ALESSANDRO CRISAFULLI
Cronaca

Gomme tagliate e auto riempite di escrementi: preso il vandalo seriale della Brianza

Almeno 50 le vetture colpite fino a Lissone e Nova Milanese in un’escalation che durava da mesi: in manette un 31enne di Muggiò

Tagliava gomme e riempiva le auto di escrementi: arrestato vandalo 31enne (foto archivio)

Tagliava gomme e riempiva le auto di escrementi: arrestato vandalo 31enne (foto archivio)

MUGGIÒ – Si “divertiva“ a tagliare le gomme delle auto, a volte poi imbrattando le stesse, anche con escrementi. Almeno 50 quelle danneggiate tra Muggiò, Lissone e Nova, in una assurda escalation. Fine dei giochi, adesso, per il responsabile, un 31enne disoccupato di Muggiò, arrestato qualche giorno fa dai carabinieri della locale stazione su ordinanza applicativa degli arresti domiciliari emessa dal Gip del Tribunale di Monza.

Le ipotesi di reato sono quelle di fabbricazione o detenzione di materie esplodenti, danneggiamento e porto di armi od oggetti atti ad offendere. Il provvedimento si basa sugli elementi acquisiti dai militari nell’ambito delle indagini dirette dalla Procura di Monza. L’attività investigativa trae origine da una serie di denunce, presentate nelle Stazioni di Muggiò, Lissone e Nova, relative a numerosi danneggiamenti: un folle mix composto da foratura di pneumatici, rottura di cristalli e, in alcuni casi, dall’imbrattamento delle tappezzerie e degli interni mediante escrementi. A marzo i carabinieri, nel corso di uno dei servizi predisposti al fine di contrastare il fenomeno, avevano sorpreso in flagranza il 31enne mentre, di notte, stava danneggiando alcune vetture, utilizzando un coltello a scatto. La successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire e sequestrare liquidi infiammabili che, analizzati dai Ris di Parma, venivano classificati quali miscelatori idonei alla costruzione di ordigni incendiari.

In sostanza, tutto l’armamentario per costruire bottiglie motolov artigianali. Le indagini effettuate sugli altri analoghi episodi hanno consentito di addebitare al disoccupato muggiorese, dai comportamenti quanto mai anomali e privo di particolari contatti sociali, la responsabilità del danneggiamento di 50 macchine. Ulteriori approfondimenti saranno effettuati al fine di verificare l’eventuale coinvolgimento del personaggio nei fatti di identica matrice denunciati nei mesi scorsi.