Affittare una casa a Milano? Costa 23 euro al metro quadro (mai così tanto)

Il Rapporto di Idealista: la città si conferma la più cara d’Italia e raggiunge il suo picco storico

Affitto
Affitto

Milano – Gli affitti all’ombra della Madonnina hanno raggiunto il loro picco storico: il prezzo medio di affitto ha ormai raggiunto i 23,6 euro al metro quadro, confermando così la posizione di Milano come città più cara d’Italia (almeno su questo fronte). A metterlo in luce il Rapporto di Idealista

In base ai dati emersi a livello nazionale i prezzi delle locazioni continuano a salire, registrando un incremento mensile dell'1,9%, con un prezzo al metro quadro arriva 12,8 euro al mese. Rispetto all'anno precedente, sottolinea il Rapporto, si osserva un significativo aumento delle richieste dei proprietari pari al 14,6%.

Dopo un ulteriore aumento del prezzo di richiesta del 2,9% nell'ultimo mese, Milano ha dunque  raggiunto il suo record. A seguire, tra i capoluoghi di provincia, troviamo Venezia (con 18,1 euro), Bologna (con 16,8 euro, Bolzano (con 15,3 euro) e Roma (con 15,1 euro). Al contrario, il capoluogo più conveniente risulta essere Caltanissetta (con 4,7 euro), seguito da Vibo Valentia (con 5 euro) e Reggio Calabria (con 5,5 euro).

Per i capoluoghi l'andamento al rialzo è stato confermato nell'80% dei centri monitorati (68 città con un campione statistico rappresentativo). Gli aumenti maggiori sono stati osservati a Siena (+6,1%), Trento e Latina (entrambe con un incremento del 5,1%),Lecco (con un aumento del 4,8%) e Napoli (con un incremento del 5,4%). Al contrario, si sono registrati cali più significativi a Modena (-4,4%), Pisa (-4,2%) e Pavia (-3,9%).