Quotidiano Nazionale logo
5 set 2021

Velca, mostra amarcord per la storica azienda

L’esposizione al Museo Fratelli Cozzi "Da Legnano al Moma" riaccende la curiosità

paolo girotti
Cosa Fare

Le lancette del tempo per Velca parevano essersi fermate dopo la vendita al gruppo Knoll nel 1986 e la storia dell’azienda legnanese pareva essere ormai seppellita sotto la polvere di un incomprensibile disinteresse: la mostra organizzata ieri al Museo Fratelli Cozzi e intitolata "Dove c’è gente c’è Velca. Da Legnano al Moma" ha fatto ripartire l’orologio del tempo e riacceso la fiamma della curiosità e dell’interesse non solo per la storia di questa realtà, ma per tutto un mondo sommerso di aziende la cui storia potrebbe essere oggi letta non come un pedissequo ripasso di ciò che è stato ma come una lezione per il futuro. Velca, fondata da Luigi Vedani e Aldo Casaroli, era arrivata ad avere 140 dipendenti producendo mobili e complementi per la casa e per l’ufficio con un design e una qualità costruttiva che consentono ad oggetti creati nel secolo scorso di arrivare ad oggi ancora integri e utilizzabili: una qualità che ha consentito alla scala Scaleo di entrare nella collezione del Moma di New York. Una storia - il periodo preso in considerazione andava dal 1954 al 1986 - nella quale si sono intrecciati i nomi di Renzo Piano, di designer come Roberto Lucci e Paolo Orlandini, Albert Leclerc, Franco Annoni, di art director come Claudio Platania che aveva "diretto" campagne che potevano contare sulle foto di un giovanissimo Oliviero Toscani: un lavoro svolto sempre nel segno della massima qualità. "Questa mostra vuole semplicemente essere un esempio in un momento di grande difficoltà sociale, ma anche uno stimolo per puntare a una ripresa – ha commentato Gabriele Vedani, figlio di uno dei due fondatori di Velca, che ieri è intervenuto dopo la padrona di casa e direttrice del museo Fratelli Cozzi, Elisabetta Cozzi -: anche partendo dal nulla senza mezzi, investendo nella ricerca della qualità ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?