Coronavirus
Coronavirus

Milano, 24 gennaio 2021 - Occhi puntati sui numeri del contagio in Lombardia, dopo il clamoroso errore sui dati che ha portato la regione a essere inserita in zona arancione invece che in zona rossa. Un cortocircuito che ha prodotto un duro scontro tra Governo e Regione, oltre che una serie di strascichi con i sindaci che invocano una class action e il Codacons che prepara un esposto alla Corte dei conti

Il trend dei ricoverati (Fondazione Gimbe)

Coronavirus: il contagio in Italia /Pdf

In Italia sono 11.629 i nuovi casi di Covid-19 registrati oggi, 299 i decessi nelle ultime 24 ore (85.461 da inizio pandemia). I guariti/dimessi sono 10.885. E' quanto emerge dai dati forniti dal ministero della Salute sulla diffusione del contagio. Sono invece 216.211 i test per il coronavirus (molecolari e antigenici) effettuati in Italia nelle ultime 24 ore: il tasso di positività risale al 5,3% dal 4,6% di ieri, nonostante un calo nel numero assoluto dei nuovi contagi (ieri erano 13.331, ma a fronte di circa 70mila tamponi in meno).  Attualmente i positivi sono 499.278 (+444 rispetto a ieri), 475.569 le persone in isolamento domiciliare. I ricoverati in ospedale con sintomi sono 21.309 di cui 2.400 in terapia intensiva (+14).  

 

Bollettino Covid Lombardia

Con 1.375 nuovi contagi, la Lombardia è la regione più colpita dal coronavirus nelle ultime 24 ore. In regione si registrano anche 44 decessi, che he portano il totale delle vittime dall'inizio della pandemia a 26.666. I tamponi effettuati sono stati 23.182, per un tasso di positività del 5,9%. Il numero degli attualmente positivi in Lombardia raggiunge quota 53.004 mentre le persone ricoverate con sintomi sono 3.428 di cui 405 in terapia intensiva (+7 rispetto a ieri) con 19 nuovi ingressi. In isolamento domiciliare ci sono 49.171 persone i guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono 445.604 (+795). 

Coronavirus Lombardia 24 gennaio

Per quanto riguarda i casi nelle singole province, a Milano sono stati segnalati 373 casi di cui 163 a in città, 350 a Brescia, 127 a Como, 81 a Mantova, 71 a Cremona, 70 a Pavia, 64 a Varese, 62 a Bergamo, 50 a Lecco, 40 a Monza, 34 a Sondrio e 20 a Lodi.

Veneto

In Veneto si registrano 956 i nuovi contagi. I decessi da ieri a loro volta scesi da 92 unità alle odierne 28, con il totale a 8.559. Prosegue l'allentamento della pressione sugli ospedali, con 40 ricoverati in meno rispetto a ieri (totale 2.276), e 314 pazienti in terapia intensiva dato identico a ieri. La situazione insomma sembra in miglioramento.

Emilia Romagna

Stabile la curva in Emilia-Romagna, sia per i nuovi contagi che per i ricoverati. Da ieri sono 1.208 in più i casi di Coronavirus rilevati da 21.825 tamponi. L'età media dei nuovi positivi è 46 anni e 548 sono asintomatici. La provincia con più casi è Bologna (202), segue Modena (175). I guariti sono 631 in più, i casi attivi sono 51.357 (+626), di cui il 94,9% in isolamento a casa. Sono 35 i nuovi decessi, di persone tra i 72 e 101 anni.

Toscana

In Toscana sono 130.859 i casi di positività, 526 in più rispetto a ieri (524 confermati con tampone molecolare e 2 da test rapido antigenico) e lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 526 nuovi positivi è di 47 anni circa. I nuovi decessi sono stati 6.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.561 tamponi molecolari sono stati rilevati 391 nuovi contagi con una percentuale di positività dell'8,57%. Sono inoltre 1.253 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 114 casi (9,1%). I decessi registrati sono 12, ai quali si aggiunge un decesso avvenuto l'8 gennaio.

Lazio

Oggi su quasi 12 mila tamponi nel Lazio (-719) e quasi 13 mila antigenici per un totale di quasi 25 mila test, si registrano 1.056 casi positivi (-241), 16 i decessi (-26) e +1.921 i guariti. Diminuiscono i casi, i decessi e i ricoveri, mentre aumentano le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi e' a 8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4%. I casi a Roma città scendono sotto quota 500.

Marche

Nelle Marche sono stati individuati nelle ultime 24 ore 517 nuovi casi, il 27,2% rispetto ai 1.903 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi; il giorno precedente, i positivi erano stati 397, il 25,4% dei 1.565 test effettuati. Il totale dei positivi dall'inizio della crisi pandemica e' salito cosi' a 52.895.

Puglia

In Puglia oggi sono stati registrati 8.623 tamponi e sono stati rilevati 954 casi positivi: 333 in provincia di Bari, 45 in provincia di Brindisi, 111 nella provincia Bat, 213 in provincia di Foggia, 75 in provincia di Lecce, 174 in provincia di Taranto, 3 casi di provincia di residenza non nota. I decessi sono stati 14.

Basilicata

In Basilicata sono stati segnalati oggi altri 3 decessi e 54 nuovi contagi a fronte di 559 tamponi processati.Basilicata

Alto Adige

In Alto Adige sono 412 i nuovi casi di Covid-19 emersi ieri su 5.890 tamponi processati. L'azienda sanitaria scinde le positivitaà che sono 262 su 2.564 tamponi molecolari esaminati e 150 su 3.326 test rapidi antigenici effettuati. Peer quanto riguarda i decessi, nelle ultime 24 ore sono stati 4 per un totale di 841 dall'inizio dell'epidemia.

Sardegna

Sono 37.051 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati rilevati 175 nuovi casi. Tre i decessi.

Sicilia

Rallenta l'epidemia di coronavirus in Sicilia. Tra ieri e oggi, secondo quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute, sono stati scoperti 875 casi grazie a 20.591 tamponi (antigenici e molecolari). Nello stesso arco temporale si sono registrati 32 decessi e 816 guarigioni. In virtù di queste cifre, il numero degli attuali positivi è salito di 27 unità: al momento sono 47.654. Negli ospedali sono ricoverati 1.431 contagiati in regime ordinario e 227 nelle terapie intensive e sub-intensive.

Valle d'Aosta

Sono 17 i nuovi casi positivi al Covid-19 riscontrati in Valle d'Aosta nelle ultime 24 ore. Si registra, inoltre, dall'ultimo bollettino diffuso dalla Regione un nuovo decesso. Dall'inizio della pandemia il totale delle vittime sale dunque a 401. I guariti in totale sono 7.033 (+40). Complessivamente i casi positivi attuali sono 303 (-24). Mentre 45 i pazienti ricoverati, di cui 38 all'ospedale Parini di Aosta e 7 all'Ospedale da campo. Due sono in terapia intensiva. In isolamento domiciliare vi sono 256 persone.

Riaprono scuole e negozi

Tra gli effetti più importanti del passaggio in zona arancione ci sono la riapertura dei negozi e, da domani, quelle delle scuole superiori (didattica in presenza per almeno il 50% degli studenti e fino a un massimo del 75%), per le quali scatterà il piano mobilità studiato ad hoc con corse extra, navette e nuovi orari. 

Zona arancione: cosa si può fare e cosa no

Vaccini e immunità di gregge

L'immunità di gregge rischia di slittare almeno fino alla fine dell'anno. E' quanto sostentongo gli esperti qualora la campagna vaccinale dovesse mantenersi su questi ritmi, rallentati rispetto alle previsioni a causa dei ritardi di Pfizer e Astrazeneca nella distrubuzione. In Italia, inizialmente, la campagna prevedeva di raggiungere il 70% di cittadini entro settembre 2021.

L'infezione nel mondo

La pandemia contnua a flagellare la Gran Bretagnail Paese con il maggior numero di morti per 100mila residenti, secondo quanto riportato dalla Cnn sulla base dei dati della Johns Hopkins University. In Francia, invece, il presidente Emmanuel Macron sta valutando l'ipotesi di un nuovo lockdownLa misura entrerebbe in vigore nel fine settimana prossimo e durare almeno 21 giorni, secondo quanto prospettato nei giorni scorsi dal ministro della Salute, Olivier Veran.