CHRISTIAN SORMANI
Cronaca

Villastanza, incendio in chiesa: in fiamme il presepe. Bloccato un 30enne marocchino

Quando è stato raggiunto dalla polizia locale, sembra abbia gridato frasi contro l’Italia e l’Occidente. Sdegno in città, il sindaco Cucchi: “Un atto da condannare”

Parabiago (Milano), 15 dicembre 2023 - “La dovete pagare” avrebbe gridato il 30enne marocchino bloccato dagli agenti della polizia locale perché sospettato di aver dato alle fiamme il presepe della chiesa di Villastanza, frazione di Parabiago, in provincia di Milano. E poi avrebbe inveito contro l'Italia l'occidente. 

Vigili del fuoco al lavoro nella chiesa di Villastanza
Vigili del fuoco al lavoro nella chiesa di Villastanza

Stando a una prima ricostruzione di quanto accaduto, lo straniero avrebbe appiccato l’incendio in chiesa a Villastanza, nella tarda mattinata di oggi, venerdì 15 dicembre. Una volta che il fuoco è divampato, colpendo in modo particolare il presepe, sarebbe scappato.

Ma è stato raggiunto poco dopo dagli agenti della locale e sembra abbia pronunciato frasi di odio verso l'occidente e l'Italia.  L'uomo, nato in Italia e residente a Parabiago, è stato interrogato dagli agenti al comando parabiaghese, ma non essendoci riscontri oggettivi, è stato rilasciato.

Nel frattempo, i vigili del fuoco hanno lavorato ore per spegnere l’incendio. Le fiamme hanno procurato danni notevoli alla chiesa che al momento non è agibile. Nel tardo pomeriggio, l'odore acre di bruciato era ancora avvertibile in tutta la zona ed il fumo è stato visibile per ore.

Il sindaco Cucchi: “Un atto da condannare”

L'incendio ha sconvolto, sdegnato e creato rabbia in città.  “A nome dell'amministrazione comunale – ha detto il sindaco Raffaele Cucchi – esprimo la nostra piena solidarietà e vicinanza ai cittadini di Villastanza e a tutti coloro che hanno fede e credono nella nostra religione, perché penso che un atto così grave in periodo pre natalizio sia davvero, non solo da condannare ma anche da denunciare a voce alta”.

Danni ingenti all'interno della chiesa
Danni ingenti all'interno della chiesa

E ha proseguito: “Sembra, infatti, che questa persona in modo premeditato abbia avuto proprio l'intenzione di colpire la nostra fede sferrando un attacco al nostro credo, alla nostra religione e ai nostri valori. È un atto vile e incivile che mi auguro trovi giustizia, soprattutto perché, non solo fatto con l'intenzione di dar fuoco al Presepe e alla chiesa se i vigili del fuoco non fossero intervenuti con tempestività, ma anche con la violenza di.voler distruggere. La persona responsabile di questi attacchi ha, infatti, rovinato in modo importante un organo del Seicento, parte della nostra storia”.

“Quindi – ha concluso il sindaco – ribadisco la vicinanza e anzi, ringrazio quei cittadini che si sono attivati da subito anche nell'intervenire quest'oggi ed esprimo tristezza per il fatto che i cittadini di Villastanza non potranno vivere il momento del Natale come di consueto presso la propria chiesa”.

Danni ingenti all'interno della chiesa
Danni ingenti all'interno della chiesa