vino rosso
vino rosso

Sondrio, 26 luglio 2019 - Zaino in spalla, il vino Nebbiolo sale in alta quota. Sabato 27 e domenica 28 luglio 2019 debutta il progetto sperimentale "Il Nebbiolo sulle Alpi", frutto della collaborazione tra il Consorzio di Tutela Vini di Valtellina e il Gruppo Rifugi alpinistici ed escursionistici, attivo all’interno dell’Unione del Commercio e del Turismo di Sondrio. In ognuna delle 13 strutture che aderiscono sarà presente una Casa vinicola che mostrerà i propri prodotti agli avventori.

«Le aspettative sono positive, considerando anche l’interesse manifestato dal pubblico sui social. Speriamo che il meteo ci dia una mano», afferma Elisa Montani, presidente del Gruppo Rifugi. «Saranno 13 le aziende vinicole abbinate ad altrettanti rifugi. Come già fatto nei recenti Wine lab proposti ai pubblici esercenti, l’idea è di raccontare il territorio elevando la nostra offerta non solo nei ristoranti, ma anche nei rifugi che intercettano un turismo attento all’ambiente e al paesaggio. Portare oggi i produttori vinicoli in queste strutture è un’iniziativa che segna un cambio di passo e sottolinea come anche in queste realtà ci sia una proposta qualificata», sottolinea Aldo Rainoldi, presidente del Consorzio di Tutela Vini di Valtellina.

L'obiettivo è promuovere un legame sempre più stretto tra vino e operatori della ricettività a vari livelli, anche altimetrici. I tredici rifugi coinvolti sono Centro della Montagna, Gianetti, Luna Nascente e Ponti in Valmasino, Bosio, Ca’ Runcasch, Marinelli, Motta, Palù, Ventina, Zoia in Valmalenco, Della Corte in Valgerola e Pizzini in Alta Valle. Le tredici cantine: Ar.pe.pe, Balgera, Ca' Bianche, Caven-Nera, Faccinelli, La Perla, La Spia, Le Strie, Negri, Marsetti, Alfio Mozzi, Rupi del Nebbiolo e Sasso Vivo.