Parabiago, gli studenti del Maggiolini tornano a scioperare: aule ancora gelide

In molti hanno manifestato fuori dalla scuola secondaria. Quelli del Liceo sono invece entrati nelle classi

Lo sciopero fuori dall'Itet Maggiolini

Lo sciopero fuori dall'Itet Maggiolini

PARABIAGO (MILANO) - Ancora uno sciopero al Maggiolini di Parabiago. Questa mattina migliaia di studenti non sono entrati a scuola manifestando al di fuori dell'edificio per l'ennesimo problema al riscaldamento dell'istituto con aule che non arrivavano a 13 gradi di temperatura.

Nella giornata di lunedì i tecnici di Città Metropolitana erano intervenuti all'alba per evitare problemi con la pompa di calore, ma oggi la questione delle aule gelide si è ripresentata. Gli operatori di Città Metropolitana avevano effettuato un controllo straordinario lo scorso sabato alla cabina elettrica che serve sia l'Itet Maggiolini che il liceo Cavalleri, trovando condensa nella cabina elettrica e soprattutto un vecchio trasformatore danneggiato in grado di non funzionare in maniera corretta. I tecnici hanno deciso di far passare la corrente necessaria per le scuole tutta attraverso il secondo trasformatore e l'escamotage per ora ha funzionato. La questione però è quanto mai attuale. Sono stati sollevati tanti dubbi relativi ai trasformatori, che risalgono agli anni ’90 e presentano disfunzioni pratiche. Uno dei due dovrà necessariamente essere sostituito, ma pare non ci siano al momento fondi e la questione relativa al blocco della corrente e alla pompa di calore rimane. Gli studenti del Liceo Cavalleri sono comunque entrati in classe.