Milano Pride 2023: parata, orario, percorso. Gli ospiti al concerto finale

Sabato 24 giugno il corteo arcobaleno colorerà la città: una festa di libertà che parla di inclusività, diritti, democrazia e autodeterminazione

Una manifestazione per i diritti Lgbt

Una manifestazione per i diritti Lgbt

Milano, 23 giugno 2023 - Milano è pronta a tingersi dei colori dell’arcobaleno. Domani, sabato 24 giugno, andrà in scena la parata del Pride, evento dell’orgoglio LGBTQIA+. Quale sarà il percorso? E gli orari? Le strade chiuse? Ma soprattutto, chi parteciperà all’evento conclusivo all’Arco della Pace? Ecco tutte le informazioni.

La parata

E’ ormai arrivato al culmine il mese arcobaleno di Milano. Dopo gli incontri, le mostre, gli spettacoli e le iniziative diffuse per tutta la città durante il Pride Month 2023, va in scena la parata, la grande celebrazione di libertà, aperta a tutti, che parla di inclusività, diritti, democrazia e autodeterminazione.

Approfondisci:

Pride Month, dalla rivolta di Stonewall al delitto di Giarre: le origini dell’orgoglio LGBTQIA+

Pride Month, dalla rivolta di Stonewall al delitto di Giarre: le origini dell’orgoglio LGBTQIA+

Percorso e orari

Il percorso della parata sarà lo stesso dello scorso anno.

Ore 15: concentramento in Via Vittorio Pisani, davanti a Stazione Centrale

Ore 16: partenza del corteo da piazza Repubblica. Proseguirà, poi, lungo viale Monte Santo, passerà per i Bastioni di Porta Nuova, per piazza XXV Aprile, per i Bastioni di Porta Volta e viale Elvezia, fino all’Arena Civica.

Ore 18.30: la Parata a piedi arriva in Arco della Pace

Dalle 18.30 alle 24: all’Arco della Pace grande evento finale

La mappa

I carri e chi ci sarà

Anche quest'anno il Partito Democratico sfilerà in prima linea per i diritti delle famiglie arcobaleno, delle persone intersessuali e per il contrasto alle discriminazioni omobitransfobiche con il suo carro realizzato insieme al gruppo Socialisti&Democratici del Parlamento europeo. Il Pd sarà nelle vie del centro di Milano per il Pride insieme, tra gli altri, alla segretaria nazionale Elly Schlein, al capogruppo al Parlamento europeo Brando Benifei e all'onorevole Alessandro Zan. 

Dopo la splendida parata di Roma, anche +Europa sfilerà con un suo carro, insieme agli amici di Radicali Italiani, dell'Associazione Enzo Tortora, e di Certi Diritti. A guidare la delegazione il segretario di +Europa, Riccardo Magi, e il deputato Benedetto Della Vedova.  All’evento parteciperanno anche Alleanza Verdi Sinistra e Reti Civiche.

Non sarà però presente, per motivi personali, il sindaco di Milano, Giuseppe Sala. Ma ieri, a Palazzo Marino, ha incontrato gli esponenti delle famiglie arcobaleno e del mondo Lgbtq+ con cui l'amministrazione ha deciso di aprire un tavolo tecnico di confronto sui temi più urgenti, come quello delle trascrizioni dei figli delle coppie dello stesso sesso. Mentre oggi, sul suo profilo Instagram, ha postato una fotografia che lo immortala accanto a un’automobile arcobaleno. 

L’evento all’Arco della Pace

All’ombra dell’Arco della Pace, è stato allestito il grande palco che ospita l'evento finale, con inizio previsto alle 18.30. La serata, che proseguirà fino a mezzanotte circa, prevede innanzitutto la presenza delle associazioni, le rivendicazioni della comunità Lgbtqia+ e i saluti delle istituzioni, oltre che momenti di approfondimento politico, con la presenza di attivisti esteri che racconteranno lo stato dei diritti nei loro paesi, in Europa e non. Non mancheranno poi momenti di intrattenimento e musica per cantare e ballare fino a tardi grazie agli artisti che, come ogni anno, partecipano all'evento a titolo gratuito.

L’evento finale arà trasmesso in streaming sul canale Youtube del Milano Pride per coinvolgere anche chi non ha potuto partecipare o chi è lontano. L’intero evento prevede il servizio di interpretariato in LIS.

Gli ospiti

Numerosi gli ospiti all’evento conclusivo. Ad accompagnare la serata, una staffetta di conduttori composta da Marta Pizzigallo, Alessio Viola, Elena Di Cioccio, Paolo Camilli e Victoria Cabello. Tra gli artisti che si alterneranno sul palco, ci saranno Baby K, Orietta Berti, Malika Ayane, i Coma_Cose, Ariete, Angelina Mango, Kaze, Antonino, i Santi Francesi, BigBoy, Ginevra, Italy Bares, Ethan, Kaput, MyDrama, Yosef, Evra, Blue Phelix, Osvaldo Supino, Matteo Romano, Luigi Strangis, Protopapa con Drama. Sono previsti inoltre tra gli ospiti Daniele Gattano, Debora Villa, Valentina Petrillo, Stefania Rocca, Francesca Cavallo e Simone Alliva. E’ inoltre prevista una impact performance curata da Angelo Cruciani ispirata al dialogo e alla rigenerazione del rispetto.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro