Parabiago, via ai lavori di rifacimento della rete fognaria: quanto dureranno e quali strade verranno chiuse

Apre il cantiere in via Sabotino, durata prevista: 180 giorni. Per contenere i disagi, Gruppo CAP interverrà su porzioni stradali di circa 100 metri per volta

La zona interessata dai lavori

La zona interessata dai lavori

Parabiago (Milano), 5 marzo 2024 - Un investimento di un milione di euro per potenziare la rete fognaria, prevenire gli allagamenti e far fronte agli effetti degli eventi meteorici estremi causati dal cambiamento climatico grazie a un intervento in via Sabotino che ha la finalità strategica di migliorare il servizio su gran parte del territorio comunale.

I lavori proseguiranno per 180 giorni, interesseranno un tratto lungo oltre mezzo chilometro e, per contenere i disagi per i cittadini, Gruppo CAP opererà su porzioni successive di circa 100 metri per volta. “Siamo partiti tempo fa nel pensare progetti risolutivi ai problemi di allagamenti che la città subisce ogni volta che si verificano piogge intense ed estreme –  commenta il sindaco Raffaele Cucchi –. Lo abbiamo fatto coinvolgendo Gruppo CAP, che ringrazio per la professionalità con la quale ha operato e sta operando tutt’ora. Si tratta di interventi strutturali importanti e non scontati. Cercheremo, nella gestione del cantiere, di recare meno disagi possibili alla cittadinanza a fronte di un beneficio evidente”.

“Si tratta di un importante intervento che consentirà di migliorare sensibilmente la qualità della vita dei cittadini di Parabiago, e che si inserisce nella più ampia strategia di riqualificazione della rete idrica della Città metropolitana di Milano –  spiega Alessandro Reginato –, direttore servizio idrico di Gruppo CAP. Stiamo infatti realizzando un vasto programma di interventi adottando anche tecnologie innovative come, per esempio, nuovi strumenti di monitoraggio e di modellizzazione per la manutenzione e la pianificazione predittiva. Allo stesso modo, stiamo sviluppando un ampio programma di interventi che impiegano tecnologie basate sulla natura, le Nature Based Solution, per alleggerire il carico di acque meteoriche che la nostra rete si trova a dover gestire, in particolare in occasione di bombe d’acqua ed eventi eccezionali causati dal cambiamento climatico”.

I lavori prevedono il rifacimento del tratto di rete con tubature di diametro maggiore, così da evitare quei cedimenti stradali che si erano registrati negli ultimi tempi. Oltre al tema della sicurezza, l’intervento consentirà inoltre di ridurre il fenomeno delle cosiddette acque parassite, che consiste nell’infiltrazione all’interno della fognatura di acque pulite che da un lato sovraccaricano la rete e dall’altro rendono meno efficace il processo di depurazione. Infine, grazie al collegamento con la vasca in via di realizzazione nell’area del cimitero, l’intervento concorrerà alla mitigazione degli allagamenti che, in occasione di forti piogge, si verificano nel sottopasso di via Matteotti.