MARTA MIRCALLA PRANDELLI
Cronaca

Sbalzata dal motoscafo: ottavo giorno di ricerche del corpo di Chiara, annegata nel lago d’Iseo

Volontari e vigili del fuoco continuano a scandagliare le acque del Sebino

Le ricerche di Chiara Lindl

Le ricerche di Chiara Lindl

Pisogne (Brescia) – Continuano anche oggi le ricerche di Chiara Mercedes Lindl, da otto giorni nelle acque del Sebino dopo essere stata sbalzata dalla prua di un motoscafo intrabordo dalla manovra effettuata da Carolina K, che era al timone ubriaca. Con loro c’erano altre sei persone: tutte ubriache come Carolina, tranne il figlio del proprietario del motoscafo, ora sotto sequestro.

La task force formata dai “Volontari del Garda” con il loro robot Rov Greta e Umberto, dai Sub di Monteisola che hanno montato l’attrezzatura sulla loro barca e il Gruppo Soccorso Sebino a fare da supporto, nel giro di due giorni ha scandagliato circa due chilometri quadrati di lago, trovando, purtroppo, solamente alberi e grossi rami che erano stati segnalati come punti di interesse dal sonar del nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco di Roma. Le ricerche continueranno almeno fino a domani. Il coordinamento spetta si vigili del fuoco.