La Valfurva piange Mirko Lupo Olcelli, il 18enne promessa dello sci alpinismo morto in un incidente

Valfurva, il funerale del diciottenne scialpinista si terrà domani a Piatta Il ricordo della Polisportiva Albosaggia: "Amante della fatica e della libertà"

Mirko Lupo Olcelli, 18enne promessa dello sci vittima di un tragico incidente

Mirko Lupo Olcelli, 18enne promessa dello sci vittima di un tragico incidente

VALFURVA – “Ciao Lupo, non ci credo o meglio non voglio crederci. Mi ricorderò per sempre il tuo tifo alle gare, ma soprattutto la birretta a fine gara, come ieri", ha postato Giulia Compagnoni in una storia su Instagram, accompagnando il testo con un cuore azzurro e un’immagine delle montagne innevate.

Per ricordare l’azzurro di scialpinismo Mirko Lupo Olcelli di Piatta, morto l’altra mattina in un incidente a Valfurva, mentre in auto stava raggiungendo Bormio con la fidanzatina 16enne rimasta ferita, in modo non grave. Stessa immagine delle montagne innevate al tramonto per Giulia Murada, che, sempre su Instragram ha postato: "Sembra ingiusto e senza senso".

Infine, anche il mondo sportivo si è stretto idealmente alla famiglia di Mirko: "Stamane, in un tragico incidente automobilistico, ci ha lasciato un nostro grande amico. Fortissimo skialper dello Sci Club Alta Valtellina, del Comitato Fisi Alpi Centrali e della Nazionale, Mirko Lupo Olcelli era uno di noi; amante della fatica e della libertà, istrionico e dalla travolgente simpatia - il ricordo che la Polisportiva Albosaggia ha affidato al suo profilo Facebook -. Un fortissimo abbraccio alla famiglia ed a tutti gli amici a cui siamo vicini in questo momento indicibile. Ti vogliamo ricordare sulle nostre montagne dove a febbraio hai gareggiato - come sempre - alla grande. Ci mancherai tantissimo".

Sulla dinamica del sinistro indagano i carabinieri di Tirano, ma parrebbero esserci pochi dubbi: l’auto condotta da Mirko sarebbe sbandata su una lastra ghiacciata, prima di schiantarsi contro un fuoristrada. Il funerale domani alle 14.30 nella Parrocchiale di Piatta, la recita del Rosario oggi alle 20 nella chiesa di San Pietro. I manifesti funebri annunciano la data delle esequie da parte "dei genitori, dell’amata sorella Carolina Selvaggia, i nonni, la tua dolce Elisa, gli adorati cugini, zii". "La vita - si legge in testa agli annunci mortuari dell’agenzia Curti - è un po’ come lo sci alpinismo, se fai una buona traccia qualcuno la seguirà, tu ce l’hai tracciata nel cuore e mai si cancellerà". E infondate le polemiche sui presunti ritardi nei soccorsi.