Area B, quali sono le auto che possono circolare: inserisci la targa e scoprilo

Fra le difficoltà maggiori per gli automobilisti c'è quella di capire chi può entrare in base a sigle e classificazioni riportate sul libretto di circolazione

Area B le regole
Area B le regole

Il primo ottobre cambieranno le regole per l'Area B, l'ampia zona di Milano, nella quale non potranno accedere i veicoli considerati più inquinanti. Una modifica che sta scatenando numerose polemiche, in particolare di chi la considera particolarmente penalizzante per le fasce di popolazione più povere. Fra sigle sulla carta di circolazione, normative per le emissioni, date di immatricolazione, classe "Euro" di appartenenza del proprio veicolo molti stanno cercando di capire se hanno un'auto, una moto o un furgone che potrà ancora circolare o è a rischio multe.

A che Euro appartiene la mia auto? / PDF

Una delle difficoltà per gli utenti è individuare a quale classe "Euro" appartiene il proprio veicolo. A questo proposito il Comune di Milano ha pubblicato un Pdf che individua l'appartenenza del veicolo (Euro 1-2-3...) in relazione ai dati riportati sul libretto di circolazione e alle sigle CEE, V5 e Fap (Filtro anti particolato) a cui le normative dei divieti di circolazione nell'Area B fanno riferimento.

Il simulatore

Sulla sezione del Comune di Milano dedicato all'Area B c'è un "simulatore" che permette di sapere, inserendo la targa del proprio veicolo, se è sottoposto a limitazioni e quali sono. 

Come funziona

Per verificare se, al momento della compilazione, il proprio veicolo può o meno accedere all'Area B basta collegarsi all'apposita sezione del portale del Comune, inserire il numero di targa compilare la spazio relativo al codice Captcha (quello che serve a capire se sia una persona reale e non un "robot" a scrivere) e attendere il responso che è legato alla normativa in vigore al momento (per saperlo bisognerà quindi attendere l'1 ottobre).

La cartellonistica di Area B

Cosa cambia dall'1 ottobre?

Dall'1 ottobre 2022 partirà a Milano la nuova fase dell'Area B, che estenderà il divieto di circolazione anche alle autovetture per trasporto persone benzina Euro 2 e a quelle diesel Euro 5, con alcune deroghe. All'interno dell'area non potranno cosi' accedere le vetture Euro 0-1-2 benzina, Euro 0-1-2-3-4-5 diesel, Euro 0-1-2-3 a doppia alimentazione gasolio-GPL e gasolio-metano, con alcune esclusioni.

Le multe

Chi accede nell'Area B senza averne diritto verrà sanzionato con una multa compresa tra 163 e 658 euro. In caso di recidiva nel biennio, se si commette cioè la stessa infrazione due volte in due anni, si va incontro alla pena accessoria della sospensione della patente da 15 a 30 giorni.

COME "AGGIRARE" I DIVIETI 

I dati

Secondo l'elaborazione del Centro Studi di AutoScout24 (www.autoscout24.it) su base dati ACI - Automobile Club d'Italia, con le precedenti e nuove restrizioni, non considerando le auto diesel Euro 5 dei residenti a Milano, in totale si stima che saranno quasi 165 mila (24,2% del totale in circolazione) le vetture che non potranno circolare. E se si considera anche l'hinterland milanese, il numero di auto che non potrà circolare a Milano nelle zone dell'Area B sale a quasi 483 mila, pari al 26,7% del totale. A questi dati, che riguardano gli autoveicoli per trasporto persone, bisognerà poi aggiungere alcune fasce relative ai mezzi per trasporto cose, ciclomotori e motoveicoli e altre categorie di veicoli. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro