Milano, ancora pioggia sosta: crescono Seveso e Lambro. A Cambiago crollati due ponti sul Trobbia

Precipitazioni copiose sul capoluogo e sui territori a nord e nord-est. Interventi dei vigili del fuoco a Bellinzago e Gessate, colpiti dall’alluvione. Resta l’allerta meteo arancione

Monitorati i livelli di Seveso e Lambro

Monitorati i livelli di Seveso e Lambro

Milano – Il maltempo non accenna a mollare la presa sulla Lombardia. Dopo il nubifragio di ieri, con le piogge torrenziali che hanno messo in ginocchio in particolare la provincia di Milano, anche oggi la regione è interessata da forti precipitazioni. Il Centro Funzionale Monitoraggio Rischi Naturali della Regione Lombardia ha confermato l'avviso di criticità arancione (moderata) per rischio idrogeologico e rischio idraulico. Le piogge continuano a cadere copiose sulla città e sui territori a nord e nord-est percorsi dai bacini del Seveso e del Lambro. Il Centro operativo comunale (COC) della Protezione civile è attivo per il monitoraggio dei livelli idrometrici dei fiumi e per coordinare gli interventi. La vasca del Seveso è stata in parte svuotata per consentire, qualora le piogge lo rendessero necessario, di tornare a riempirsi delle acque del fiume per scongiurare esondazioni in città.

Allerta meteo in Lombardia
Allerta meteo in Lombardia

Bellinzago e Gessate: proseguono gli interventi dei vigili del fuoco

Proseguono le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco nei comuni di Bellinzago e Gessate colpiti dall'esondazione. Numerose idrovore, sia dei vigili del fuoco che della protezione civile, sono state dispiegate sul posto per svuotare scantinati e rimesse. I vigili del fuoco sono giunti da diversi comandi lombardi al fine di integrare il dispositivo di soccorso del comando di Milano. Per coordinare le operazioni, l'Unità di Comando Locale è stata trasferita presso la palestra comunale di Bellinzago, da dove vengono pianificate e gestite le attività di soccorso.

Funzionari tecnici dei vigili del fuoco stanno effettuando diversi sopralluoghi nelle aree maggiormente colpite per valutare le criticità e intervenire di conseguenza. Uno dei segni più evidenti dei danni causati dall'alluvione è il crollo di due ponti sul Trobbia nel comune di Cambiago, uno in via della Rocca e l’altro in via Piave. A causa di questi crolli, un maneggio e una decina di residenti sono attualmente difficilmente raggiungibili. Al fine di garantire l'accesso alla frazione e i servizi essenziali a queste persone e agli animali, si è tenuto un vertice in comune per pianificare le operazioni contingenti e garantire il supporto necessario.

Bellinzago e Gessate sommersi dall'esondazione
Bellinzago e Gessate sommersi dall'esondazione

Approfondisci:

Alluvione Milano, Bellinzago e Gessate sommerse dall’acqua in due ore: “Situazione disastrosa. Mai visto niente di simile”

Alluvione Milano, Bellinzago e Gessate sommerse dall’acqua in due ore: “Situazione disastrosa. Mai visto niente di simile”

Le previsioni

Come spiegato dalla Protezione civile oggi la vasta area depressionaria rimane isolata e semi-stazionaria sull'Europa Occidentale, veicolando verso il Nord Italia masse d'aria umide e instabili a più riprese. In particolare, nel pomeriggio di oggi giovedì 16 maggio avremo un nuovo transito di rovesci e temporali, quest'ultimi anche organizzati e localmente di forte intensità. Diversamente rispetto a quanto accaduto nelle precedenti 24-36 ore, il transito dei fenomeni sarà più rapido e si concluderà già entro la serata odierna.

Nel dettaglio, già dal primo pomeriggio rovesci e temporali impegneranno i settori dell'Appennino e della pianura meridionale, propagandosi velocemente verso Nord-Est nelle ore successive, interessando quindi gran parte dei settori di pianura e prealpini. Si segnala che sulla pianura orientale sussiste una maggiore probabilità di temporali forti. A fine evento, considerando il prevalente carattere convettivo delle precipitazioni, si specifica la possibilità di accumuli locali fino a 50-80 mm.

Per la giornata di domani, venerdì 17 maggio, sulla Lombardia è attesa ancora della debole o al più moderata instabilità, con possibilità di rovesci e temporali sparsi in area alpina e prealpina dal pomeriggio, mentre appare occasionale l'interessamento della pianura. La probabilità di temporali forti per la giornata di domani rimane molto bassa. Si segnala che a causa delle precipitazioni che hanno interessato il bacino del fiume Po negli ultimi giorni, è previsto nelle prossime ore l'innalzamento dei livelli idrometrici nel tratto lombardo

Nubifragio sulla Lombardia, esondano Lambro e Seveso
Nubifragio sulla Lombardia, esondano Lambro e Seveso

Venerdì 17 maggio: ancora allerta

E per domani? Per venerdì 17 maggio la Protezione civile ha diramato un'allerta meteo in Lombardia ecco le aree più a rischio. 

Allerta arancione: moderata criticità per rischio idrogeologico

Laghi e Prealpi Varesine, Lario e Prealpi occidentali, Nodo Idraulico di Milano

Allerta gialla: ordinaria criticità per rischio idraulico

Bassa pianura centro-occidentale, Alta pianura orientale, Pianura centrale, Laghi e Prealpi Varesine, Lario e Prealpi occidentali, Bassa pianura orientale, Bassa pianura centro-orientale, Bassa pianura occidentale 

Allerta gialla: ordinaria criticità per rischio temporali

Bassa pianura centro-occidentale, Alta pianura orientale, Pianura centrale, Laghi e Prealpi orientali, Orobie bergamasche, Bassa pianura orientale, Bassa pianura centro-orientale, Bassa pianura occidentale

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro