Disordini fuori dallo stadio. Tensione dopo la partita di calcio. Scattano dieci Daspo per i tifosi

I supporter di Fanfulla e San Giuliano City si erano affrontati incappucciati e brandendo mazze e bastoni

Disordini fuori dallo stadio. Tensione dopo la partita di calcio. Scattano dieci Daspo per i tifosi
Disordini fuori dallo stadio. Tensione dopo la partita di calcio. Scattano dieci Daspo per i tifosi

Tornano allo stadio travisati e con bastoni in mano, ma trovano la polizia e scattano dieci daspo. Cinque tifosi dell’A.S.D. Fanfulla e altri cinque del San Giuliano City sono finiti nei guai per fatti avvenuti il 10 dicembre a Pieve Fissiraga. Si disputava una partita di calcio tra le due squadre, ma i toni erano surriscaldati. Dopo un’indagine lampo, infatti, la Questura ha identificato le persone che ritiene coinvolte e il questore di Lodi Pio Russo ha emesso dieci daspo, con divieto di avvicinamento ai luoghi sportivi. È stato di fatto vietato l’accesso allo stadio ai sangiulianesi in occasione della partita disputatasi sabato 16 dicembre con il Sant’Angelo Lodigiano e ai coinvolti del Fanfulla, in vista del prossimo derby. I primi disordini si erano verificati già prima del fischio di inizio, fuori dallo stadio di Pieve Fissiraga, quando le due tifoserie, incrociandosi, si erano scambiate insulti e minacce, facendo esplodere alcuni petardi. I problemi sono aumentati a un’ora dalla fine della partita quando i tifosi, che erano stati scortati al parcheggio del centro commerciale del paese dalle forze dell’ordine, mentre defluivano per rincasare, sono tornati allo stadio.

Avevano i volti coperti e in mano bastoni ma, per fortuna, si sono trovati davanti la polizia ed è stato scongiurato il peggio. Alcuni sostenitori del San Giuliano erano tornati per scontrarsi con tifosi locali. Questi ultimi, a propria volta incappucciati, brandendo mazze e bastoni, in risposta alle minacce, hanno tentato, senza successo, di forzare il blocco della polizia. L’analisi delle riprese, da parte degli operatori della Scientifica, ne ha permesso l’identificazione.