Legnano, incendio nella discoteca di via Maestri del Lavoro: ipotesi dolosa

Secondo le prime ricostruzioni, l’ingresso sarebbe stato danneggiato e all’interno sarebbe stato gettato liquido infiammabile

Vigili del fuoco (Foto d'archivio)

Vigili del fuoco (Foto d'archivio)

Legnano (Milano), 22 dicembre 2023 – Un incendio si è sviluppato all’altezza dell’ingresso principale della discoteca MyLand in via Maestri del Lavoro, chiusa ormai da tempo e dunque deserta, ed è stato fortunatamente spento in breve tempo dai Vigili del Fuoco che, intervenuti sul posto, hanno impedito che le fiamme si propagassero all'intera struttura: secondo i primi elementi raccolti, l’origine delle fiamme è dolosa.

L’episodio ha avuto come teatro gli spazi di accesso al noto locale nella serata di giovedì 21 dicembre: secondo la prima ricostruzione, pare che una vetrata all’ingresso della discoteca sia stata rotta e che all’interno sia stato poi gettato liquido infiammabile al quale è stato dato fuoco. Per spegnere le fiamme sono intervenuti i vigili del fuoco di Legnano (con loro anche i volontari vigili del fuoco di Inveruno e i vigili del fuoco di Busto Arsizio) che hanno impedito che le fiamme si propagassero poi all’interno.

Il locale è poi stato messo in sicurezza, mentre per gli accertamenti del caso sono intervenuti gli uomini della Polizia di Stato di Legnano. E proprio con i primi rilievi svolti dagli agenti è emerso che l’ipotesi più probabile sia quella dell’incendio doloso: l’ingresso della discoteca, infatti, pare sia stato danneggiato proprio per permettere poi di appiccare il fuoco. Saranno i prossimi accertamenti a fornire qualche risposta in più e a permettere la corretta ricostruzione dei fatti.