Christian Sormani
Cronaca

Palio di Legnano 2023, il programma: Provaccia, Santa Messa, sfilata e corsa dei cavalli

Un fine settimana infuocato

Tutto pronto per il Palio 2023 a Legnano

Tutto pronto per il Palio 2023 a Legnano

Legnano (Milano), 25 maggio 2023 - Sarà un fine settimana infuocato quello che porta verso il Palio di Legnano 2023. La città e le sue contrade (La Flora, Legnarello, San Bernardino, San Domenico, San Magno, San Martino, Sant'Ambrogio e Sant'Erasmo) sono in piena festa. Ecco il programma.

La Provaccia

Si inizia venerdì 26 maggio quando verrà disputato al “Mari”, il 38esimo Memorial Favari, la Provaccia. Nata negli anni ‘80 dalla volontà del Collegio dei Capitani e delle Contrade, il Memorial Favari noto come “Provaccia” è una corsa a pelo con lo stesso regolamento del Palio riservata a giovani fantini emergenti. La manifestazione prende il nome dall’indimenticato Luigi Favari, Presidente del Comitato organizzatore dell’allora Sagra del Carroccio. Venerdì, tutti i contradaioli saranno sugli spalti dello Stadio Mari a sostenere i lori colori e a far crescere sempre più l’attesa per la domenica del Palio. Inizio alle 20.

Santa Messa sul Carroccio

Domenic 28 maggio, in piazza San Magno il Carroccio sarà il “palcoscenico” sul quale si susseguiranno la Messa presieduta dal Prevosto della Città di Legnano, l’Investitura religiosa dei Capitani del Palio, il volo propiziatorio delle colombe e la benedizione dei cavalli e dei fantini che correranno il Palio. Un antichissimo cerimoniale, dove simboli, gesti, tradizioni e ritualità sono parte integrante della complessa liturgia del Palio di Legnano. Come 847 anni fa, secondo un rituale riscritto nel 1954 da Monsignor Virgilio Cappelletti e approvato dal Cancelliere Apostolico Giovanni Battista Montini, futuro Papa Paolo VI, Legnano entra nel momento più sacro della manifestazione storica. Appuntamento dalle 10.

La sfilata

Domenica 28 maggio, si terrà la sfilata delle 8 contrade per le strade della città. Da 147 anni Legnano celebra e rievoca, ogni ultima domenica di maggio, uno spettacolo senza pari, il gioiello del Palio di Legnano, la sua unicità e l’esempio più importante di tutta Italia: il Carosello Storico. Per le vie cittadine sfilano oltre duemila contradaioli e figuranti che vestono preziose e accurate ricostruzioni di abiti, ori, armi e oggetti del XII secolo la cui fedeltà e accuratezza è sotto il vigile controllo della Commissione Permanente dei Costumi del Palio.

Del Carosello Storico fa parte anche il Carroccio trainato da sei buoi bianchi, la Compagnia della Morte, guidata dal leggendario Alberto da Giussano, che rappresenta il gruppo di armati che nella Battaglia del 29 maggio 1176 difesero strenuamente il Carroccio. Appuntamento dalle 15 per tutto il percorso sfilata, da piazza Carroccio a via XX Settembre.

La corsa a pelo

Poi una volta entrati al Mari inizieranno le corse a pelo nell'anello dello stadio Mari. Quest’anno  per ragioni di sicurezza i posti per assistere alla gara dal campo sportivo “Mari” saranno 842 in meno, passando da 8.600 a 7.758 posti disponibili.

Divieti e modifiche alla viabilità

Venerdì 26 e domenica 28 maggio, in occasione della disputa della Provaccia e del Palio, sosta e circolazione dei veicoli conosceranno diverse variazioni in prossimità dello stadio Mari e delle zone della città interessate dal passaggio del corteo storico.

Il 26 maggio, dalle 18 alla mezzanotte, è istituito il divieto di circolazione e il divieto di sosta con rimozione forzata nelle strade prossime allo stadio Mari: via Pisacane (nel tratto compreso tra via Como e via XX Settembre), via Palermo, via Puccini, via Ferrara, via Bellini, via Piacenza e via Como. Sabato 27 maggio sarà vietata la circolazione in via Pisacane nel tratto fra via Como e via Palermo. Domenica 29 maggio sarà istituito il divieto di sosta dalle 7.30 in tutte le vie interessate dal corteo storico, quindi da Piazza Carroccio allo stadio Mari, e l’area di ammassamento delle contrade, compresa fra Piazza Carroccio, via Milano, via Santa Caterina, il Sempione e viale Gorizia. I divieti alla circolazione cominceranno alle 9.00 e (sino alla mezzanotte) nelle strade dei manieri di contrada e nelle vie a ridosso dello stadio (Pisacane, Piacenza, Bellini, Ferrara, Palermo e Puccini). Dalle 12 alle 19 il divieto di circolazione interesserà tutte le strade percorse dal corteo storico, l’area di ammassamento delle contrade e le vie di accesso a queste due zone.

I parcheggi per la sosta dei veicoli che si potranno utilizzare per seguire la sfilata e il palio ippico sono: centro commerciale Cantoni, via Matteotti, piazza Mercato, piazza I Maggio, via Colombo, parcheggio Agenzia delle Entrate (via Pisa). Il parcheggio di via Gaeta sarà sempre accessibile in ingresso, l’uscita sarà possibile da via Liberazione dopo la conclusione del corteo storico.