A Lodi il progetto "Orchestra all'opera": un’occasione speciale per immergersi nella musica dedicata ai ragazzi

Il 21 e il 22 marzo ci saranno i due pomeriggi gratuiti per sperimentare coro e orchestra. A chi è rivolto e come funziona il progetto

La presentazione del progetto dell'orchestra alla Fondazione comunitaria della provi

La presentazione del progetto dell'orchestra alla Fondazione comunitaria della provi

Lodi, 18 marzo 2024 –  AAA cercasi aspiranti musicisti. Prosegue la ricerca di ragazzi da coinvolgere nel progetto “Orchestra all’Opera” dell’Associazione Laboratorio Nautilus ETS di Lodi. L’obiettivo è creare un’orchestra per i giovani fragili o di famiglie svantaggiate, attraverso la realizzazione di un laboratorio musicale orchestrale e vocale, dove i partecipanti possano sperimentare e individuare la propria specificità rispetto alla voce e/o uno strumento musicale.

E’ un laboratorio sociale, realizzato in partenariato con l'Associazione Musicale Gerundia, col sostegno del Comune di Lodi, che mira a offrire a ragazze e ragazzi un tempo ricco da un punto di vista culturale e musicale all’insegna di una convivenza fruttuosa. Uno degli obiettivi del progetto è quello di avvicinare alla musica coloro che diversamente non potrebbero usufruire di una formazione di questo genere.

Si prevede la creazione di uno spazio musicale e relazionale finalizzato alla creazione di una vera e propria orchestra e di un coro e rivolto a ragazzi di età compresa tra gli undici e i diciotto anni. Questo spazio funzionerà durante il tempo scolastico e la pausa didattica estiva. I giorni di prova gratuiti saranno: 21 marzo alle 15 all’accademia Gerundia di via Besana 8 per il coro; il 22 marzo, alle 15, al laboratorio Nautilus di via Secondo Cremonesi 46 a Lodi, per l’orchestra.

Il progetto è stato sostenuto da Fondazione comunitaria provincia di Lodi. “Questo è un bellissimo progetto perché coniuga la dimensione artistica e quella sociale – commenta il presidente della Fondazione Comunitaria di Lodi, Mauro Parazzi - . Siamo convinti che con iniziative di questo genere si possano anche aiutare i giovani ad intraprendere percorsi che li porteranno in futuro ad essere cittadini attivi e responsabili della nostra comunità. Un obiettivo su cui stiamo lavorando negli ultimi anni, anche attraverso l’istituzione di un Bando Giovani, che si rivolge agli under 30 come destinatari, ma anche come promotore”.