Sergio Mattarella e la figlia Laura alla Prima della Scala del 2019
Sergio Mattarella e la figlia Laura alla Prima della Scala del 2019

Tutto in una giornata. Quello di oggi è il giorno di Milano per eccellenza. Il 7 dicembre ricorre Sant'Ambrogio, santo patrono di Milano. Una giornata, quindi, già di per sè particolarmente sentita dai milanesi. Anche perché proprio oggi, ovvero il 7 dicembre, viene assegnato il prestigioso riconoscimento dell'Ambrogino d'oro ai meneghini che si sono distinti in qualche settore della vita pubblica della città. A proposito di vita pubblica: nel tardo pomeriggio di oggi, dalle 18, gli appassionati di opera di tutta Italia saranno davanti alla tv per la Prima della Scala. E non solo nelle case. Dall'aeroporto di Malpensa al carcere di Opera e a quello di San Vittore, passando per l'ospedale Niguarda e una serie di teatri, auditorium e locali in tutta Milano: la Prima diffusa permetterà a milioni di persone di assistere allo spettacolo pur non avendo il biglietto di ingresso alla Scala.

Le bancarelle

Ambrogini d'oro e Prima della Scala, ma non solo. Attorno al Castello fino a domani c'è la fiera degli "Oh bej! Oh bej!", appuntamento tradizionale per eccellenza nel dicembre meneghino. Sono ben 343 le bancarelle di quest'anno: una schiera impressionante di ambulanti che propongono prodotti della tradizione accanto ad artigianato e idee regalo per Natale.

Il calcio

Con ricorrenze, spettacoli e bancarelle, nel Sant'Ambrogio del capoluogo lombardo non può mancare il calcio: match da "dentro o fuori" per il Milan sul terreno casalingo di San Siro, dove i rossoneri incontreranno il Liverpool in Champions League. Una notte cruciale, quindi, per l'esperienza della squadra allenata da Stefano Pioli nell'Europa del calcio che conta. Anche l'Inter è impegnata questa sera, ma su un campo lontano da casa: i nerazzurri giocano questa sera contro il Real Madrid.