MONICA AUTUNNO
Cronaca

Alluvione Milano, Bellinzago e Gessate sommerse dall’acqua in due ore: “Situazione disastrosa. Mai visto niente di simile”

Uno scenario apocalittico nel Milanese: una distesa di fango sulla strada, cantine, garage, esercizi commerciali e piani terra di molte abitazioni ancora allagati. Il sindaco Avola: “Pronti a chiedere lo stato di calamità”

Bellinzago (Milano) – Due paesi sott'acqua. "Situazione disastrosa, pronti a chiedere lo stato di calamità". Ha trascorso la notte nella palestra delle scuole medie, dove sono stati ospitati una quindicina di cittadini senza casa, il sindaco Michele Avola, referente fra l'altro del gruppo di Protezione civile. "Gli sfollati sono in realtà molto più numerosi, riteniamo una cinquantina - spiega ancora - ma sono stati perlopiù ospitati da parenti o conoscenti. Nel corso della giornata faremo un nuovo bilancio".

La mattina dopo la drammatica alluvione i livelli di Naviglio Martesana e Trobbia sono gradualmente rientrati, e sono sotto costante monitoraggio. Lo scenario lungo l'asta della Padana superiore, in condivisione fra i comuni di Bellinzago Lombardo e Gessate, apocalittico. Una distesa di fango sulla strada, cantine, garage, esercizi commerciali e piani terra di molte abitazioni ancora allagati.

Sul posto tutta la notte Vigili del Fuoco, Carabinieri e Protezione civile, con una postazione sommozzatori allestita all'altezza del ponte sul Naviglio. Nei cortili, dalle prime ore del mattino, tanti residenti impegnati nello spostamento di masserizie e nelle operazioni di pulizia. L'intero paese è ancora senza corrente elettrica. Tutto, nel pomeriggio di mercoledì, è successo in meno di due ore, "all'improvviso l'acqua ha incominciato a salire, non si fermava più".

Le riprese di un drone sopra Bellinzago, nel Milanese
Le riprese di un drone sopra Bellinzago, nel Milanese

L'ultima disastrosa esondazione del Trobbia risaliva a una decina di anni fa. "Ma che il Naviglio Martesana uscisse dagli argini, a memoria, non era mai accaduto". Il rischio idrogeologico è piaga storica in quest'area della Martesana. Non è bastata ad arginare i danni la vasca di laminazione già realizzata a Inzago. Un secondo impianto di raccolta acqua è in costruzione a Gessate. E uno dei progetti in itinere riguarda proprio Bellinzago Lombardo, dove una vasca da oltre duecentomila metri cubi dovrebbe in futuro essere realizzata lungo l'asta del naviglio. A margine del disastro i disagi sulle strade. Percorribile la rotonda di Villa Fornaci e la circonvallazione che, porta, fra l'altro, alla stazione capolinea della mm 2, restano interdetti al traffico vari tratti stradali in tutta la zona.

Maltempo a Bellinzago e Gessate, il giorno dopo (foto Canali)
Maltempo a Bellinzago e Gessate, il giorno dopo (foto Canali)
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro