C.D.
Cultura e Spettacoli

Ilaria e Fabio, una scelta non scontata. Matrimonio a prima vista 2024: la decisione finale (chi è rimasto insieme e chi si è lasciato)

Confronto decisivo (e non privo di colpi di scena) davanti agli esperti. L’ora delle verità anche per la 41enne milanese Ilaria e il piemontese Giuseppe. Ecco come è andata

Fabio e Ilaria a Matrimonio a prima vista (foto da sito Real Time)

Fabio e Ilaria a Matrimonio a prima vista (foto da sito Real Time)

Milano – Scelte non facili per i protagonisti di “Matrimonio a Prima vista”. Sì, perché questa sera in chiaro su Real Time è andato in onda il momento più atteso dalla schiera di affezionati seguaci del programma. Per le (quest’anno) quattro coppie è giunto il momento della decisione finale: restare insieme (e sposati) o lasciarsi? Ma facciamo un passo indietro. Gli otto protagonisti – come previsto dal tradizionale meccanismo del docu-reality, diventato ormai un “cult” – hanno accettato di delegare la scelta del proprio partner (potenzialmente per la vita) a un team di esperti, sulla base di affinità caratteriali e fisiche. Con una rilevante novità: in questa stagione per la prima volta nella storia del programma hanno preso parte all’esperimento anche persone con un matrimonio alle spalle, pronte a ri-mettersi in gioco. Le quattro coppie si sono quindi incontrate e viste dal vivo per la prima volta solo il giorno del fatidico sì. E infine – dopo la luna di miele (per alcune coppie decisamente poco romantica) e le prove di convivenza – sono state chiamate a sciogliere gli ultimi dubbi compiendo la scelta definitiva, proprio sotto lo sguardo attento dei tre esperti (la sessuologa Nada Loffredi, il sociologo Mario Abis e il life-coach Andrea Favaretto). Due coppie (proprio quelle che hanno per protagoniste due lombarde) hanno superato positivamente la “tagliola” delle scelta finale: stiamo parlando di Ilaria e Fabio e di Ilaria e Giuseppe.

Fabio e Ilaria a Matrimonio a prima vista (foto da sito Real Time)
Fabio e Ilaria a Matrimonio a prima vista (foto da sito Real Time)

Ma partiamo dalla prima coppia, che è in realtà l’ultima a essere entrata in gioco, poiché subentrata “in corsa”. Ilaria, 34 anni di Agrate Brianza, nel corso dell’esperimento non ha nascosto di sentirsi molto coinvolta dal neo coniuge, il coetaneo parmigiano Fabio. E le cose tra i due, in effetti, sono andate a gonfie vele: grande affinità caratteriale, sintonia fisica e la prova della convivenza superata brillantemente. Tante luci, ma anche alcune ombre, difficili da ignorare. A partire dall’altalenante attrazione fisica di Fabio nei confronti di Ilaria: sin da subito il 34enne ha ammesso nei “confessionali” che è mancato “l’effetto wow” in giorno dell’incontro, spiegando di sentirsi un po’ “bloccato” da questo. Un altro nodo emerso è stato quello relativo alla gestione della distanza. Come fatto notare dalla sorella di Fabio (assolutamente conquistata dalla solarità di Ilaria) in realtà i due sono lontani solo un’ora di treno: proprio per questo i tentennamenti di fronte alla futura organizzazione di vita tra Milano e Parma hanno rappresentato un altro possibile “campanello d’allarme” per la tenuta della coppia. Di fronte agli esperti alla fine i dubbi si sono sciolti, come neve al sole. “Scelgo di continuare perché sento che siamo connessi" ha detto Ilaria, che si è detta contenta del percorso fatto anche come “crescita personale”. Positivo anche il bilancio di Fabio: "Anche io voglio andare avanti – ha detto il 34enne parmigiano – perché sono curioso di vedere come andrà a finire e cosa ci riserva il futuro”. 

Ilaria e Giuseppe (foto Facebook Real Time)
Ilaria e Giuseppe (foto Facebook Real Time)

Buone notizie anche per la 41enne milanese Ilaria e Giuseppe, che hanno rappresentato, come ammesso dagli stessi esperti, i “partecipanti modello” a “Matrimonio a prima vista”. Dopo un inizio abbastanza disastroso i due non si sono persi d’animo e si sono immersi completamente nell’esperimento. “Se ci hanno abbinati ci sarà un motivo, dobbiamo capire quale” si è detto a un certo punto Giuseppe. E così, un passo alla volta, il ghiaccio si è sciolto lasciando spazio prima alla stima reciproca, poi all’affetto e infine a qualcosa di più. Un percorso in crescendo suggellato da un bacio (magari non proprio “travolgente”, ma va bene così). I due, infatti, sono riusciti con pazienza a superare l’ostacolo più arduo: una prima impressione non proprio positiva. Una crisi che – come spiegato dagli esperti – è stata un’occasione di cambiamento, individuale ma anche di come coppia. “Di Giuseppe ho apprezzato la tenacia, la pazienza e la sua capacità di essere sempre all'ascolto – ha detto Ilaria –. Ci ho pensato tanto e voglio continuare a conoscerlo, per darci tempo e opportunità”. Emozionato e felice anche il 46enne di Alessandria che ha fatto eco alla compagna di viaggio: “Concordo con lei, anche per me ci sono delle basi per fare un percorso insieme”. 

Nada Loffredi, Mario Abis e Andrea Favaretto
Nada Loffredi, Mario Abis e Andrea Favaretto

A fare da contraltare alle due coppie lombarde c’è la “non coppia” di questa stagione, quella composta da Enrico e Benedetta. I due pistoiesi, dopo un matrimonio sereno e nel segno del sorriso, sono letteralmente “implosi” con inattesi (e a tratti difficili da comprendere) litigi durante il viaggio di nozze a Fuerteventura. Il clima si è così arroventato da far rinunciare completamente a ogni tentativo di convivenza. Nessuno si aspettava qualcosa di diverso dalla rottura definitiva, ma il confronto con gli esperti avrebbe potuto essere un’occasione per distendere definitivamente il clima e capire qualcosa in più, quantomeno su se stessi. Il confronto tra i due è stato aspro e terminato con un nulla di fatto. “Ho provato nei miei limiti a mantenere una apertura ma per andare avanti si deve essere in due" ha chiosato Enrico. Un impegno non riconosciuto da Benedetta: “Non ho colto il suo venirmi incontro, io con lui non ce la faccio – ha ammesso la toscana -. Ma in questo percorso ho capito su cosa devo lavorare”. 

Titoli di coda anche per il matrimonio di Stefania e Roberto. A loro non si può certo imputare di non averci provato ma (forse) hanno scelto la strada sbagliata nel farlo, vivendo l’esperimento quasi come un “compito” da portare a termine. Se è vero che non ci sono stati scontri e litigi, è anche vero che tra i due – come detto da entrambi – è mancata la scintilla. "Tra noi c’è stato grande rispetto e cura delle reciproche emozioni" ha detto Roberto, spiegando però di vedere in Stefania più una potenziale amica che altro. “Ci siamo aiutati in questo percorso – ha detto lei, motivando la decisione del no finale –. Non ho sentito le farfalle nello stomaco ma Roberto è una persona che ricorderò sempre in maniera positiva”. 

Dopo il giorno della scelta finale per le coppie è prevista una puntata speciale, dove si scoprirà come è proseguito il percorso a telecamere spente, dopo la fine dell’esperimento. E la storia di “Matrimonio a prima vista” insegna che non sempre tutto è come sembra (o come si spera).

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro