personale di Mario Ottobelli. Curata da Gianmaria Bellocchio e Walter Pazzaia, la mostra prosegue un percorso espositivo dedicato alla Grafica d'Arte iniziato nel 1999 che ha visto la presenza a Lodi nel corso degli anni dei più grandi protagonisti della Grafica d'Arte Italiana ed Europea. Tre sono le sezioni in cui anche quest'anno è stata suddivisa la mostra. La prima dedicata agli incisori in attività: Patrizio Di Sciullo (Roma), Giancarlo Ferraris (Asti), Sara Manzan (Treviso), Luciano Ragazzino (Milano), che presenteranno la loro più recente produzione incisoria. La seconda sezione rende omaggio ai grandi incisori del passato: dopo gli artisti Luigi Bartolini (1892-1963), Kathe Kollwitz (1867-1945) e l'editore/stampatore Franco Sciardelli (1933-2015) quest'anno vengono ricordati due grandi incisori, recentemente  scomparsi, che hanno avuto con Lodi e l'Associazione Mons. Quartieri uno stretto rapporto di collaborazione: il Maestro Pietro Diana (1931-2016), per anni titolare della Cattedra di Incisione presso l'Accademia di Brera a Milano; il Maestro  Luigi Timoncini (1928-2019), per anni Direttore della Scuola Superiore d'Arte applicata del Castello Sforzesco di Milano. La terza sezione, dedicata alle più importanti realtà (Associazioni, Stamperie, Gallerie d'Arte) che in Italia tengono viva l'antica tradizione dell'arte incisoria, presenta quest'anno l'attività della Stamperia "Al Pozzo" di Dogliani (Cuneo), storico e preciso punto di riferimento per gli artisti incisori piemontesi.

Per la stagione di prosa del Teatro alle Vigne, il Comune di Lodi propone lo spettacolo "Filippo Caccamo - Apprendista con esperienza", sabato 23 novembre alle 21. Biglietti: intero € 18, ridotto € 15.

Il Comune di Lodi con la collaborazione artistica dell'Accademia Gerundia - Scuola Discipline Artistiche, propone la prima rassegna di concerti intitolata "L'arte dei suoni" che si terranno nella suggestiva ex chiesa di Santa Chiara Nuova, in via delle Orfane 12. Il programma prevede 12 appuntamenti, da novembre 2019 ad aprile 2020, con inizio dei concerti alle ore 17.30.  

Domenica 24 novembre alle 17 il Teatro alle Vigne di Lodi  propone lo spettacolo per bambini dai 5 ai 10 anni "Moztri!" Inno all'infanzia". Biglietti; adulti: 7 €, bambini fino a 12 anni:6 €, bambini fino a 3 anni gratis

 

Mostra sui manifesti storici della Martini

MANTOVA

L'Outlet Village di Bagnolo San Vito (uscita Mantova Sud dell'autostrada del Brennero)  sarà il primo dei cinque Village ad ospitare, fino all'1 dicembre, la rassegna “Mondo Martini: la pubblicità come percorso di stile”. Realizzata in collaborazione tra Land of Fashion, Casa Martini Archivio Storico Martini & Rossi, l’esposizione è incentrata sulle grandi firme della cartellonistica pubblicitaria tra fine Ottocento e gli anni Settanta del Novecento, a cui Martini & Rossi affidò il delicato compito di raccontare il brand attraverso arte e creatività.

Nell'anno in cui Mantova celebra Giulio Romano, San Benedetto Po, grazie alla collaborazione fra Comune, Parrocchia e l'associazione Amici della Basilica Ets, e con il supporto scientifico di Palazzo Ducale, ospita la mostra "Il Cinquecento a Polirone. Da Correggio a Giulio Romano". Rimarrà aperta fino al 6 gennaio 2020La mostra si articola in tre sedi: il Refettorio, la Basilica e la Sagrestia, passando dai disegni di Giulio Romano ai dipinti di Correggio e Bonsignori, esplorando la scuola giuliesca ma anche l’arte veneta presente a Polirone, non dimenticando le sculture di Begarelli, le preziose miniature e i raffinati apparati liturgici del Cinquecento.


MONZA

Eventi a Monza per i 250 anni dalla nascita di NapoleoneLa vita di Napoleone è legata a filo doppio con quella monzese. Con la Villa voluta dagli Asburgo e vissuta dai loro successori, che lui predilige per i suoi soggiorni milanesi e che viene abitata dal vicerè Eugenio di Beauharnais e dalla moglie Augusta Amalia di Baviera. Con la Corona Ferrea, scelta per incoronarsi Re d’Italia. E con quel Parco nato proprio per suo decreto nei primi anni dell’Ottocento e che che ancora oggi connota in maniera significativa il territorio della Brianza. A 250 anni dalla sua nascita la città gli dedica un ricco calendario di eventi, tra dibattiti, visite guidate, concerti e rappresentazioni sceniche, promosso dal Centro documentazione residenze reali e dal Comune, di cui il Giorno è media partner. Si parte venerd 22 novembre. Appuntamento ai Musei civici alle 17 con il dibattito dal titolo “Un Parco ancora Reale?“. l’incontro vuole stimolare una riflessione sul valore storico-paesaggistico del parco napoleonico. Aprono la rassegna Massimiliano Longo, assessore alla Cultura di Monza; Charles Chapouilly, Console generale aggiunto di Francia; Marina Rosa, presidente del CdRR. Intervengono studiosi che hanno indagato il Parco di Monza come Gioia Gibelli, Giorgio Buizza, Nicola Nasini. Sabato 23 novembre ci si sposta alla Villa Reale, esattamente all’ingresso principale, dove alle 15 il Centro documentazione Residenze Reali lombarde organizza la visita guidata dal titolo “Intorno a Napoleone e alla sua incoronazione“. Una passeggiata, tra Reggia, città e Museo del Tesoro del Duomo“. Durata: 120 minuti, costi: 12 euro più 8 di ingresso al Museo. Il 30 novembre l’appuntamento è alla Sala Bella dell’Istituto Dehon. Qui alle 16.30 la Casa della poesia di Monza propone l’evento “Il volto del comando“, presentazione del catalogo dell’omonima mostra curata dal Centro documentazione Residenze Reali lombarde. Interviene l’autore Piersergio Allevi. Sempre alla Sala Bella alle ore 18 appuntamento m,usicale a cura del Centro documentazione Residenze Reali lombarde dal titolo “Liriche da camera in età napoleonica“. Il concerto è a cura del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Gran finale il 1° dicembre con un doppio appuntamento in Villa Reale. Alle 16 “Le Souvenir napoléonien“, ovvero raccontare Napoleone Bonaparte in Italia, con la presentazione della Revue du Souvenir Napoléonien - Italia. Intervengono Alessandra Necci, Alessandro Quagliola e Giorgio Federico Siboni. Alle 17 sempre a cura del Centro documentazione Residenze Reali lombarde e in collaborazione con l’associazione Mnemosyne va in scena “L’amour est une sottise faite à deux“. Drammaturgia di Ettore Radice e regia di Loredana Riva. Interpreti Alessandro Castellucci, Maurizio Cattaneo, Francesca Bernardi, Riccardo Camporini, Mattia Pastorelli, Miriana Saita. Selezione musicale di Davide Mariani. Ingresso libero sino a esaurimento posti, ove non diversamente indicato. Per informazioni: info@- residenzerealilombarde.it. Telefono 3246797414 - 3404830650

Fino al 4 dicembre torna in città il Festival “MonzaMontagna” con un programma davvero variegato fatto di incontri con autori, serate-dibattito con alpinisti e atleti, proiezioni di film, eventi benefici, concerti, mostre, escursioni. Il festival, dal dna fortemente alpinistico, ruota attorno al mondo affascinante della montagna e unisce sport, cultura e tradizione grazie alle nove storiche società alpinistiche del territorio di Monza che ogni anno si impegnano per l’organizzazione e la riuscita dell’evento, in collaborazione con il Comune.

Fino al 6 gennaio l’Arengario di Monza, ospita un enorme diorama di 60 metri quadri della più grande città al mondo costruita da oltre 7 milioni di mattoncini.
Ideata da LAB Literally Addicted to Bricks insieme a Giuliamaria e Gianmatteo Dotto Pagnossin, prodotta e organizzata da ViDi. “City Booming Monza” è nata dalla fantasia di Wilmer Archiutti, fondatore di LAB, laboratorio creativo di Roncade, in provincia di Treviso, che realizza forme e architetture di Lego, mattoncini che colleziona da oltre quarant’anni. La mostra conduce i visitatori all’interno di un ambiente magico, ma estremamente realistico, dove nulla è lasciato al caso e ogni angolo nasconde una storia da raccontare.

Villa RealeProrogata fino al 6 gennaio la mostra "Toulouse-Lautrec-La Ville Lumière". Le prestigiose sale della Villa Reale di Monza, ospitano 150 opere provenienti dall’Herakleidon Museum di Atene per celebrare il percorso artistico di uno dei maggiori esponenti della Belle Époque: Henri de Toulouse-Lautrec. L'artista divenne noto soprattutto per i suoi manifesti pubblicitari e i ritratti di personaggi che hanno segnato un’epoca rimanendo ben impressi nell’immaginario collettivo. Manifesti, litografie, disegni, illustrazioni, acquerelli, insieme a video, fotografie e arredi dell’epoca ricostruiscono uno spaccato della Parigi bohémienne, riportando i visitatori indietro nel tempo.

Dal 17 ottobre al 19 gennaio negli Appartamenti Reali della Reggia di Monza in scena la mostra "Antonio Nocera - Fairy tales". L’esposizione nasce all’interno del progetto Interference, letteralmente “Interferenza”, che intreccia l’opera di artisti contemporanei con la monumentalità degli spazi della Villa Reale. L’incontro tra queste due realtà apparentemente distanti conduce alla creazione di un’interferenza costruttiva che produce uno “scambio di sinergie complementari”.Nocera entra in rapporto con le sale della Villa proponendo opere che interpretano i classici delle favole, alcune delle quali riprendono le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi, tema affrontato più volte dall’artista a partire dal 2001. L’allestimento comprende opere su tela e su carta, sculture in bronzo e in resina scaturite dalla creatività dell’artista che interpreta e rilegge tematiche contemporanee attraverso immaginari e fiabeschi personaggi che si muovono in una realtà incantata e senza tempo.

Il Castello Visconteo a PaviaPAVIA

Fino al 9 febbraio 2020, alle Scuderie del Castello Visconteo di Pavia, una mostra pone a confronto il fascino delle stampe giapponesi di autori quali Katsushika Hokusai (1760-1849), Utagawa Hiroshige (1797-1858) e Kitagawa Utamaro (1753-1806) con quelle di artisti quali Edouard Manet, Henri Toulouse Lautrec, Pierre Bonnard, Paul Gauguin, Camille Pissarro e altri. La rassegna "Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell'arte giapponese", promossa dal Comune di Pavia – Settore Cultura, Istruzione e Politiche Giovanili, prodotta e organizzata da ViDi, in collaborazione con i Musei Civici di Pavia, vuole mostrare le meraviglie delle ukiyo-e, ovvero le raffinate incisioni a colori su legno sviluppatesi nel Paese del Sol Levante a partire dal XVII secolo, e la profonda influenza che ebbero sulla storia dell'arte europea, soprattutto francese, del XIX secolo. L'esposizione presenta circa 170 opere, provenienti dalla collezione d'arte asiatica della Johannesburg Art Gallery, formatasi a partire dal 1938, a cui si aggiungono 29 stampe ukiyo-e di proprietà dei Musei Civici di Pavia, databili a prima del 1858, ed eseguite da quattro allievi di Utagawa Toyokuni, grande maestro della tecnica ukiyo-e nell'Epoca di Edo.

Al Museo Kosmos fino al 6 gennaio 2020 appuntamento con la mostra "Capire il cambiamento climatico", in scena a Palazzo Botta (piazza Botta 9, Pavia). La mostra è dedicata all'inquinamento dei mari dovuto alla plastica. Invitare ad un uso consapevole. Una parte del percorso è rivolta ai consumi pro capite di materiale plastico monouso. La sezione video guida il visitatore dai mari più incontaminati del pianeta ad ambienti acquatici fortemente compromessi dalla diffusione di macro e microplastiche. A fine percorso, 3 spot sulle ricerche attualmente condotte dall'Università di Pavia su inquinamento acustico, invasioni ' biologiche aliene' e acidificazione delle acque. L'esposizione è visitabile martedì-domenica 10-18. Accesso gratuito con il biglietto di Kosmos.

Fabrizio De AndrèSabato 23 novembre alle 21 il Teatro Sociale di Stradella, ospita il concerto di Dodecacellos & Claudia Pastorino che propongono un “Omaggio a De Andrè”.

Domenica 24 novembre il festival “Borghi e Valli” fa tappa a a Lungavilla con l'evento “Festival dei cori…memorial Don Sandro Magnani”. Appuntamento alle 15 all'auditorium Casa del Giovane. 

 

Fiera di AutunnoSONDRIO

Dal 14 al 24 novembre appuntamento con il "Sondrio Festival". Due settimane di festa con due weekend lunghi dedicati alle proiezioni dei film in concorso, ospiti d’eccezione, mostre e tanti eventi per grandi e piccoli. Sondrio Festival è una rassegna internazionale unica nel suo genere, dedicata principalmente ai documentari naturalistici, di alto livello scientifico e cinematografico, realizzati nei parchi naturali e aree protette di tutto il mondo. Obiettivi del Festival sono la diffusione della cultura dei parchi, delle aree protette e della salvaguardia dell' ambiente, l'educazione ambientale e la promozione/valorizzazione del documentario naturalistico. Il programma completo su www.sondriofestival.it

Posizionato all’imbocco tra la Valtellina e la Valchiavenna,  il Polo Fieristico di Morbegno si presenta come punto nevralgico fondamentale oltre che naturale crocevia fra le valli, luogo ideale dove far convergere il numeroso pubblico residente in questa importante e strategica fetta di mercato.  Nessun luogo in tutta la provincia di Sondrio può rivelarsi più idoneo per ospitare Fiera di Autunno, esposizione campionaria che in pochissimo tempo è diventata l’appuntamento fieristico di riferimento per la provincia di Sondrio e per tutto l’alto lago di Como. Fiera di Autunno è una manifestazione che rivede e modernizza il concetto di campionaria classica, presentando una manifestazione fresca e intrigante, che con le sue otto aree tematiche  riesce ad animare e colorare tutti i 12.000 mq del Polo Fieristico di Morbegno, promettendo ad espositori e visitatori un indimenticabile appuntamento annuale di alti contenuti e partecipazione. Essere a contatto con tutto quello che può essere utile alla nostra vita e a quella di chi ci sta vicino; ricevere importanti spunti sulle destinazioni e le strutture ricettive più adatte per le nostre vacanze o per dei rilassanti fuoriporta;  scoprire quali sono i prodotti e le iniziative più interessanti e appropriate per i nostri bambini; trovare gli arredi e i servizi più adeguati per la nostra abitazione; lasciarsi tentare dai più gustosi prodotti enogastronomici: sono solo alcune fra le svariate possibilità di scoperta che si potranno apprezzare visitando Fiera di Autunno  che prenderà il via il prossimo 15 novembre presso il Polo Fieristico di Morbegno. Fiera di Autunno non è solo esposizione: lo staff di Start Lab, segreteria organizzativa dell’evento, promette di incantare il suo pubblico con numerosi eventi collaterali, dove non mancheranno spettacoli e dimostrazioni sempre in tema con le macro aree della manifestazione.

 

VARESE

Varese 1902. Storie di donne, storie di doni

Una mostra sulla Carta Varese intitolata 'Varese 1902. Storie di donne, storie di doni' è il nuovo progetto storico-artistico che Carla Tocchetti, presidente dell’Associazione Beautiful Varese, presenta al Battistero di Velate dal 23 novembre all’ 8 dicembre con i seguenti orari: dal giovedi alla domenica dalle 14 alle 18 (la domenica mattina anche dalle 11 alle 13). Vernissage sabato 23 novem,bre alle 16. 

La rassegna Eventi in Jazz chiude con l'Organ Trio, in concerto venerdì 22 novembre alle 21 nell’Aula Bussolati della Liuc di Castellanza. Ingresso libero e gratuito. 

Sabato 23 novembre alle 18, Petunia Ollister presenta alla libreria Ubik di piazza del Podestà a Varese il suo libro 'Cocktail d'autore'. 

Alessandro Bergonzoni in 'Trascendi e Sali'Sabato 23 novembre alle 21 Alessandro Bergonzoni va in scena sul palco del teatro Giuditta Pasta di Saronno con il suo ultimo spettacolo 'Trascendi e Sali'. In questa innovativa opera, Bergonzoni tratta tematiche impegnative, senza però abbandonare quella particolare comicità che lo ha contraddistinto nel corso degli anni.  “Trascendere”: oltrepassare i limiti della realtà per raggiungere una nuova dimensione dalla quale guardare il mondo da un’altra prospettiva. Tematiche struggenti, come la violenza sulle donne e l’immigrazione, sono trattate con comicità e serietà insieme. Ma è comunque la dimensione umoristica e surreale che domina; non solo risate, ma anche ragionamento e critica, stimolati da questo mattatore del palcoscenico. Seguire la performance di questo affabulatore del nonsense lascia senza fiato; ci induce a non essere “individui seminascosti” e trovare la strada giusta per noi, magari seguendo le “piante (o piantine) dei nostri piedi” così come dice l’attore bolognese.

Nuovo appuntamento della rassegna 'Mi fa sol bene', pomeriggi musicali a ingresso libero nella Music Hall dell’Ospedale di Circolo di Varese. Domenica 24 novembre alle il duo Ceriani-Milani si esibirà con pianoforte e fisarmonica.

La rassegna Teatro in Cantina alle Cantime Coopuf di Varese ha in cartellone per domenica 24 novembre alle 21 la commedia di Dario Fo e Franca Rame 'Coppia aperta quasi spalacanta', per la direzione artistica di Max Zatta. Biglietto: posto unico 10 euro.

Torna anche quest’anno la Babbo Natale Running, la corsa podistica organizzata dal Comitato Commercianti di Besozzo, il cui ricavato sarà totalmente devoluto a sostegno della lotta alla trombosi. Questa ottava edizione è dedicata alla memoria di Sergio Frasson, chimico di laboratorio, scomparso improvvisamente a 37 anni l’11 marzo 2016 per una ipertensione polmonare. L’intero ricavato sarà devoluto ad ALT - Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari – Onlus nel fondo SERGIO FRASSON che finanzia progetti interdisciplinari mirati ad individuare le cause delle Trombosi venose e delle Embolie polmonari idiopatiche (senza causa nota) in persone giovani. La gara, fissata per domenica 24 novembre con partenza alle 9.45 dal Piazzale della Stazione di Besozzo, è aperta a tutti e prevede 3 circuiti adatti a tutte le esigenze: uno da 6.4 km, uno da 2 km e uno da 200 metri. I partecipanti sono invitati a vestirsi da Babbo Natale (cappello e abito verranno forniti al momento dell’iscrizione fino ad esaurimento scorte). Le iscrizioni sono raccolte presso L’Ottico Soma e il Bar Alambicco, oppure il giorno stesso della gara.