Monza, la buca di viale Campania è diventata una voragine. I tecnici sono al lavoro ma non esistono pezzi di ricambio

Il collettore fognario ha ceduto, occorre farne realizzare una parte ad hoc. E intanto al circolazione resta bloccata

Lavori alla buca di viale Campania
Lavori alla buca di viale Campania

Monza – Era una buca piccola così... (due metri), è diventata una voragine grande più del doppio. Tempi lunghi per il cedimento nel collettore fognario di viale Campania, all’altezza del civico 58 e l’intersezione con via Philips. Il 23 dicembre scorso il primo cedimento, il 31 dicembre quello definitivo, il sopralluogo del sindaco Paolo Pilotto, la grossa tubatura da cui fuoriuscivano i liquami come da una fontana a cielo aperto, la decisione per ragioni di sicurezza di chiudere la strada al traffico. Un’importante arteria percorsa ogni giorno da centinaia di veicoli che potrebbe provocare effetti pesanti sulla circolazione stradale alla ripresa delle attività dopo le vacanze di Natale.

Ieri mattina l’ultimo sopralluogo dei tecnici di BrianzAcque. Le squadre dei tecnici dell’Ufficio Gestione Fognature di BrianzAcque erano presenti e al lavoro in viale Campania a Monza. Non sarà semplice. Non basta fare una toppa. Non ci sono pezzi di ricambio. Serve un intervento strutturale per il ripristino, secondo quanto stabilito a seguito delle verifiche prontamente eseguite dopo il cedimento della grossa tubazione nel tratto compreso tra via Philips e la rotonda di San Fruttuoso. La dimensione, la posizione e la portata del collettore, che serve un quartiere molto popoloso, richiedono la realizzazione di un manufatto “ad hoc” per risolvere la situazione e non consentono un facile ripristino.

L’azienda che dovrebbe realizzare il manufatto è stata contattata ancora ieri mattina. Da stabilire i tempi necessari. Nel frattempo, l’obiettivo dell’Ufficio Viabilità è quello di riuscire a riaprire il viale al transito almeno a senso alternato. A complicare le cose, la presenza di diversi sottoservizi, che rendono ancora più delicato e complesso l’intervento. Le attività per la riparazione del cedimento - assicurano da BrinzAcque - "saranno effettuate con il collettore in esercizio, senza interrompere il flusso fognario così da evitare ulteriori problemi per il servizio. BrianzAcque è in costante rapporto con la polizia locale di Monza al fine di coordinare le attività di ripristino e individuare le migliori varianti alla circolazione viabilistica".