Valtellina Summer League, gli appuntamenti di volley e basket per l’estate: quando e dove

L’iniziativa unisce sport di altissimo livello e promozione turistica del territorio attraverso partite, tornei, camp estivi

La presentazione della Valtellina Summer League

La presentazione della Valtellina Summer League

Sondrio – La Valtellina Summer League sbarca nel ricco panorama sportivo della provincia di Sondrio ed è pronta a ritagliarsi spazi importanti. Ideata da Andrea Ballan, colui che ha riportato il grande volley in provincia di Sondrio una decina di anni fa, e proposta dalla “sua” Up Events, società che organizza eventi sportivi di alto livello, Valtellina Summer League ha ricevuto il supporto di Regione Lombardia oltre a quello della Provincia di Sondrio, e di alcuni enti e amministrazioni comunali del territorio della Media e Alta Valle: Comune di Sondrio, Comune di Aprica, Unione dei Comuni della Valmalenco, Comune di Bormio e Comune di Livigno. Capofila del progetto sarà il Consorzio Turistico Media Valtellina.

La kermesse intende coniugare al meglio lo sport di altissimo livello, nello specifico basket e volley, e la promozione turistica del territorio attraverso partite, tornei, camp estivi e altre iniziative funzionali ad incrementare il flusso turistico nelle località interessate dal progetto e a far conoscere le eccellenze di una provincia come quella di Sondrio ad altissima vocazione turistica e sportiva. Alla presentazione ufficiale, tenutasi stamattina nella sala consiliare della Provincia di Sondrio, erano presenti, fra gli altri, oltre al padrone di casa il presidente provinciale Davide Menegola, anche Assessore regionale agli Enti locali, Montagna, Risorse energetiche, Utilizzo risorsa idrica Massimo Sertori (in collegamento video da Milano), il direttore del consorzio turistico Media Valtellina Gigi Negri, capofila del progetto, Andrea Ballan, ideatore della Valtellina Summer League, Max Ferraiuolo, team manager del Varese Basket, e Andrea Veneziani, team manager del Volley Bergamo 1991.

Il sottosegretario con delega a sport e giovani di Regione Lombardia Lara Magoni non era presente ma ha mandato un messaggio. “In qualità di Sottosegretario Sport e Giovani, ci tengo a ribadire pubblicamente il massimo sostegno e apprezzamento di Regione Lombardia alla Valtellina Summer League per gli sforzi sostenuti dai suoi organizzatori. Sport e giovani sono le parole d’ordine del mio mandato istituzionale e sono anche i protagonisti di questa grande kermesse”. Inoltre erano presenti alcuni amministratori locali che sostengono la kermesse. Il prologo in questi giorni in Valmalenco dove si sta tenendo un camp di volley (fino al 1° luglio) con la presenza di professioniste e professionisti del volley del calibro di Valentina Diouf, Federica Stufi, Jennifer Boldini, Vittoria Piani, Laura Bovo, Paolo Bonola e Max Cioffi oltre ad un tecnico di livello assoluto come Luciano Pedullà.

Si entrerà poi nel vivo della Valtellina Summer League nel primo fine settimana di settembre, dal 1 al 3, con la disputa delle amichevoli di basket nei palazzetti dello sport di Bormio e di Sondrio, in una kermesse denominata “Memorial Diego Pini”, dedicata a colui che negli anni ’90 inventò il Valtellina Basket Circuit, famosissimo in Italia e all’estero perché in quegli anni tutte le squadre più forti in circolazione sono passate per Bormio e la Valtellina.

Quest’anno, per la prima edizione, avremo al via Pallacanestro Varese, Basket Brescia Leonessa, Pallacanestro Cantù e gli svizzeri della Sam Massagno che daranno un primo tocco di internazionalità all’evento. A metà settembre, nel fine settimana del 15 e del 16 settembre, a Sondrio saranno in scena le ragazze del volley con il quadrangolare “Città di Sondrio” giunto alla sua seconda edizione. Sul rinnovato parquet del “PalaScieghi – Pini” si incontreranno le formazioni del Vero Volley Milano, del Volley Bergamo 1991, della Futura Volley di Busto Arsizio e delle francesi del Volley Mulhouse Alsace.

Andrea Ballan (ideatore di Valtellina Summer League): “La Valtellina Summer League è un contenitore di basket e volley, dove hanno spazio squadre e atlete di spessore ma dove hanno importanza anche i camp come quello di volley che si sta svolgendo in queste settimane in Valmalenco. Ricordiamoci che il fine è quello di incrementare il flusso turistico attraverso lo sport, provando ad allungare la stagione turistica”.