Voragine in mezzo alla strada: viale Campania chiuso sino a fine marzo

Tempi lunghi per i lavori. Si spera di riaprire un corsia in tempi accettabili. Come camviano le linee di trasporto pubblico

La voragine in viale Campania a Monza

La voragine in viale Campania a Monza

Monza, 6 gennaio 2023 – Si fanno lunghe le cose in viale Campania. La grande arteria di passaggio ai confini Sud di Monza resterà chiusa per un bel pezzo al traffico.

Il cedimento strutturale del condotto fognario, annunciato lo scorso 23 dicembre da una voragine che si era aperta all’improvviso nel manto stradale in corrispondenza dell’incrocio con via Philips e il quartiere San Fruttuoso, ha bisogno di un intervento massiccio: non basterà sostituire un pezzo delle tubature, ma occorrerà costruire un manufatto ad hoc.

Un’ordinanza del Comune di Monza dopo il cedimento stradale prevede addirittura una chiusura per consentire i lavori urgenti di BrinzAcque fino alle ore 18 del 1° marzo.

Nel tratto compreso tra le intersezioni via Teano/Tronto/Verbano e via Philips sono dunque vietate la circolazione e la sosta su ambo i lati. È vietata la sosta con rimozione forzata nell’area di parcheggio prospiciente il civico 52 di viale Campania. Potranno transitare soltanto i residenti e i mezzi di soccorso o comunque autorizzati. con entrata e uscita dalle intersezioni Campania / Teano / Tronto / Verbano e Campania / Philips.

Il Comune di Monza ha studiato un piano per alleviare le prevedibili ripercussioni su un traffico già abitualmente molto consistente nella zona.

A fronte del calendario delle lavorazioni che Brianzacque ha in programma per ripristinare la sezione dell’importante collettore fognario crollata in viale Campania la notte di San Silvestro, i tecnici del Comune hanno predisposto una serie di interventi per ridurre gli inevitabili disagi alla circolazione.

I lavori procederanno in due fasi. Nella prima viale Campania resta chiuso in entrambe le carreggiate nel tratto compreso tra via Philips e la rotonda di San Fruttuoso: un provvedimento obbligato, questo, per garantire le condizioni di sicurezza necessarie agli automobilisti. In un secondo momento e fino al termine dei lavori si cercherà di rendere transitabile almeno una delle quattro corsie di marcia, dopo gli adeguati lavori di consolidamento che dureranno alcune settimane. Per evitare code eccessive nelle vie limitrofe, i tecnici comunali hanno provveduto fin da ieri a modificare i tempi semaforici, raddoppiando la durata del segnale verde relativo all'uscita da via Guerrazzi.

Da lunedì gli agenti della polizia locale presidieranno l'incrocio e interverranno nel caso in cui – durante le fasce di punta - l'intervento sui tempi non risultasse sufficiente a "svuotare" l'uscita. In ogni caso la situazione sarà costantemente monitorata dai tecnici.