G7 Trasporti, foto dei ministri davanti al Duomo e Milano blindata. Ecco cosa c’è da sapere

Matteo Salvini e la concessionaria di auto elettriche cinesi vicino alla cattedrale: siamo circondati

Milano, 12 aprile 2024 - Al via al Palazzo Reale di Milano la seconda giornata del G7 Trasporti: i ministri, dopo la sessione straordinaria di ieri dedicata all'Ucraina, sono al lavoro oggi sul tema di “Futuro della Mobilità”. E il centro città anche oggi è sottoposto a imponenti misure di sicurezza.

Foto davanti al Duomo

La sessione è stata aperta, dopo la foto di gruppo sul sagrato del Duomo, dal vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Matteo Salvini, con lo scampanellio di una campana di Agnone.

La pubblicità cinese

"Non so se avete visto che alle spalle del Duomo c'è un marchio cinese, ormai siamo circondati", ha detto detto il vicepremier parlando con i giornalisti dopo la foto di famiglia del G7 dei Trasporti. Dietro la cattedrale infatti c'è una concessionaria, che espone in vetrina auto elettriche cinesi.

"Sta crescendo la consapevolezza del suicidio delle istituzioni europee di questi anni, non so se per dolo o se per ignoranza. Quindi abbiamo il dovere di invertire la marcia", ha aggiunto Salvini.

La mobilità del futuro

Aprendo la prima sessione di lavoro Salvini - riferisce la nota del Mit - "ha sottolineato le responsabilità dell'Europa che mette al bando i motori tradizionali aiutando la produzione cinese, ha ribadito il sì al nucleare e ha tenuto a evidenziare il ruolo di città innovativa della sua Milano".

Approfondisci:

Milano, perché per tre giorni nessuno potrà sorvolare il centro città: cosa c’entra il G7 trasporti

Milano, perché per tre giorni nessuno potrà sorvolare il centro città: cosa c’entra il G7 trasporti

Sicurezza

Oltre 300 militari impegnati a garantire la sicurezza
Oltre 300 militari impegnati a garantire la sicurezza

Il centro, come già ieri, nell'area di palazzo Reale dove si tiene il vertice, è transennato e presidiato dalle forze dell'ordine. I carabinieri di Milano fanno sapere che il piano sicurezza in occasione del G7 dei Ministri dei Trasporti di Milano impiega complessivamente oltre 300 militari, di cui 44 degli assetti specialistici (GIS, API/SOS, 1 team di tiratori scelti, 2 unità cinofile e 1 team di artificieri).

Alfa Romeo Milano

Alfa Romeo "Milano"
Alfa Romeo "Milano"

'"La gestione degli ultimi anni non rende merito al sacrificio di tanti operai, di tanti ingegneri e delle precedenti proprietà", ha detto il ministro Matteo Salvini, commentando  le dichiarazioni del ministro delle Imprese, Adolfo Urso, sull'ultimo modello di Alfa Romeo. "Che si chiami “Milano” per me è una bellissima cosa e accogliere uno dei grandi del mondo, il ministro canadese, che ha appena prenotato e pagato un'Alfa Romeo, vuol dire che il brand è assolutamente ancora d'eccellenza. Certo che dia lavoro a operai, a terzisti e a piccole imprese fuori dal territorio italiano non rende onore alla storia di questo marchio e di questa azienda. La gestione degli ultimi anni non rende merito al sacrificio di tanti operai, di tanti ingegneri e delle precedenti proprietà"..

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro