Sondrio, 21 aprile 2017 - L’arte, per sua definizione, non conosce limiti. Nessun vincolo o barriera. Ed è proprio la sua essenza squisitamente “democratica” che anima l’iniziativa “Palco Libero”, promossa dal Comune di Sondrio. Anche la quarta edizione della manifestazione en plein air è aperta a tutti, dall’11 maggio al 4 giugno (dal giovedì alla domenica, dalle 18 alle 21). Chiunque potrà calcare la scena: cantanti, ballerini, attori e performer di ogni sorta.

La grande novità 2017? La location. “Ad ospitare il palco sarà la piazza Bertacchi, la più giovane della città - spiega Marina Cotelli, assessore alla Cultura del Comune di Sondrio -. Inaugurata lo scorso dicembre, in pochi mesi, ha dimostrato di essere sempre più luogo d’incontro per i cittadini, anche grazie all’intraprendenza dei commercianti della zona che contribuiscono a renderla sempre più viva e accogliente. Abbiamo deciso di spostare il “palco” da piazza Cavour perché pensiamo porti fortuna: anzitutto agli artisti che lo calcano ma anche all’area che lo ha ospitato e, siamo convinti che, così come abbia segnato la rinascita di piazza Cavour, possa far germogliare anche piazza Beracchi, In più, collocheremo in città tre totem costantemente aggiornati, per conoscere il programma delle varie esibizioni”.

L’iniziativa era nata nel 2014 per ricavare spazi liberi in grado di accogliere lieve a costo zero, grazie al supporto organizzativo di Palazzo Pretorio e di vari sponsor. E, negli anni, “Palco Libero” ha riscosso sempre più successo radunando attorno a sé partner vecchi e nuovi. “Insieme ai colleghi commercianti che si affacciano sul piazzale abbiamo sposato fin da subito l’iniziativa - dichiara Vincenzo Robustelli, portavoce del gruppo Zona Bertacchi -. Noto con piacere che, a seguito del restyling della piazza, ci sia stato un forte afflusso di persone nuove e la zona, oggi, è diventata un autentico luogo d’incontro. Ma c’è di più. Fare della musica il fulcro delle attività di piazza, con orari che non vadano a ledere chi lavora o vive in zona, è molto importante, così stiamo organizzando anche l’iniziativa “Suonami”. Proprio come accade nelle grandi città di tutto il mondo, collocheremo in piazza uno strumento (probabilmente un pianoforte) apparentemente “abbandonato” in modo da dare libero sfogo alle doti musicali di qualsiasi passante”.

E tra i partner di “Palco Libero” si rinnova la preziosa collaborazione con il Centro musicale di via Nazario Sauro, il gruppo Valtellina Vetern car, il club Moto storiche e Avis. “Avvicinare i giovani al mondo dei donatori di sangue per noi è vitale e questa iniziativa rappresenta un’opportunità importante - conclude, Antonio Bettinelli, presidente Avis Sondrio -. L’anno scorso abbiamo raccolto ben 270 domande d’iscrizione di cui quasi il 30% da parte di 18enni”.