DARIO CRIPPA
Cronaca

Conducente egiziano, patente polacca: a Monza scatta la maxi-multa

Un 65enne identificato dalla polizia locale a bordo di una Toyota: il documento di guida è risultato contraffatto

Polizia locale a Monza (Archivio)

Polizia locale a Monza (Archivio)

Monza, 9 luglio 2024 – Su un'auto senza revisione, si scopre anche che girava anche con una patente contraffatta. Ieri mattina intorno alle 11, in zona piazzale cimitero urbano, una agente della polizia locale ha fermato una Toyota condotta da un cittadino egiziano classe 1959, residente in provincia di Milano.

Dal controllo dei documenti è emerso innanzitutto che la macchina era priva di revisione; alla richiesta di tirare fuori la patente, il conducente ne ha esibita una polacca. Strano, dato che si trattava di un egiziano. E infatti i sospetti sono stati confermati ad un attento esame da cui, anche attraverso strumentazione ad hoc, la patente si è rivelata contraffatta.

Il conducente è stato pertanto accompagnato negli uffici del comando e sottoposto agli accertamenti foto dattiloscopici di rito; la patente di guida polacca è stata sottoposta a sequestro e oltre alla denuncia all'autorità giudiziaria per il reato di falso commesso dal privato è stata comminata la sanzione amministrativa per guida senza patente: 5.100 euro in misura ridotta. Se pagherà entro 5 giorni.