Quotidiano Nazionale logo
20 feb 2022

Codogno, primo caso Covid. Tutti insieme in bici a due anni dall'inizio della pandemia

Giornata di manifestazioni nel secondo anniversario dall'inizio della pandemia

paola arensi
Cronaca

C'é chi in bicicletta, cioè oltre 300 persone e chi a piedi, cioè decine di podisti, ma oggi, 20 febbraio 2022, da Codogno e da Maleo, verso Casalpusterlengo, sono partiti tutti col cuore. La pedalata Zona rossa gravel, organizzata da Cycling team AVIS e Passione gravel e aperta dall'assessore regionale al Territorio Pietro Foroni, col sindaco Francesco Passerini, i sindaci della prima zona rossa, lo speaker del giro d'Italia di Somaglia e le altre autorità e la staffetta del Gruppo podistico casalese, porta con sé molti significati. Sono state proposte a due anni dall'inizio della pandemia con il caso del "paziente 1", Mattia Maestri ,proprio nell'area simbolo di questo dolore. Da una parte il ricordo in suffragio delle vittime del Covid, ben celebrato anche a Casalpusterlengo, davanti al monumento Sassi memoria e Comunanza, da amministrazione e Compagnia Casale nostra. Dall'altra la memoria delle restrizioni, della paura, la solerzia dell'esserci per tutti, nel continuo ragionare possibili soluzioni alle situazioni più buie. Infine la voglia di ricominciare.

Mattia Maestri (Imagoeconomica)
Mattia Maestri (Imagoeconomica)

L’intervista all’anestesista che si occupò del “Paziente 1” della pandemia

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?