Andrée Ruth Shammah rapinata in centro a Milano: “Le mani al collo, la collana strappata. Ho avuto paura”

Via Santa Marta, la direttrice del Teatro Parenti scippata mentre prendeva un taxi. “Era un ragazzo piccoletto, si è avvicinato per chiedermi una sigaretta. Sono sotto choc”. Il primo post cancellato e il secondo messaggio: «Ma qui non è il Bronx, fiducia nelle istituzioni»

Andreè Shammah (foto FB)
Andreè Shammah (foto FB)

Milano, 1 febbraio 2024 – La scusa della sigaretta. Poi la mano al collo, la rapina e lo spintone. Andrée Ruth Shammah, fondatrice e direttrice del Teatro Parenti di via Pier Lombardo, ha scritto mercoledì sera un post su Facebook per raccontare di aver subìto una rapina qualche minuto prima in pieno centro.

Il racconto

"All'uscita da via Santa Marta verso Cordusio per prendere un taxi - l'incipit del post commentato in poche ore da decine di follower - un ragazzo piccoletto, mentre altri due cercavano di derubare due americani, si è avvicinato per chiedermi una sigaretta, poi mi ha messo una mano sul collo e mi ha strappato la collana. Sono sotto shock. Dandomi anche uno spintone".

Il post Facebook di Andrée Ruth Shammah
Il post Facebook di Andrée Ruth Shammah

La paura

Shammah ha concluso così il suo post: "Lo spavento passerà, ma quando è scappato e anche gli altri due, prima di trovare il taxi, mi sono accorta di avere paura. Non voglio avere paura per strada a Milano in centro!".

La denuncia 

“Visto le reazioni del tipo ‘Milano come il Bronx’, ho pensato doveroso cancellare il post dove descrivevo quello che mi era capitato in piazza Cordusio. Non sono d’accordo che un episodio, anche molto sgradevole come ne succedono in tutte le città del mondo, butti una luce negativa sulla mia amata Milano. E le forze dell’ordine stamattina mentre sto facendo la denuncia mi sembrano efficienti e voglio avere fiducia nelle istituzioni”.

Il secondo post Facebook di Andrée Ruth Shammah
Il secondo post Facebook di Andrée Ruth Shammah

I due rapinatori

Shammah non ha chiamato il 112 dopo la rapina, avvenuta attorno alle 23 di mercoledì, ma è subito salita in taxi per tornare a casa. Secondo le prime informazioni, i rapinatori erano due: uno, con un giubbotto e un cappellino bianco di tela, avrebbe preso di mira due americani che stavano camminando sul marciapiedi vicino alla donna; l'aggressore della direttrice del Parenti indossava invece una sorta di impermeabile di colore nero e subito dopo averle strappato la collana si è allontanato di corsa da piazza Cordusio.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro