Nubifragio a Milano, il sindaco Sala: “Caduti 5mila alberi. Stima danni intorno ai 50 milioni”

Il primo cittadino ha fatto sapere di aver chiesto, insieme al governatore della Lombardia, Attilio Fontana, la dichiarazione di emergenza ambientale, in modo da ottenere dal governo il risarcimento dei costi da sostenere

Milano, 1 agosto 2023 – Dopo circa una settimana dal violento nubifragio che ha colpito Milano, il sindaco Giuseppe Sala ha fatto la stima dei danni in un video sul suo profilo Facebook. “Non è definitiva ma riteniamo che Milano abbia subito un danno attorno ai 50 milioni di euro - ha spiegato - Insieme al governatore della Lombardia, Attilio Fontana, abbiamo richiesto la dichiarazione di emergenza ambientale, in modo da ottenere dal governo il risarcimento dei costi che dovremo sostenere”.

Vigili del fuoco al lavoro in via Londonio
Vigili del fuoco al lavoro in via Londonio
Approfondisci:

Nubifragio a Milano, il sindaco Sala: “Caduti 5mila alberi. Stima danni intorno ai 50 milioni”

Nubifragio a Milano, il sindaco Sala: “Caduti 5mila alberi. Stima danni intorno ai 50 milioni”

"Normalità entro fine agosto”

Il primo cittadino ha poi fatto sapere che in una riunione “con tutte le partecipate per fare il punto della situazione”, sono state stabiliti “i passi da fare nelle prossime settimane con l'obiettivo di riportare Milano alla completa normalità entro fine agosto”.

“In questi giorni abbiamo visto all'opera le strutture del Comune, come il Nuir, il settore scolastico, il verde, la Protezione Civile, la Polizia Locale, Atm, Amsa e A2A e anche l'Esercito ci ha dato una mano ma ovviamente molto resta da fare. Anche se agosto è il mese peggiore per trovare personale e aziende esterne per operare non possiamo permetterci di sprecare tempo”, ha spiegato Sala. 

"Persi 5mila alberi”

“Abbiamo perso circa 5.000 alberi e vogliamo ripiantarli tutti”, ha sottolineato sempre il primo cittadino. “Con l’aiuto di esperti valuteremo quali sono le specie più resistenti e compatibili con il terreno. Le condizioni climatiche sono radicalmente mutate”, ha osservato Sala. E ancora: “Cercheremo di piantare alberi già cresciuti, aziende e cittadini si sono già offerti per sostenerci in questa ripiantumazione” ha continuato. Per questo ci sarà un fondo di mutuo soccorso, battezzato ‘Milano per gli alberi’, la cui costituzione verrà approvata nella prossima della giunta comunale. Quanto al legno degli alberi caduti e tagliati Sala ha assicurato che non verrà buttato via nulla: “Siamo in contatto con aziende del settore, quando ciò non sarà possibile il legname verrà comunque trasformato in biomassa”. Al momento l’ordinanza prevede la chiusura dei parchi recintati fino alla fine di agosto, ma stiamo lavorando per riaprirli uno alla volta, daremo tempestiva comunicazione, e lo stesso vale per le aree cani” ha concluso il sindaco.

Approfondisci:

Maltempo a Milano, l’esercito libera le strade dagli alberi caduti / FOTO

Maltempo a Milano, l’esercito libera le strade dagli alberi caduti / FOTO

“2500 interventi sulle strade”

Inevitabile un passaggio sulle strade e la viabilità: “Gli interventi totali da eseguire sono 2500, ne abbiamo al momento fatti più di 1800. Il NUIR e il reparto strade stanno lavorando al censimento e alla risistemazione della segnaletica che è stata abbattuta o danneggiata. Da segnalare come il lavoro preventivo fatto negli ultimi due anni sui sottopassaggi ha fatto sì che ci siano stati solo un paio di situazioni critiche, che sono state risolte rapidamente”. Sala ha proseguito: “Per quanto riguarda la rete semaforica la situazione è pressoché tornata alla normalità e quasi tutte le segnalazioni sono state gestite. MM sta lavorando alla pulizia dei tombini ed entro fine agosto sarà tutto ok. Amsa è al lavoro: normalmente interviene dopo che si è provveduto al taglio dei rami e tronchi. In prima istanza, si rimuovono i tronchi più pesanti e con le spazzatrici per rami e fogliame più leggero. Anche in questo caso l'obiettivo è che per fine agosto strade e marciapiedi siano completamenti puliti”.

“Linee Atm? Situazione peggiore per i filobus”

Poi, Sala si è soffermato sulla questione dei mezzi di trasporto pubblico. "L’obiettivo è quello di avere tutto in ordine per il 4 settembre: a oggi l'83 per cento della rete Atm è attiva. Nel fine settimana sarà al 90 per cento con le linee dei tram 9 e 16 che rientrano in funzione. La situazione dei filobus è quella peggiore ma si sopperisce con autobus sostitutivi e le linee 90/91 saranno completamente a posto per il 4 settembre mentre per la 92 ci sarà ancora servizio con i bus sostitutivi”. “I nostri concittadini hanno visto il giorno dopo la terribile nottata i binari e i percorsi occupati dagli alberi caduti ma il vero problema sono i danni che il nubifragio ha causato alle linee elettriche aeree. - ha spiegato il sindaco - Si tratta di danni molto più complicati da risolvere perché la rete strutturale deve essere testata prima di essere rimessa in funzione”.

Approfondisci:

Maltempo Milano, ecco la squadra salva-tram di Atm: “In 50 anni mai vista una scena così tragica”

Maltempo Milano, ecco la squadra salva-tram di Atm: “In 50 anni mai vista una scena così tragica”

“L’anno scolastico inizierà regolarmente”

Sala ha anche assicurato che “al di là di imprevisti contiamo, anche con il supporto di Mm, di far iniziare l'anno scolastico regolarmente”. “Per gli edifici scolastici di competenza del Comune - ha sottolineato .- abbiamo avuto segnalazioni di necessità di intervento su 288 strutture. Il lavoro primario è la messa in sicurezza e solo due strutture hanno avuto danni gravi”.

“Giovedì e venerdì maltempo, fare attenzione”

Infine, Sala ha lanciato un messaggio ai cittadini in vista di una possibile nuova ondata di maltempo: “Giovedì e venerdì è prevista un’altra allerta meteo e al momento non si prospetta una situazione critica ma facciamo attenzione tutti alle indicazioni della Protezione civile”. “Io o la vice sindaca Anna Scavuzzo saremo sempre presenti in agosto, monitoreremo l'avanzamento di questo piano di azione e riferiremo ai nostri concittadini - ha concluso -. Affrontiamo i danni di questo nubifragio con l'atteggiamento consono a Milano e cioè lavorare, lavorare e lavorare”.