Bruciano tre villette. Paura per i residenti

A Fiesco (Cremona) due abitazioni inagibili

Bruciano tre villette. Paura per i residenti
Bruciano tre villette. Paura per i residenti

L’allarme è scattato poco dopo le 19.30 di giovedì, quando le fiamme stavano ormai ghermendo i tetti di due delle tre villette a schiera in via Petrarca. Sul posto i pompieri di Crema che, visto il fronte del fuoco, hanno subito chiesto l’arrivo di rinforzi. Sono così state inviate una seconda squadra di Crema, una di Cremona, una di Orzinuovi e due autoscale da Cremona e Verolanuova.

La lotta contro il fuoco si è subito dimostrata impari perché, a mano a mano che i tetti venivano scoperchiati, il rogo diventava sempre più virulento per via del contatto delle braci con l’aria. La lotta con l’incendio è andata avanti parecchie ore, ma due delle tre villette sono andate irrimediabilmente perdute, mentre i pompieri sono riusciti a salvare la terza. Il fuoco ha distrutto i tetti e in parte anche il piano rialzato. E quel che non ha fatto il fuoco, l’ha fatto l’acqua necessaria per spegnerlo.

Alle cinque di venerdì le due villette sono state dichiarate inagibili e le famiglie hanno dovuto cercare riparo altrove. Secondo le prime indagini dei vigili del fuoco, le fiamme si sono sviluppate a causa del malfunzionamento della canna fumaria del camino della prima villetta a schiera. Il surriscaldamento è arrivato fino ai due tetti, formando la brace nelle travi e poi divampando in maniera violentissima. Sul posto anche tre ambulanze in supporto ai vigili del fuoco. Ai volontari è toccato dare conforto più che soccorso alle persone che assistevano alla distruzione della loro casa, in particolare a due ragazze di 14 e 22 anni e alla loro mamma di 54.

Pier Giorgio Ruggeri