Lite e botte all’ex moglie In manette sudamericano

L’uomo, 46 anni, da tempo perseguitava la donna

Lite e botte all’ex moglie  In manette sudamericano

Lite e botte all’ex moglie In manette sudamericano

Era diventato una vera e propria ossessione per la ex moglie, tanto da farla nascondere in bagno per evitare le botte. Nei guai è finito un 46enne sudamericano che perseguitava da tempo la ex consorte picchiandola e vessandola. L’ultimo episodio qualche giorno fa quando, nella casa di Parabiago, tra la donna e l’ex marito era scoppiata una furiosa lite. Sul posto sono arrivati i carabinieri, chiamati da vicini allarmati per le urla. I militari, giunti sul posto, hanno bloccato l’uomo. Gli ex coniugi, entrambi originari dell’Ecuador, litigavano spesso e l’uomo era diventato molto violento. La donna si è nascosta in bagno per sfuggire all’ira dell’uomo che è stato arrestato e ora dovrà rispondere del reato di maltrattamenti in famiglia. Una storia che ricorda molto quella accaduta tempo fa sempre a Parabiago e sempre con protagonista una famiglia sudamericana. In manette con l’accusa di maltrattamenti e violenza sessuale era finito un peruviano di quarant’anni: la vittima è sua moglie, stessa età e stessa nazionalità. La donna aveva sempre subito in silenzio, convinta che non ci fossero alternative. La donna quarantenne era in condizioni tali che era stato necessario trasportarla al pronto soccorso. D’intesa con il pubblico ministero Ciro Caramore i carabinieri avevano provveduto ad arrestare il marito, che è stato portato nel carcere di Busto Arsizio. Ch.S.