Sparatoria a Cesate: 30enne ferito al collo, è grave

Trovato sanguinante al margine del Parco delle Groane. Indagano i carabinieri

Carabinieri nel parco delle Groane

Carabinieri nel parco delle Groane

Cesate (Milano), 20 marzo 2024 – Il ferito era sul ciglio della strada, in via Dante Alighieri, in un'area verde poco distante dal parco delle Groane a Cesate. Sanguinava e aveva un ferita al collo. È così che i soccorritori del 118 hanno trovato il marocchino di circa 30 anni stamattina intorno alle 12. Il nord-africano era stato ferito da un colpo di arma da fuoco al collo.

I soccorsi

Dopo le prime cure mediche sul posto, il ferito è stato trasferito in codice giallo all'ospedale Niguarda di Milano. Non è in pericolo di vita e verrà ascoltato nelle prossime ore dai carabinieri della Compagnia di Rho che hanno avviato le indagini per ricostruire l'accaduto e individuare il responsabile della sparatoria.

La pista

Da quel che si è saputo l'immigrato era stato arrestato in passato per droga. Non è la prima volta che nel parco delle Groane, noto per lo spaccio di droga, accadono fatti del genere.

I precedenti

Un anno fa era stato rinvenuto il cadavere cadavere seminudo di un uomo con evidenti segni di violenza, in via XVI strada. Il 29 marzo 2022 un altro uomo era stato trovato ferito da colpi di machete, privo di sensi, sempre ai margini del bosco. Qualche anno prima due marocchini di 26 e 45 anni si erano presentati al vicino pronto soccorso dell’ospedale garbagnatese con ferite d’arma da fuoco di piccolo calibro alle gambe. In questo caso era stato accertato che il duplice ferimento era maturato nell’ambito dello spaccio di droga, un regolamento di conti tra bande criminali rivali per spartirsi il territorio delle Groane.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro