La curva dei contagi Covid
La curva dei contagi Covid

Milano - Vaccini per tutti gli italiani che lo vogliano entro l'estate, in arrivo 50 milioni di dosi. A dirlo è il ministro della salute Roberto Speranza, che apre anche sul vaccino russo e sull'efficacia di AstraZeneca per gli over 75. "Pensiamo che il prossimo trimestre sia quello decisivo per le vaccinazioni. Dal 1 aprile inizia il secondo trimestre in cui ci aspettiamo l’arrivo di oltre 50 milioni di dosi, e puntiamo a raggiungere almeno metà della popolazione. Tra queste dosi ci sarà anche il vaccino di J&J che è monodose. quindi alla fine del secondo trimestre dell’anno ci troveremo in una situazione in cui la maggioranza sarà vaccinata e entro l’Estate conto che tutti gli italiani che lo vorranno potranno essere vaccinatiha detto ieria, a "Mezz’ora in più", il programma condotto da Lucia Annunziata su Rai3.

Intanto, da ieri è entrato in vigore il nuovo Dpcm firmato dal premier Mario Draghi e che durerà fino a pasqua. Mentre, da domani la mappa dell'Italia cambia ancora, con l'aggiornamento dei colori delle regioni, sulla base dell'andamento dell'epidemia di Covid, deciso con le due nuove ordinanze che il ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di regia, ha firmato il 5 marzo. La Campania si ritrova - nel monitoraggio settimanale relativo ai dati dal 22 al 28 febbraio, con un Rt a 1.14 e un'incidenza di contagi settimanali di 229 su 100mila abitanti. La seconda ordinanza dispone il passaggio in zona arancione per il Friuli Venezia Giulia (Rt 0.97 e incidenza 177 su 100mila) e Veneto (Rt 1.12) e la proroga della zona arancione per l'Emilia Romagna. La Lombardia resiste in zona arancione rafforzato, ma rischia di passare in zona rossa. Una fotografia a colori, che però, potrebbe cambiare già questa settimana. Perché dal Cts arriva, forte, la richiesta di innalzare le misure, in particolare nelle aree dove vengono chiuse le scuole. Il Comitato Tecnico Scientifico. Per questo, gli occhi sono tutti puntati sui dati del bollettino odierno, che anche oggi purtroppo registra un trend in crescita della curva del contagio. 

Covid, i dati in Italia del 7 marzo/ PDF

Sono 20.765 i test positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore in Italia, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza a 3.067.486. Ieri i contagi sono stati 23.641. Sono invece 207 le vittime in un giorno, secondo i dati del ministero della Salute, per un totale di 99.785. Sono 2.605 i pazienti in terapia intensiva per il Covid in Italia, 34 in più rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri in rianimazione, secondo i dati del ministero della Salute, sono 161 (ieri erano 214). Nei reparti ordinari ci sono invece 21.144 persone, in aumento di 443 unità rispetto a ieri. Sono stati 271.336 i tamponi, con un tasso di positività al 7,6%. La regione con il maggior numero di nuovi casi nelle ultime 24 ore è la Lombardia (4.397), seguita dall'Emilia-Romagna (3.056), Campania (2.560), Piemonte (1.543) e Lazio (1.399).

Covid, i dati in Lombardia del 7 marzo

Sono 4.397 i nuovi positivi al Coronavirus in Lombardia (ieri erano 5.658), nelle ultime 24 ore, a fronte di 42.591 tamponi effettuati, su un totale di 6.979.676 da inizio emergenza, con il tasso di positività in crescita al 10.3% (ieri 9.6%). Nelle ultime 24 ore ci sono stati 33 decessi (ieri erano 67) che portano il numero delle vittime complessive, in regione, a 28.738.  Aumentano sia i ricoverati in terapia intensiva (+8, 573) che negli altri reparti (+124, 5.058). I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono 523.031 (+2.780). Il maggior numeri di contagi si registra a Brescia 1.228 e Milano 1.096. Poi, Monza e Brianza 381, Bergamo 369, Pavia 233, Mantova 205,  Lecco 176, Como 166, Cremona 161, Varese 114, Lodi 51, Sondrio 51.

I dati Covid di oggi delle regioni

EMILIA-ROMAGNA

In Emilia-Romagna si sono registrati 279.646 casi di positivita', 3.056 in piu' rispetto a ieri, su un totale di 25.888 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Alle ore 14, intanto, sono state somministrate complessivamente 479.455 dosi di vaccino; sul totale, 153.989 sono seconde dosi, e cioe' le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. L'eta' media dei nuovi positivi di oggi e' 41 anni. I decessi registrati sono 31.

MARCHE

Sono 852 i positivi nelle ultime 24 ore nelle Marche. Sono stati testati 5.893 tamponi: 3.487 nel percorso nuove diagnosi (di cui 803 nello screening con percorso Antigenico) e 2.406 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 24,4%)". Degli 852 positivi 353 sono in provincia di Ancona, 186 in provincia di Pesaro Urbino, 109 in quella di Macerata, 101 in quella di Fermo, 74 in provincia di Ascoli Piceno e 29 fuori regione.

TOSCANA

 I nuovi casi di Covid registrati in Toscana sono 1.355 su 23.105 test di cui 16.838 tamponi molecolari e 6.267 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 5,89% (10,01% sulle prime diagnosi). Questi i dati diffusi oggi dal presidente della Toscana Eugenio Giani nel consueto report su Fb. Rispetto a ieri aumenta sia il numero dei nuovi casi giornalieri (erano 1.293) sia il tasso di positività (5,12%, 10,1 sulle prime diagnosi), a fronte di un numero di tamponi maggiore ieri (25.273 test).,  Si registrano 22 nuovi decessi: 14 uomini e 8 donne con un'eta' media di 78 anni.

CAMPANIA

Curva dei contagi sostanzialmente stabile in Campania con una leggera flessione tra ieri e oggi (tasso dei positivi al 10,5% a fronte dell'11, 13% fatto registrare ieri). Dati alla mano, il bollettino dell'Unità di Crisi della Regione Campania dice che i positivi del giorno sono 2.560 (di cui 351 casi identificati da test antigenici rapidi). I decessi sono 13.

LAZIO

Oggi su quasi 12 mila tamponi nel Lazio (-2.215) e oltre 18 mila antigenici per un totale di oltre 30 mila test, si registrano 1.399 casi positivi (-164), 13 decessi (=) e sono +943 i guariti. Diminuiscono i casi e le terapie intensive, mentre aumentano i ricoveri e sono stabili i decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi e' a 11%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende sotto al 4%

VENETO

Ancora alto il numero dei contagi nel report sul Covid in Veneto. Il bollettino della Regione segnala 1.229 positivi e 15 decessi nelle ultime 24 ore. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 342.510, quello dei morti a 9.960. Negli ospedali sono ricoverati nei reparti ordinari 1.216 malati (+19), mentre nelle terapie intensive sono 153 i letti occupati da pazienti colpiti dal virus dato stabile rispetto a ieri.  

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 3.137 tamponi molecolari sono stati rilevati 276 nuovi contagi con una percentuale di positivita' dell'8,8%. Sono inoltre 1.641 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 190 casi (11,58%). I decessi registrati sono 11, mentre i ricoveri nelle terapie intensive scendono a 57 e quelli in altri reparti risultano essere 447.

PIEMONTE

Oggi l'Unita' di crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.543 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 125 dopo test antigenico), pari al 10,10% dei 15.359 tamponi eseguiti, di cui 7.113 antigenici. I decessi registrati in regione sono 9.

UMBRIA

Continua in Umbria il calo dei nuovi contagi e degli attualmente positivi al Covid: secondo i dati della Regione aggiornati al 7 marzo, sono 242 (meno 14 per cento) i nuovi casi accertati nelle ultime 24 ore. I guariti sono 383 e i morti cinque, che fanno arrivare il numero complessivo a 1.100.

PUGLIA

Oggi in Puglia si registra un numero inferiore di nuovi casi di positività al Covid19 ma si è abbassata la quota dei test effettuati. Anche il numero dei decessi è calato  Su 8.497 test per l'infezione da coronavirus sono stati registrati 1.155 casi positivi: 570 in provincia di Bari, 57 in provincia di Brindisi, 74 nella provincia Bat, 229 in provincia di Foggia, 84 in provincia di Lecce, 134 in provincia di Taranto, 4 casi di residenti fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota. Ieri, su 10.526 tamponi erano emersi 1.483 contagi.  Sono stati registrati 10 decessi:

CALABRIA

 in Calabria le persone risultate positive al coronavirus sono 39.370 (+228 rispetto a ieri), cinque i ricoveri e un decesso.

BASILICATA

Ci sono altri 150 nuovi contagi in Basilicata nelle ultime 24 ore, emersi dai 1460 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19 processati. Lo fa sapere la task force regionale che segnala anche un decesso a Francavilla in Sinni (Potenza). Venticinque le guarigioni,a cui se ne sommano altre 287 relative ad un periodo antecedente, e che portano il totale dei lucani attualmente positivi a 3564, di cui 3451 in isolamento domiciliare. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 113, di cui 12 in Terapia intensiva. 

SARDEGNA

Nell'ultimo aggiornamento dell'Unita' di crisi regionale sono stati rilevati 95 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 794.272 tamponi, per un incremento complessivo di 2.393 test rispetto al dato precedente. Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna per l'Isola un tasso di positivita' del 3,9%. Non si registrano nuovi decessi.

ALTO ADIGE

In Alto Adige sono 182 i nuovi casi di Covid-19 emersi ieri su 7.104 tamponi processati. I nuovi decessi sono 3, per un totale di 1.059 da inizio pandemia (12 marzo 2020 il primo decesso). Le positività sono 131 su 1.491 tamponi molecolari esaminati e 51 su 5.613 test antigenici effettuati. Sempre alto l'allarme per la variante sudafricana.

Il caso di Brescia

Preoccupa la situazione della provincia di Brescia, che oggi registra oltre 1.200 casi. "A Brescia da giorni siamo molto impegnati sul fronte Covid -  ha detto direttore generale dell'Asst Spedali Civili, Massimo Lombardo - facendo il punto della situazione. (segu la fotografia dei casi oggi è di 400 pazienti positivi ricoverati, 36 in terapia intensiva. C'è un trend in salita costante da diversi giorni che però si è intensificato negli ultimi 5-6 con accessi sostenuti nei pronto soccorso della provincia. Teniamo, seppur a fatica ma siamo molto vicini alla saturazione dei posti letto in terapia intensiva". 

Regole zona rossa e zona arancione rafforzata: cosa cambia? Ecco le differenze

Indentificata a Varese variante rarissima

E' stata identificata nel laboratorio di microbiologia dell'ASST Sette Laghi una rarissima variante del Covid 19 descritta in un solo altro caso al mondo, in Thailandia. Il sequenziamento dell'intera proteina spike, quella parte del Sars CoV-2 che prende contatto con le cellule da invadere, da parte dei professionisti del laboratorio, guidati dal professor Fabrizio Maggi, ha rivelato una struttura molecolare unica, diversa da tutte le altre, anche da quella delle altre varianti già individuate a Varese nelle settimane scorse, in alcuni casi per la prima volta in Italia. L'ipotesi formulata inizialmente da Maggi è stata confermata dai colleghi del San Raffaele di Milano che, in poco tempo, hanno amplificato e ricostruito l'intero genoma del virus: quella identificata nel laboratorio dell'ASST Sette Laghi è una variante del virus riscontrata solo un`altra volta nel mondo, in un luogo molto lontano dall'Italia, in Thailandia, isolata in un viaggiatore di ritorno dall'Egitto. 

Il ritorno di Astrazeneca

Sul fronte vaccini, il Governo rilancia su AstraZeneca, dopo i dbbi: "Ci sono nuove evidenze scientifiche che dicono che il vaccino" anti-Covid di "AstraZeneca può essere usato in tutte le fasce d'età, quindi abbiamo ricevuto da pochissime ore un parere del Consiglio Superiore di Sanità in questa direzione. Nei primissimi giorni della prossima settimana, io spero già domani o al massimo dopodomani, ci sarà una circolare del Ministero della Salute che andrà esattamente in questa direzione". Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza. Nel frattempo crescono le possibilità che il vaccino russso Sputnik V possa essere prodotto anche in Italia. L'obiettivo è scongiurare un nuovo lockdown, anche se le varianti fanno paura.