Aggredisce e minaccia di morte anziano per una mancata precedenza stradale: 43enne arrestato a Monza

Via Manzoni, l’uomo ha impugnato un taglierino provando più volte a ferire il pensionato, che è stato salvato dai passanti e dall’intervento della polizia

Polizia in azione

Polizia in azione

Monza, 15 Febbraio 2024 - Per una questione di precedenza stradale ha minacciato di morte un anziano, puntandogli contro un taglierino. Un atteggiamento aggressivo che ha mantenuto anche quando sono intervenuti gli agenti di polizia. Dai successivi accertamenti è poi emerso che l'uomo era in possesso di documenti falsi. E' successo sabato pomeriggio a Monza, intorno alle 16.30, quando una volante, percorrendo via Manzoni durante il normale servizio di controllo del territorio, è dovuta intervenire per porre fine all'aggressione ai danni di un anziano.

L'aggressione è nata per un futile diverbio legato a ragioni di precedenza nell’ambito della circolazione stradale. L'anziano è stato prima insultato, poi minacciato di morte con un taglierino. Nel pieno della discussione, l’uomo, un 43enne italiano senza fissa dimora e con precedenti per furti, rapine e detenzione di droga, ha provato più volte a colpire la vittima, non riuscendo nel suo intento grazie alla pronta reazione dei passanti e dell’arrivo della polizia.

Alla richiesta degli agenti di fornire indicazioni sulle proprie generalità, il 43enne prima si è mostrato vago e riluttante, poi ha fornito una carta d’identità italiana e valida per l’espatrio con generalità non corrispondenti a quelle reali. L’uomo è stato quindi arrestato per possesso di documenti di identificazione falsi e denunciato per minaccia aggravata e porto di oggetti atti ad offendere.