Fedez querela il Codacons. “Contro di me una campagna mediatica quotidiana”

Prosegue la battaglia a colpi di esposti tra il rapper e l’associazione di tutela dei consumatori

Fedez e la battaglia infinita con il Codacons

Fedez e la battaglia infinita con il Codacons

Milano, 19 febbraio 2024 – Fedez denuncia per calunnia e diffamazione il Codacons che con un esposto aveva chiesto alla Guardia di Finanza una verifica sulle società che gestiscono le attività artistiche del rapper. 

"Da tempo - scrivono i legali dell'artista - il Codacons ha intrapreso una campagna mediatica e giudiziaria quasi quotidiana nei confronti di Fedez per presunti comportamenti censurabili, quando non addirittura penalmente rilevanti. Tutte le contestazioni mosse - aggiungono - si sono rivelate infondate e strumentali unicamente ad attaccarlo ingiustamente”.

La battaglia

La vicenda è stata ripescata in questi giorni dal Codacons, associazione che sembra aver ingaggiato una battaglia senza esclusione di colpi con il rapper. Tutto parte dalla dichiarazione dello stesso Fedez che, in un’udienza nel corso di un processo in cui si trovava accusato di diffemazione dallo stesso Codacons l'artista si era dichiarato “nullatenente” in relazione al fatto che tutti i suoi “beni mobili e immobili” fossero intestati alle “sue società”. Di qui sarebbe scattata la richiesta alla Guardia di Finanza di Milano a firma dell’associazione di tutela dei consumatori.

Tempi duri

Per i Ferragnez si tratta di un periodo a dir poco burrascoso. Chiara Ferragni, infatti, si trova ad affrontare un momento di appannamento della propria immagine a causa dei numerosi scandali, a cominciare dal Pandoro gate.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro