La magia della Città dei Balocchi non va in ferie a Natale
La magia della Città dei Balocchi non va in ferie a Natale

Como, 20 dicembre 2018 - Per il secondo anno di fila vietati i musicisti ambulanti nella Città dei Balocchi dove la colonna sonora sarà esclusiva degli organizzatori. Lo scorso anno a mettersi di traverso era stato il sindaco, Mario Landriscina, con un’ordinanza ribattezzata “anti clochard” che insieme ai musicisti ambulanti proibiva l’ingresso al centro anche ai questuanti e censurava, a suon di multe e Daspo urbano, un lungo elenco di attività sgradite. Questa volta a chiedere il provvedimento è stato il prefetto, nell’ambito della riunione del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica dopo che a Como è stato rilevato un afflusso straordinario di turisti e visitatori nelle strade del centro storico nei weekend del mese di dicembre.

“Tenuto conto di quanto accertato dalle forze dell'ordine nei servizi di presidio nelle zone interessate dalla Città dei Balocchi, la presenza degli artisti di strada costituisce una fonte rischio per la gestione dei flussi di persone, ostruiti dagli assembramenti di quanti si fermano per assistere alle esibizioni, con il rischio di creare intralcio alle vie di fuga – recitava una nota diffusa nel pomeriggio da Palazzo Cernezzi – Il divieto di esibirsi varrà nei giorni di maggiore afflusso: 22-23-24-25-26-29-30-31 dicembre e 1-5-6 gennaio 2019”.

Per i trasgressori sono previste sanzioni che varieranno dai 25 ai 50 euro. Malgrado l’assenza dei musicisti ambulanti lo spirito natalizio sarà garantito in città dal ricchissimo calendario della Città dei Balocchi che proposte il “Magic Light Festival” con le luci che renderanno fiabesche le vie e le piazze del centro – compreso il Broletto che durante il weekend si animerà, ma senza il racconto sonoro della storia della torre – con l’omaggio alla tradizione tessile di Como in piazza Volta.

Al Collegio Gallio sabato e domenica, 22 e 23 dicembre, l’associazione Como in Treno propone una mostra di locomotive e trenini realizzati con i mattoncini Lego, con la possibilità per i più piccoli di cimentarsi con le costruzioni colorate.

L’appuntamento più atteso, il 24 dicembre, sarà con Babbo Natale che alle 16 arriverà in piazza Verdi ed entrerà al Teatro Sociale per accogliere i bambini che riceveranno dalle sue mani un regalo e potranno farsi scattare una foto in sua compagnia. Fino al 24 dicembre allo Spazio Natta si potrà visitare la mostra “Caro Babbo Natale”, con circa 500 statuine dedicate a Babbo Natale e un numero imprecisato di presepi. Ultimi giorni anche per scrivere la letterina a Babbo Natale e imbucarla nell’apposita cassetta tutta rossa. Inoltre, nei giorni 22 e 23 dicembre è prevista la presenza di un Babbo Natale in carne ed ossa che racconterà fiabe di carattere natalizio ai bambini che con i loro genitori visiteranno la mostra.

Fino al 30 dicembre i destrieri del Museo del Cavallo Giocattolo torneranno ad abitare le preziose stanze e i cortili del museo archeologico della città, un tempo casa della famiglia Giovio. Al Broletto invece si potrà visitare la mostra “60 + 1 – Storie di oggetti per la famiglia di ieri, oggi e domani”, dedicata ai 60 anni di Chicco.

Il 22 e il 26 dicembre alle 16 ai piedi del grande albero di Piazza Grimoldi si esibirà il coro Ghiricoro con il suo repertorio di canti vocal-pop al gospel, ma con accenni anche alla musica sacra e rinascimentale. Il 23 dicembre invece, sempre alle 16, sarà la volta del gruppo vocale Fuoridalcoro.

Domenica 23 dicembre dalle 14 alle 18 in piazza Volta i bimbi potranno vivere l’emozione del Natale in divisa insieme all’Arma dei Carabinieri. Sabato 22 dicembre alle 20 a Sagnino in programma il Presepe vivente che coinvolgerà una sessantina di figuranti. Alle 21 invece alla darsena di Villa Geno Babbo Natale emergerà addirittura dal lago, come un provetto sub grazie al Diving Center Como, Como Sub, Kajak, SSC Diving, Annje Bonnje e Proteus che fornirà la tecnologia necessaria. I bambini potranno vedere in video collegamento tutte le fasi di quanto accade sott’acqua e potranno anche interagire con il Babbo Sub.

Il 26 dicembre alle 7.30 dallo Stadio Sinigaglia in collaborazione con il Gruppo Podistico Camminatori Sant’Anna e con la FIASP Italia, Federazione che opera su tutto il territorio nazionale con speciale prevalenza delle Regioni del Nord Italia, sarà proposto il “Trofeo Podistico Città dei Balocchi”, manifestazione podistica non competitiva il cui ricavato, dalle quote di iscrizione, verrà devoluto in beneficenza da Fiasp Italia, organizzatore dell’evento.

Ci sono poi i consueti appuntamenti della Città dei Balocchi che si potrà visitare anche a Natale, seppure in formato ridotto visto che il mercatino sarà chiuso, aperta invece la pista di pattinaggio dalle 15 alle 23, la ruota panoramica dalle 14.30 alle 19.30 e la giostra del ‘700 dalle 11 alle 20.