Milano, tre aggressioni in strada nell’arco di pochi minuti: una delle vittime è in gravi condizioni

Uomo di 39 anni portato in ospedale in codice rosso. Colpite anche due donne. Soccorsi in via Ludovico il Moro, via Inganni e viale Ceneri Monte. Allertati carabinieri e questura

L'intervento dei carabinieri (foto di repertorio)

L'intervento dei carabinieri (foto di repertorio)

Nell’arco di pochissimi minuti, intorno alle 22.15 di sabato sera, tre persone sono state aggredite per strada a Milano. Una delle tre vittime, un uomo di 39 anni, colpito il via Ludovico il Moro nei pressi dell’Alzaia Naviglio Grande, è in gravi condizioni. Le altre vittime sono due donne, di 32 e 50 anni, aggredite rispettivamente in via Inganni, nella zona nord ovest della città, e in viale Ceneri Monte, in zona Giambellino.

I soccorsi

Al momento non sono chiari i motivi e le dinamiche degli eventi, ma l’Agenzia regionale di emergenza urgenza è stata allertata, per i tre casi, tra le 22.17 e le 22.18. Il trentanovenne è stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso, mentre la cinquantenne e la giovane in codice giallo. Allertati i carabinieri e la questura di Milano.

Pericolo del sabato sera

Non è infrequente che il sabato sera a Milano si verifichino aggressioni di varia natura, ma il loro numero è in aumento. Soltanto venerdì, un ragazzo di vent’anni è stato circondato, picchiato e derubato da una decina di individui in piazza XXV aprile, una delle zone della movida milanese. 

Città con più reati d’Italia

Milano è la città d’Italia dove vengono denunciato più reati. In due anni, le rapine sono aumentate del 64% e i furti con strappo del 50%. In numeri assoluti parliamo di 16 mila rapine e 9 mila scippi denunciati negli ultimi cinque anni (il dato più alto d’Italia). La città è prima anche per furti con destrezza: segnalati, soprattutto, i borseggi sui mezzi pubblici.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro