Gucci accende il suo albero di Natale in Galleria Vittorio Emanuele: sui social si scatena la polemica

Milano, accesa l’installazione Gift of Love nell’Ottagono: una piramide di pacchi regalo argentati. Anche Sala ammette: “È un po’ strano”

L'albero di Natale firmato Gucci in Galleria Vittorio Emanuele (Foto Fasani)

L'albero di Natale firmato Gucci in Galleria Vittorio Emanuele (Foto Fasani)

Milano – È stato acceso da sindaco Giuseppe Sala nella serata di oggi lunedì 4 dicembre l’albero di Natale firmato Gucci nell’Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele II. Dopo anni di sponsorizzazione di Swarovski, la tradizionale installazione è stata affidata alla maison di moda del gruppo francese Kering (lo stesso di Yves Saint Laurent, Balenciaga e Bottega Veneta).

Come in negozio

L’albero di Gucci (realizzato attraverso la società Luxury Goods Italia spa) si chiama “The Gift of Love” e rappresenta una piramide di pacchi regalo dalla forma bombata, la stessa scelta dalla griffe per le sue vetrine natalizie. 

L'installazione natalizia nel negozio Gucci di Londra
L'installazione natalizia nel negozio Gucci di Londra

“Albero di airbag”

Abituati alla versione più classica dell’azienda di gioielli austriaca, sui social i milanesi si sono divisi sui giudizi alla nuova decorazione. C’è chi ne esalta l’originalità (pochini, a dire il vero) e chi invece lo bolla come “inguardabile”, “tristissimo”, qualcuno addirittura si è spinto a definirlo “un’albero di airbag” o “una catasta di cuscini”.

A sinistra, il concerto di Mahomood per l'inaugurazione il 5 dicembre del 2022 dell'albero firmato Swarovski. A destra, l'albero di Gucci (foto Fasani)
A sinistra, il concerto di Mahomood per l'inaugurazione il 5 dicembre del 2022 dell'albero firmato Swarovski. A destra, l'albero di Gucci (foto Fasani)

“Un po’ strano”

Alla cerimonia di accensione dell’albero hanno partecipato, oltre dal sindaco Giuseppe Sala, l'attrice Margherita Buy e il presidente di Gucci Jean-Francois Palus. Sala, scherzando, ha sottolineato come l'albero, a forma di pacchi regalo sovrapposti illuminati con il logo della casa di moda, possa apparire un “poco strano” ma come “a volte siamo criticati perché in Galleria c’è spazio solo per i grandi brand: è vero ma cerchiamo di tenere anche una presenza storica come quella della libreria Bocca. Quindi chiediamo, in questo caso anche a Gucci, di fare qualcosa per la città. Quindi qui c'è il vostro albero ma illuminerete anche un chilometro di strada al Corvetto, vi prenderete cura e abbellirete tre scuole lì intorno, sarete anche voi parte della comunità. Siamo molto fortunati e privilegiati a poter vivere in questa città ma è nello spirito milanese e ambrosiano che senza attenzione agli altri e solidarietà non viviamo bene".

Al Corvetto

Le decorazioni natalizie di Milano della casa di moda non si fermano infatti all’Ottagono. Gucci ha infatti investito 1.085.946,40 di euro per altri interventi in città. Le realizzazioni “made in Gucci” prevedono, oltre all’albero in Galleria e la copertura della volta, l’installazione di luminarie in via Enrico Martini, via Giacinto Mompiani, via dei Panigarola, via dei Cinquecento, oltre che l’illuminazione delle facciate di tre scuole in zona Corvetto (IC Marcello Candia in via Polesine, IC Fabio Filzi sede primaria via Ravenna, Scuola dell’infanzia in via Oglio 25). 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro