Decine di clienti per i pusher che consegnavano le dosi sul lavoro

Quattro albanesi tra i 23 e i 46 anni sono stati arrestati per spaccio di droga, con incontri fissati in Borgo Adda o sul posto di lavoro dei clienti. Sequestrati hashish, marijuana, cocaina e 670 euro. Quattro misure cautelari scattate su ordinanza del gip di Lodi.

Decine di clienti per i pusher che consegnavano le dosi sul lavoro

Decine di clienti per i pusher che consegnavano le dosi sul lavoro

Spaccio in casa o sul posto di lavoro dei clienti, scattano quattro misure cautelari. Martedì all’alba quattro albanesi tra i 23 e i 46 anni si sono visti notificare tre custodie cautelari in carcere e una presentazione alla polizia giudiziaria. Era l’esecuzione di un’ordinanza del gip di Lodi perché i quattro sono ritenuti spacciatori. L’indagine, partita a marzo 2022, è stata svolta dalla Mobile. Gli accertamenti hanno portato a scoprire un viavai sospetto in un alloggio di via Defendente che, secondo gli inquirenti, era la base operativa dei pusher.

Ai primi di novembre nell’appartamento sono stati arrestati in flagranza due degli indagati. La successiva perquisizione ha permesso di sequestrare hashish, marijuana, cocaina, e 670 euro frutto di spaccio. I quattro sono disoccupati, gli appuntamenti venivano presi via messaggio e i clienti sarebbero decine, tra i quali gestori di esercizi pubblici e ristoratori, con incontri fissati in Borgo Adda, nell’appartamento monitorato o sul posto di lavoro dei clienti.

P.A.