I genitori di Sofia Castelli: “Grazie a tutti per il sostegno. Ora abbiamo bisogno di silenzio”

Cologno Monzese, papà e mamma della ventenne uccisa dall’ex fidanzato Zakaria Atquaoui parlano a due giorni dai funerali della figlia

Sofia Castelli e Zakaria Atquaoui, il ragazzo che l'ha uccisa

Sofia Castelli e Zakaria Atquaoui, il ragazzo che l'ha uccisa

Cologno Monzese (Milano), 7 agosto 2023 – “Grazie, a tutti coloro che ci hanno sostenuto e accompagnato nel dolore della perdita della nostra piccola Sofia. Le parole di conforto e la vicinanza dei suoi amici, ci stanno aiutando ad affrontare questo momento difficile. Ora abbiamo bisogno di silenzio, di stringerci ai nostri cari”. Sono le parole dei genitori di Sofia Castelli, 20 anni, la giovane uccisa dall'ex fidanzato Zakaria Atquaoui, in casa sua a Cologno Monzese, perché non accettava la fine della loro relazione.

A due giorni di distanza dal funerale della giovane, mamma Daniela e papà Diego hanno voluto "esprimere profonda gratitudine a tutte le persone che ci hanno sostenuto e accompagnato in questo momento drammatico”.

I genitori, supportati dal loro legale Giuseppe Policastro, hanno detto di aver apprezzato “la vicinanza dell'amministrazione comunale di Cologno Monzese che ha disposto il lutto cittadino", e dei “rappresentanti degli studenti dell'Istituto Leonardo Da Vinci”, per aver organizzato «una fiaccolata in onore di Sofia e dato la possibilità a tutta la comunità di stringersi intorno alla nostra famiglia nel dolore”. “Ora abbiamo bisogno di silenzio, di stringerci ai nostri cari, grazie di cuore per esserci stati accanto”, hanno concluso.