Gomme tagliate e muri imbrattati. Indagini e denunce

Auto danneggiate e muri imbrattati a Lissone: i carabinieri indagano su una banda di balordi armati di coltelli e spray. Otto ragazzi sono stati denunciati.

Gomme tagliate e muri imbrattati. Indagini e denunce
Gomme tagliate e muri imbrattati. Indagini e denunce

Brutta sorpresa per alcune famiglie residenti nella zona di via Di Vittorio e via Conti, che si sono ritrovati danneggiate le auto parcheggiate sotto casa. Alcune con i vetri rotti, altre con le gomme tagliate. Non è la prima volta che capita in questa zona come in altre zone della città. Potrebbe essere stata una banda di balordi, armata per l’occasione di coltelli o taglierini e spranghe, una devastazione che ha scatenato rabbia e sconcerto da parte dei residenti nel popoloso quartiere. I carabinieri della locale stazione hanno avviato le indagini per cercare di risalire all’identità dei responsabili.

E sempre i carabinieri di Lissone hanno denunciato otto ragazzi di età compresa tra i 15 e i 20 anni per un altro episodio: il reato è quello di danneggiamento, anche se in questo caso hanno usato bombolette spray.

La sera di giovedì i militari nel corso del quotidiano servizio di controllo del territorio hanno notato il gruppetto di giovani che stava imbrattando il muro di una abitazione privata con delle bombolette spray.

Dal controllo è emerso che i ragazzi avevano negli zainetti più di 80 bombolette. Il proprietario dell’abitazione ha sporto querela per danneggiamento e 6 degli 8 giovani sono stati deferiti alla locale Procura della Repubblica perché poco più che maggiorenni.

I due minorenni sonoinvece stati segnalati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Milano.

Ale.Cri.