Tari 2024 a Milano: ecco le nuove scadenze per pagare la tassa sui rifiuti. Cosa cambia

Palazzo Marino ha approvato la modifica dei tempi di pagamento per agevolare i contribuenti

Novità in vista sul fronte Tari per i milanesi
Novità in vista sul fronte Tari per i milanesi

Via libera dal Consiglio comunale di Milano alle nuove scadenze per la tassa sui rifiuti: da quest'anno si pagherà con due versamenti semestrali, un primo in acconto fra giugno e luglio e un secondo a saldo fra dicembre e gennaio. L'Aula di Palazzo Marino, approvando una delibera proposta dall'assessore al Bilancio e Patrimonio, Emmanuel Conte, ha modificato il Regolamento per l'applicazione della Tari, in base al Testo unico per la regolazione della qualità del servizio di gestione dei rifiuti urbani, e ha stabilito che l'acconto sia calcolato applicando il 60% delle tariffe vigenti nell'anno precedente.

Cosa cambia

L’anno scorso il pagamento poteve essere effettuato in unica soluzione o in due rate: la rata unica aveva scadenza al 22 dicembre 2023, l’acconto scadeva il 6 dicembre 2023 e il saldo scade il 31 gennaio 2024.

Il commento

“Con la modifica approvata dall'Assemblea - spiega Conte - garantiamo a tutti i contribuenti almeno due date di pagamento distanziate nell'arco dell'anno, in sostituzione dei due versamenti ravvicinati fino ad oggi previsti, con l'obiettivo di agevolare i nostri concittadini negli adempimenti nei confronti dell'Amministrazione. Interveniamo sul calendario delle scadenze, aggiungendo questa facilitazione alle misure di semplificazione già introdotte anche grazie agli strumenti digitali". 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro