Sanremo 2024, Lazza va fuori tempo: “Cantava in playback”. Ecco cosa è successo

Sui social infuriano le polemiche per l’esibizione del trapper milanese. Bocciato anche il look con la tuta nera firmata Fendi

Lazza durante l'esibizione sul palco della Suzuki Arena in piazza Colombo
Lazza durante l'esibizione sul palco della Suzuki Arena in piazza Colombo

Milano, 7 febbraio 2024 – La prima serata del Festival di Sanremo non ha avuto ripercussioni polemiche come quelle degli ultimi anni: tutto è sembrato filare liscio e, al di là di qualche polemica precedente al Festival, come i testi controversi di La Sad e la scelta di Geolier di portare sul palco il dialetto napoletano, nulla ha ostruito o rallentato lo scorrere della gara.

Spenti i riflettori della prima puntata però i fan hanno cominciato a scandagliare canzoni, esibizioni, look e su tutti, Lazza è stato l’artista più criticato durante la serata inaugurale.

Ospite sul palco della Suzuki Arena in piazza Colombo, Lazza è andato visibilmente fuori sincrono rispetto alla musica e questo ha portato i fan a chiedersi se fosse in playback oppure no. 

In playback oppure problemi tecnici? La risposta di Lazza 

@thelazzinho, questo il nome su Instagram, si è giustificato sui social verso l’1 di notte, dopo l’esibizione, in risposta alle numerose critiche piovute dai fan che lo accusavano di aver cantato in playback: “Mi spiace non aver potuto performare come al solito, ma ci sono stati problemi tecnici che me lo hanno impedito”, si è giustificato all’1 di notte il cantante, che è nato e vive a Milano, in una storia Instagram.

A testimonianza delle sue parole, il rapper di “Cenere” ha postato anche un video precedente all’esibizione televisiva in cui “tutto andava bene”.

I problemi tecnici erano probabilmente correlati al ritardo del segnale video dalla piazza perché, nonostante fosse fuori sincrono, l’artista incitava il pubblico e più volte ha sbagliato nota risultando stonato: quindi non poteva essere in playback.

La tuta Fendi bocciata

Oltre l’effetto fuori sincrono delle labbra rispetto all’arrivo del suono, Lazza è stato criticato anche per il look con cui si è presentato sul palco dell’Ariston poco prima dell’esibizione in piazza Colombo: la tuta nera che ha indossato ha scatenato l’ironia del web tra chi ha indicato l’outfit adatto solo per buttare via il pattume o andare dal tabaccaio sotto casa.

C’è anche chi gli ha contestato la mancanza di eleganza e finezza che, su un palco del genere bisognerebbe avere: la tuta in questione è firmata Fendi Men e, a detta dello stesso Lazza, l’ha fatto sentire comodo durante la performance. E a quanto pare bastava solo la comodità. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro