Droga dello stupro dalla Cina: assolto l’ex conduttore tv Ciro Di Maio

Arrestato nel 2020 dalla Guardia di finanza di Malpensa, è riuscito a dimostrare che il Gbl non era legato ad attività di cessione o spaccio

Ciro Di Maio

Ciro Di Maio

Milano – Ciro Di Maio, ex conduttore tv, è stato assolto con formula piena dal Tribunale di Milano, dall'accusa di ricezione e detenzione di droga ai fini di spaccio per aver importato dalla Cina circa 3 litri di Gbl, la cosiddetta ‘droga dello stupro’.

Di Maio era stato arrestato il 17 dicembre 2020 dalla Guardia di finanza di Malpensa “Grande soddisfazione oggi per il mio cliente, assolto perché il fatto non sussiste - ha spiegato all'Ansa l'avvocato difensore Rossella Gallo -. È la fine di un lungo calvario processuale che lo ha fortemente danneggiato. È stato un arresto che oggi è stato dimostrato ingiusto”.

Di Maio fu arrestato a Milano, a casa sua, quando i finanzieri monitorarono la consegna del pacco. Il gip di Milano aveva chiesto per lui il giudizio immediato, la difesa ha dimostrato che la sostanza non era in alcun modo legata ad attività di cessione o spaccio. Oggi la V Sezione del Tribunale meneghino lo ha assolto da ogni accusa. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro