Un'immagine del nuovo percorso alla scoperta dell'Uliveto
Un'immagine del nuovo percorso alla scoperta dell'Uliveto

Tremezzina (Como), 7 agosto 2020 - Non finisce mai di stupire Villa Carlotta che per rendersi ancor più indimenticabile agli occhi dei visitatori ha deciso di aprire tre nuovi spazi. Si tratta della Torretta realizzata a inizio '800 su iniziativa di Giovanni Battista Sommariva, un’architettura di gusto romantico costruita nel giardino vecchio in seguito circondata da arbusti. Recuperata nel 2010, la Torretta è ora adibita a spazio espositivo.

Poi c'è l'Uliveto, recuperato nel 2014 a testimonianza della vocazione agricola di Villa Carlotta. Nei prati attorno agli ulivi si trovano erbacee tipiche del clima del lago. In questa zona l’Ente Villa Carlotta organizza attività educative su aspetti legati alla sostenibilità ambientale. In questo contesto è stata creata una piccola collezione di alberi da frutta e di ortaggi per evidenziare il concetto di biodiversità agroalimentare legato al paesaggio del lago di Como.

Infine l'Oratorio Sommariva, la chiesa di Villa Carlotta. E’ un tesoro d’arte ottocentesca rimasto chiuso per decenni e riaperto al pubblico nel 2016 dopo un importante restauro voluto e finanziato dalla Diocesi di Como, proprietaria della cappella, e realizzato dalla Accademia di Belle Arti Aldo Galli Ied di Como nell’arco di due anni.