PAOLA PIOPPI
Cronaca

Sernio, Apecar finisce nell’Adda: morta annegata Ausilia Rinaldi, grave il marito. Cosa è successo

A bordo del piccolo motocarro viaggiavano insieme i due coniugi. La donna è annegata, l’uomo di 95 anni recuperato dai vigili del fuoco

Incidente a Sernio, morta donna, ferito il marito di 95 anni

Incidente a Sernio, morta donna, ferito il marito di 95 anni

Sernio (Sondrio) – Viaggiavano in due sull’Apecar, che si sarebbe ribaltato finendo nel sottostante invaso. L’incidente è avvenuto ieri pomeriggio pochi minuti prima delle 17 a Sernio, piccolo Comune al confine con Tirano, dove i due anziani si trovavano a bordo del piccolo motocarro a tre ruote, che procedeva lungo la statale dello Stelvio. Un tratto di strada rettilineo, a ridosso del bacino artificiale di Sernio, che si forma dal fiume Adda. Cosa sia accaduto è ancora molto in dubbio, in attesa di completare i rilievi e parlare con l’unico sopravvissuto: è però certo che l’Ape è finito in acqua, trascinando i suoi occupanti.

La donna, Ausilia Rinaldi, 87 anni residente in zona , è annegata in pochi attimi ed è stata recuperata già senza vita, mentre il marito, di 95 anni, è stato recuperato ancora vivo, anche se in condizioni molto gravi. A rendere ancora più tragica la situazione a cui sono andati incontro i due anziani, è stata certamente anche la temperatura gelida dell’acqua e il conseguente sbalzo termico.

Sul posto , in pochi minuti, sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Tirano, che hanno subito individuato l’uomo e la donna, riuscendo a estrarre dall’acqua il primo, ancora vivo anche se in condizioni gravissime. L’anziano è stato trasportato d’urgenza con un elicottero del 118, dopo essere stato stabilizzato dai sanitari che hanno prestato le primissime cure, e poi ricoverato all’ospedale Morelli di Sondalo, dove è arrivato alle 18.30.

Nulla da fare, invece, per la donna, che è stata estratta dall’acqua ormai priva di vita. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di Tirano, che ora cercheranno di ricostruire le cause che hanno determinato l’incidente, anche analizzando il tratto stradale in cui l’Apecar è uscito di strada. Il mezzo su cui viaggiavano i due pensionati è stato poi recuperato, rimasto semisommerso e non ancora inabissato quando sono arrivati i vigili del fuoco.