Morta Julia Ituma, promessa del volley azzurro: è precipitata dalla finestra dell’hotel dove alloggiava

Tragedia nella notte a Istanbul dopo la partita di Champions League della Igor Novara: la giocatrice milanese aveva 18 anni. I media turchi parlano di suicidio

Julia Ituma nel corridoio dell'hotel poco prima della tragedia ripresa dalle telecamere (dal sito hurriyet.com)
Julia Ituma nel corridoio dell'hotel poco prima della tragedia ripresa dalle telecamere (dal sito hurriyet.com)

Milano – Tragedia nel dopopartita della semifinale di Champions League di volley femminile a Istanbul. Julia Ituma, 18 anni, giovane opposto milanese della Igor Novara, è morta dopo essere precipitata dalla finestra dell'hotel dove alloggiava con la squadra.

Approfondisci:

Julia Ituma, dall’oratorio alla serie A1 con il mito di Egonu e Sylla: “Un sogno giocare con loro”

Julia Ituma, dall’oratorio alla serie A1 con il mito di Egonu e Sylla: “Un sogno giocare con loro”

Il corpo sulla strada

Il suo corpo è stato ritrovato intorno alle 5.30 di questa mattina davanti all’albergo Volley Hotel di Istanbul da alcuni dipendenti della struttura in cui la squadra alloggiava in attesa del rientro in Italia previsto per questo pomeriggio.o è scattato l’intervento dei medici, che non hanno potuto far altro che constatare il decesso, e della polizia che ha subito avviato le indagini.

Il volo dal sesto piano

Secondo la prima ricostruzione, la pallavolista sarebbe precipitata dalla finestra dell’alloggio al sesto piano che condivideva con la compagna di squadra Julia Varela, che ha detto di essersi addormentata e di non sapere cosa possa essere successo durante la notte. 

Le ultime ore in un video

Per poco più di un'ora, tra le 22.30 e le 23.50, Julia avrebbe camminato, da sola, lungo il corridoio del Burhan Felek Sports Hall, l'hotel di Istanbul dove alloggiava con la sua squadra, l'Igor Novara. Avrebbe parlato al telefono e poi si sarebbe seduta a terra, il volto verso il basso, per alcuni minuti. Poi si sarebbe alzata, per rientrare in camera dove dormiva insieme alla sua compagna di squadra, la spagnola Lucia Varela Gomez. Secondo i media turchi sarebbero queste le ultime ore di vita di Julia Ituma, immortalate dalle telecamere dell’albergo. E secondo il giornale turco Hurryet, quindi, quello di Ituma sarebbe stato un gesto volontario.

Le indagini

Secondo quanto apprende l’Ansa, la polizia di Istanbul, che è in possesso dei filmati dell’hotel, ha posto sotto sequestro il telefono cellulare di Julia e ne esaminerà il contenuto per cercare di comprendere cosa sia successo prima della tragedia. La salma è stata trasportata all’istituto di medicina legale per determinare la causa del decesso. 

Approfondisci:

Julia Ituma morta in Turchia, dolore e incredulità alla Bovisa: “Cosa è successo davvero?”

Julia Ituma morta in Turchia, dolore e incredulità alla Bovisa: “Cosa è successo davvero?”

I genitori e la Farnesina

I genitori di Julia, residenti a Milano, raggiungeranno in giornata Istanbul per eseguire il riconoscimento e seguire le indagini. Il ministero degli Esteri ha fatto sapere che il consolato generale a Istanbul e l'ambasciata a Ankara “stanno seguendo con la massima attenzione il caso“. Il consolato si è attivato con i familiari a cui sta fornendo la massima assistenza mentre un costante raccordo è assicurato con la squadra e il suo direttore sportivo, nonché con la federazione italiana pallavolo e le autorità locali. 

Sono atterrate nel tardo pomeriggio a  Milano Malpensa le atlete dell'Igor Gorgonzola di Novara, che hanno lasciato lo scalo usufruendo dell'assistenza speciale, ovvero evitando le uscite principali. Le giocatrici erano attese da personale aeroportuale e della società, per essere scortate sul bus, lontano da telecamere e cronisti. Gli altri passeggeri che hanno volato con loro, hanno detto di averle viste sparire dietro una porta, in silenzio, appena sbarcate.

Approfondisci:

Julia Ituma, morta la pallavolista. Cordoglio e affetto sui social: “Un talento e una meravigliosa ragazza”

Julia Ituma, morta la pallavolista. Cordoglio e affetto sui social: “Un talento e una meravigliosa ragazza”

La partita di Istanbul

La partita di Champions League di ieri sera a Istanbul era la più importante della stagione per Novara e vedeva contrapposte la squadra piemontese alla squadra turca dell’Eczacibasi. Dopo aver vinto l’andata in Piemonte settimana scorsa per 3-2, Novara è uscita nettamente sconfitta per 3-0 dalla sfida di ieri sera, dicendo addio alla finale che si giocherà proprio a Torino il prossimo 20 maggio.